Cerca nel quotidiano:


Carpi-Livorno 1-4. Poker e zona salvezza più vicina

Il Livorno coglie la prima vittoria esterna in campionato e avvicina la zona salvezza. Di Pedrelli, Murilo e Giannetti le reti del successo

Mercoledì 26 Dicembre 2018 — 19:07

Mediagallery

E dire che ci mancava Diamanti e che Valiani nel riscaldamento si è fatto male. Il Livorno coglie il primo successo esterno in campionato e avvicina sensibilmente la zona salvezza ora distante solamente quattro punti (in attesa delle altre partite). Una vittoria netta e convincente quella dei ragazzi di Breda che stanno attraversando un ottimo momento di forma. Con quello di oggi sono quattro i risultati utili consecutivi per gli amaranto che non sembrano conoscere ostacoli. Contro il Carpi poi si è sbloccato finalmente l’attacco visto che tre dei quattro gol sono arrivati da Murilo e Giannetti. La cura Breda sta andando oltre ogni più rosea aspettativa: con lui al comando il Livorno è un’altra squadra che gioca alla pari con tutti e che può ambire ad una salvezza che, a ottobre, sembrava irraggiungibile.

Contro il Carpi, Breda non ha cambiato la propria filosofia ma qualche interprete sì. In cabina di regia c’è Bruno affiancato da Rocca e Agazzi. Davanti confermati Murilo e Raicevic. L’avvio è stato tutto di marca amaranto e Pedrelli dopo pochi minuti ha sbloccato il match. Poi è stato Raicevic a sfiorare più volte il raddoppio ma, alla prima occasione creata, gli emiliani hanno pareggiato con Di Noia. Nella ripresa c’è stata una sola squadra in campo, quella amaranto. Che prima ha raddoppiato con Murilo, al suo primo gol stagionale, poi ha chiuso i conti con una doppietta di Giannetti. Avanti così Livorno, adesso non resta che battere il Padova per chiudere l’anno nel migliore dei modi.

Il tabellino
Carpi: 
Colombi, Pezzi, Poli, Buongiorno (58′ Vano), Pachonik, Mbaye, Pasciuti, Di Noia (48′ Piscitella, 77′ Mokulu), Jelenic, Machach, Arrighini. A disp: Serraiocco, Piscitelli, Suagher, Frascatore, Concas, Ligi, Romairone, Saric, Wilmots. All: Castori
Livorno:
 Mazzoni, Di Gennaro, Bogdan, Dainelli, Gasbarro, Bruno, Rocca, Agazzi (74′ Porcino), Pedrelli (68′ Maicon), Murilo (70′ Giannetti), Raicevic. A disp: Zima, Romboli, Gonnelli, Marie-Sainte, Iapichino, Luci, Gemmi, Canessa. All. Breda
Arbitro: Piccinini di Forlì
Rete: 9′ Pedrelli, 23′ Di Noia, 53′ Murilo, 82′ Giannetti, 93′ Giannetti
Note: angoli 4-3 per il Livorno, ammoniti Pasciuti, Di Gennaro, Gasbarro, Giannetti, recupero 1 + 5′

Mazzoni 6: leggermente avventata l’uscita in occasione del pareggio emiliano, passa il resto della partita praticamente inoperoso.

Di Gennaro 6,5: sicuro e preciso nelle chiusure aeree, qualche sbavatura quando Machach lo punta in velocità.

Dainelli 7: il difensore lento e impacciato di inizio campionato sta lasciando il posto ad un altro giocatore che gioca con sicurezza e guida il reparto difensivo con autorità.

Bogdan 7: altra partita da incorniciare per l’ex Catania. Va anche vicino al gol con un bolide da fuori area.

Pedrelli 6,5: titolare per il forfait di Valiani, ripaga la fiducia con il gol del momentaneo 0-1. Preziosa la sua spinta a destra, altro giocatori rigenerato da Breda (68’ Maicon 7: ottimo il suo spezzone di gara. Serve gli assist per i due gol di Giannetti).

Rocca 6: sicuro nel terzetto di centrocampo, offre un buon supporto a Bruno sia in fase di interdizione che di diga davanti alla difesa (70’ Porcino 6: non fa rimpiangere il compagno di squadra).

Bruno 7: prima finisce sul mercato, poi spesso e volentieri in tribuna. Adesso invece sembra quasi imprescindibile. Pregevole l’assist per Pedrelli.

Agazzi 7: avvia l’azione dell’1-2 con una bella azione personale. Detta il tempo a praticamente tutte le azioni amaranto.

Gasbarro 6,5: si sta scoprendo un esterno sinistro di tutto rispetto. Sfiora il gol in avvio di gara e offre una spinta costante sulla sua corsia di competenza.

Raicevic 7: solo la traversa e Pasciuti sulla linea gli negano la gioia del gol che avrebbe meritato ampiamente. Tiene su la squadra e fa tantissime sponde. Ora è l’attaccante che serve al Livorno.

Murilo 6,5: finalmente anche il brasiliano si è sbloccato con una rete da attaccante vero. Bene anche quando deve attaccare la profondità e mettere in difficoltà la difesa avversaria (70’ Giannetti 7,5: entra benissimo in partita come testimoniano le dure reti che chiudono il match).

All. Breda 7,5: il suo Livorno gioca che un piacere. Coglie la prima vittoria esterna degli amaranto e la squadra sembra rinata. Chissà dove saremo adesso se fosse stato in panchina fin dall’inizio.

Riproduzione riservata ©

22 commenti

 
  1. # Maurizio

    Ma Murilo deve giocare per forza?

  2. # Maurizio72

    Cari corvi..cari finti livornesi..cari anti spinelliani..rodete rodete..oggi le vostre gufate non sono servite…abbiamo dato classe in campo e di cottributi caratteriali senza contare i 4 gol..le traverse e i salvataggi sulla linea…FORZA E SOLO MAGICO LIVORNO ❤

  3. # cappuccino

    C’è ancora qualche “lucarelliano” in giro?

  4. # giancarlo

    QUESTO E’ IL VERO LIVORNO , PECCATO …….NON DICO ALTRO !!!!

  5. # Dr. Baciocca

    Subito rinnovo contratto a BREDA, allenatore da categoria, bravo ed esperto.
    Grazie al mister ed a tutti i giocatori.
    Sono certo che Breda ha chiarissimo su quali giocatori fare affidamento e di chi si deve prendere per salvarci.
    Spero che la societa’ SIA PRESENTE , come debbono essere presenti i tifosi allo stadio.
    Domenica tutti allo stadio a sostenere e ringraziare questi magnifici ragazzi.

    SEMPRE FORZA VECCHIA UNIONE SPORTIVA LIVORNO

    1. # Nicola

      Breda ha il rinnovo automatico in caso di salvezza.

  6. # Fratelli Gigli

    Grande partita. Nessuno può dire niente. Siamo in ripresa, formazione tosta e combattiva come serve per salvarsi. Ringrazio Breda e un pensiero per Lucarelli che in fin dei conti tanti giocatori li aveva scelti lui. Avanti Livorno e sotto con il Padova. Vorrei vedere uno stadio più pieno con i Veneti. I giocatori se lo meritano.

  7. # Nena

    Se Lucarelli fosse stato mandato via prima a questo punto la.metà clasdifica era sicuramente nostra. Sembra di vedere un’altra squadra

  8. # Enrico65

    Condivido in pieno l’articolo!Se continuiamo così e ne sono convinto ci toglieremo delle soddisfazioni!! Grandi ragazzi!! Grande Breda!!

  9. # ANDREA

    Ognuno faccia quel che da fare.
    Lucarelli bel giocatore ma più volte bocciato da allenatore.
    Breda professionista di esperienza.

  10. # Federico

    Inutile girarci intorno, questo Breda ha cambiato la nostra squadra in modo incredibile, a dispetto di chi voleva a tutti i costi chiudere la disfatta iniziale con Lucarelli.
    Il Livorno adesso ha un gioco spumeggiante e se la può giocare veramente con tutti…avanti così e sempre e solo forza Livorno

  11. # Bob

    Uno squadrone davvero

  12. # Nevo

    Breda determinante….ci fosse stato dall”inizio il Livorno sarebbe nella zona alta della classifica. Gestione Lucarelli…. un disastro, un Grande Spinelli ha corretto in corsa…

  13. # maremosso

    Immaginiamo quale entusiasmo avrebbe generato nella tifoseria un Livorno così vent’ anni fa’! Ma siamo nel 2018…e come tale anche la prossima domenica questi ragazzi giocheranno in una cornice deprimente. Chi spera il contrario si rassegni. Poco importa però, perché questi stanno dimostrando di non aver bisogno di stimoli esterni per fare risultato. Giocherebbero con il medesimo entusiasmo anche a “porte chiuse”. Tuttavia questo non vuol dire che chi ha voglia di fare il tifo non debba farlo. Ma è risaputo, noi tifosi amaranto siamo delle pecore, e quindi – che lo si condivida o no – se qualcuno ci dice di non fare il tifo, noi ubbidiamo. Zitti…anche se ci scoppia dentro la voglia di tifare. Ma siamo fortunati, perché alla nostra mollezza questi ragazzi contrappongono uno spirito che nessuno avrebbe mai immaginato potessero avere. Semplicemente grandi….

  14. # Così è se vi pare

    Lucarelli come selezionatore Breda come allenatore

  15. # Alisia

    E ora avanti tutta, teste bassa e pedalare…Come ai vecchi tempi …..Un augurio di Buon Anno ai giocatori, a gli sportivi e….all’allenatore bravo e con i fiocchi!!!….HASTA LA VICTORIA SIEMPRE!!!!!!!…..

  16. # exgradinataoracurvanord

    Grande Livorno,
    e Grande Spinelli…anche stavolta l’ha indovinata,
    ma secondo voi è fortuna o Aldo è un grande conoscitore di calcio.
    Ricordiamoci che è Genovese, con le caratteristiche di un Genovese tipo,
    ma sarà ricordato e osannato quando non sarà piu Presidente del AS Livorno Calcio.
    Abbiamo visto grandi calciatori e spesso imprese memorabili con lui,
    Forza Livorno, Grazie Spinelli

  17. # giancarlo

    E ADESSO BASTA SALVEZZA ………ALZIAMO UN PO’ IL TIRO , PUNTIAMO A QUALCOSA DI PIU’ CONSONO ……..POI SI VEDRA !!!!

  18. # Giova 67

    PARTITA ENCOMIABILE. …PRATICAMENTE. ……
    P E R F E T T A..!!!!!
    QUESTO È IL LIVORNO CHE VOGLIAMO VEDERE…
    BREDA È UN ALLENATORE DI SPESSORE..E SI VEDE….BENE TUTTI I REPARTI…ABBIAMO VINTO SENZA ALINO….ANCHE SE LO VOGLIAMO IN CAMPO SEMPRE…..DAI LIVORNO. …CONTINUA A LOTTARE E VINCERE…AVANTI COSI….FORZA VECCHIA UNIONE….

  19. # VOLTONE

    mi piacerebbe che tutti i tifosi e sportivi livornesi chiudessero il loro commento con almeno la dicitura FORZA LIVORNO , questo gruppo se lo merita

  20. # VOLTONE

    sempre FORZA LIVORNO in tutti i sensi

  21. # marco

    forza Livorno continuiamo così grandi ragazzi