Cerca nel quotidiano:


Foscarini: “Importante dare continuità”

Il tecnico, felice per la vittoria sulla Pistoiese, si dice soddisfatto dei 36 punti conquistati nel girone di andata

Domenica 18 Dicembre 2016 — 23:53

Mediagallery

Per Foscarini questa era la partita della conferma dopo il colpo grosso in quel di Cremona: “Cercavo continuità dopo quel che avevamo fatto lunedì scorso, volevo dalla squadra una dimostrazione di maturità. Temevo un rilassamento che invece non c’è stato. Siamo stati bravi a capire i tempi di gioco, ad attaccare, tener palla e difenderci a seconda del frangente. La prospettiva adesso è cercare di migliorarsi, inizia adesso il girone di ritorno”. Una giornata che, complici anche gli altri risultati, sorride al Livorno. Si arriva al giro di boa a 36 punti: “Sono soddisfatto di quanto fatto dai ragazzi, alla squadra do un bel 7”. Infine, un commento su due singoli: “Maritato è molto utile per la nostra manovra, anche se non ha segnato la sua prestazione è stata notevole. Venitucci oggi l’ho invertito con Marchi dopo aver provato questa soluzione in settimana e direi che è andata bene”.

Rossini ha sbloccato il match con un gran gol: “Questa è una delle reti più importanti della mia vita, non tanto per la sua bellezza ma per il valore. La dedico a la mia famiglia che mi è stata sempre vicina, al dottor Jankovic di Monza e a tutti i miei compagni che mi hanno fatto sentire a casa. Siamo un gruppo unito che con il tempo è migliorato e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Ora dobbiamo soltanto continuare così e pensare già alla prossima sfida di Roma”.

In gol anche Dario Venitucci: “Sono felice per la rete e per la vittoria. Non era facile affermarsi dopo il 3-2 di Cremona ma siamo stati bravi a non deconcentrarci e a giocare con la giusta attenzione per tutta la partita. Adesso scendiamo in campo con la mentalità vincente e anche l’approccio alla gara è sempre giusto come dimostrano i tre gol. Portiamoci a casa questo risultato e pensiamo alla prossima partita”.

Sconfitta non del tutto inattesa per il tecnico ospite Gian Marco Remondina: “C’è una differenza notevole tra noi e il Livorno, sia tecnicamente che nei giocatori. Siamo partiti per sorprendere gli amaranto, ma una volta subito il gol abbiamo fatto fatica. Adesso abbiamo due partite chiave con Lupa Roma e Pro Piacenza prima della sosta, sicuramente possiamo far meglio”.

 

Riproduzione riservata ©