Cerca nel quotidiano:


Grosseto-Livorno 1-0, amaranto beffati al 90′

Gli amaranto perdono all'ultimo secondo dopo una gara priva di emozioni. In rete per il Grosseto Sicurella. Pontedera prossimo avversario per il riscatto

Sabato 21 Novembre 2020 — 20:30

di Filippo Ciapini

Mediagallery

Succede di tutto allo Zecchini di Grosseto con il Livorno che perde a tempo scaduto. Prestazione opaca degli amaranto che subiscono il gol del vantaggio al 93esimo con Sicurella lasciato solo al tiro. Decisamente meglio il secondo tempo dei ragazzi di Dal Canto che hanno provato a creare occasioni pur senza impensierire particolarmente il portiere avversario. Gli amaranto hanno perso due derby su due. Pontedera, prossimo avversario, per il riscatto (foto di archivio).

TABELLINO

Grosseto (4-3-1-2): Barosi, Raimo, Cretella (45′ Sicurella), Ciolli, Gorelli, Fratini (85′ Simeoni), Moscati, Campeol, Russo (53′ Kraja), Boccardi (64′ Galligani), Sersanti (64′ Kalaj). A disposizione: Antonino, Pierangioli, Manicone, Consonni, Pedrini, Bertoli, Scaffidi. All. Stefani

Livorno (4-4-2): Stancampiano; Gemignani, Di Gennaro, Sosa, Porcino; Parisi, Piccoli, Agazzi, Marsura (79′ Braken); Murilo, Mazzeo. A disposizione: Matysiak, Marie Sainte, Deverlan, Pecchia, Morelli, Haoudi, Pallecchi, Bussaglia, Canessa, Caia, Fremura. All. Dal Canto
Arbitro: Maranesi di Ciampino
Note: angoli 2-3, ammoniti Sosa, Marsura, Gorelli, recupero 2’+3’“

Il match. Una partita al limite del soporifero quella tra gli amaranto ed i padroni di casa con entrambe le squadre che si stavano avviando ad un tranquillo pareggio a reti bianche. Livorno praticamente mai pericoloso se non per un tiro nel primo tempo calciato clamorosamente a lato da Marsura. Amaranto senza quella garra che ha contraddistinto i ragazzi di Dal Canto fin ad ora. E’ così che al 93esimo, a circa dieci secondi dalla fine della gara, un innocuo lancio lungo “a spazzare” della difesa avversaria ha bucato la retroguardia amaranto con Di Gennaro che si è fatto sottrarre la palla da Moscati. L’attaccante livornese serve Galligani, palla poi per Sicurella che, lasciato solo da Gemignani, davanti al portiere non sbaglia. Una sconfitta amara. Tre punti persi che allontanano, di fatto, il Livorno dalla zona tranquilla della classifica.

L’analisi. Livorno che si presenta con un modulo atipico rispetto al consueto 4-2-3-1. Fuori Haoudi, uno dei migliori della squadra, al suo posto Piccoli che oggi non è riuscito a trovare la quadra della partita. Porcino non ingrana e Parisi, seppur sufficiente la sua prova, non può secondo noi giocare come esterno di centrocampo. Amaranto sottotono fin dal primo minuto si ostinano a fare lanci lunghi e giocate inutili. A calcio però si gioca in maniera semplice ed un Livorno così non si era mai visto. Discutibile la scelta di fare un solo cambio in tutti e novanta i minuti. Le forze fresche erano fondamentali, gli undici titolari erano visibilmente appannati e qualche subentrato avrebbe fatto non poco comodo per ribaltare l’inerzia della partita. Urge una massiccia inversione di rotta che potrebbe arrivare domenica 29 contro il Pontedera all’Armando Picchi per riprendere da quello che questa squadra sa fare: giocare semplicemente e, soprattutto, con grinta e fame di vincere.

Pagelle Livorno Calcio

Stancampiano 6: Il migliore dei suoi, fa quel che può. Non ha colpe sul gol.
Gemignani 5.5: Errore che costa caro, per il resto buona partita di spinta offensiva.
Di Gennaro 5.5: Complice del disastro amaranto, dopo ottimi interventi l’unico sul quale è in ritardo è quello della rete del Grosseto.
Sosa 5.5: Fuori forma, così non va.
Porcino 5.5: Un terzino dovrebbe fare i solchi sulla fascia.
Parisi 6: Senza dubbio meglio come terzino, prova a spingere ma il modulo non esalta le sue qualità.
Piccoli 5: Inconsistente, la sua sparizione dal gioco amaranto è degna del miglior illusionista.
Agazzi 5.5: Non brilla come sempre, impacciato.
Mazzeo 5.5: Prova a dettare il gioco ma rallenta le azioni, il tocco di prima con il passare del tempo diventa obsoleto.
Marsura 5: L’errore del primo tempo è da matita rossa. (Dal 79’ Braken 6: Il primo vero tiro del secondo tempo è suo).
Murilo 5.5: A differenza di altri ce la mette tutta, magari pecca di eccessiva caparbietà, ma almeno lotta. Purtroppo però oggi non basta.
Mister Dal Canto 5: Il 4-4-2 non funziona, gli interpreti pure. La scelta di fare un cambio solo poi appare inspiegabile, Mazzeo non regge 90 minuti così come Murilo. Il Livorno di oggi è stato sottotono

Riproduzione riservata ©