Cerca nel quotidiano:


Livorno-Alessandria 0-1, sconfitta (su rigore) a tempo scaduto

Gli amaranto cadono al 92esimo per mano di Eusepi che, su rigore, spiazza Neri. Appuntamento per domenica 7 marzo alle 15 contro la Giana Erminio a Gorgonzola

Giovedì 4 Marzo 2021 — 17:25

di Filippo Ciapini

Mediagallery

Livorno (3-4-1-2): Neri; Marie Sainte (55′ Nunziatini), Sosa, Deverlan; Parisi, Bussaglia (46′ Buglio), Castellano (78′ Irace), Gemignani; Mazzarani (65′ Bobb); Evan’s, Bueno (78′ Caia). A disp: Stancampiano, Paci, Dubickas, Pallecchi, Canessa, Cremonini. All. Amelia
Alessandria (3-5-2): Pisseri; Prestia, Cosenza (78′ Di Gennaro), Sini (78′ Gazzi); Parodi, Chiarello (66′ Di Quinzio), Giorno (66′ Bruccini), Casarini, Celia; Eusepi, Corazza (66′ Arrighini). A disp: Crosta, Crisanto, Podda, Rubin, Stanco, Poppa, Bellodi. All. Longo
Arbitro: Zufferli di Udine
Rete: 92′ rig. Eusepi
Note: angoli 2-4, ammoniti Evan’s, Marie Sainte, Cosenza, Neri

LIVORNO – Sconfitta immeritata per gli amaranto che cadono per 0-1 contro l’Alessandria. Una partita che francamente stava andando nella direzione più giusta, quella del pareggio. Poche le azioni da gol da entrambe le parti e tanta intensità dal punto di vista della cattiveria. Il Livorno, tra le due, ha forse giocato meglio concedendo poco ad una rosa attrezzata per la serie B. Al 90esimo però l’episodio chiave. Arrighini, spalle alla porta, si gira e viene atterrato da Sosa. Un contatto che c’è stato ma il numero 11 dei grigi ha accentuato non poco la caduta. Dagli undici metri è andato Eusepi che ha spiazzato Neri, autore comunque di un’ottima prova. Neanche il tempo di andare a centrocampo per battere la ripresa del gioco che arriva il triplice fischio. La squadra di Amelia esce a testa alta da una partita dove, sulla carta, partiva da sfavoritissima lottando comunque su ogni pallone. Contro la Giana Erminio, domenica 7 marzo alle 15, il Livorno dovrà ripartire da questo spirito.

IL COMMENTO DI RUBINO SUGLI EPISODI ARBITRALI
Prima del mister il direttore sportivo Raffaele Rubino ha fatto una premessa.
“Il contatto ci è sembrato leggero. La gara mi sembra che gli ultimi venti minuti sia stata indirizzata nella nostra metà campo, dopo aver visto l’ammonizione su Mazzarani e Marie Sante non ci credevamo. Queste piccole cose cambiano l’inerzia della partita. Non mi sembra che l’Alessandria ci abbia impensierito. Mi dispiace sia perché era un punto fondamentale contro una squadra forte che per lo spirito della squadra messo in campo. La fiducia arriva dalle prestazioni e dai risultati, oggi non abbiamo portato a casa niente e dispiace. Ma questa prestazione ci deve dare spirito per dire ci siamo, siamo vivi. Abbiamo uno step importante subito domenica, questo poteva essere qualcosa di importante, ma ciò non toglie che i ragazzi hanno fatto una partita determinata”.

AMELIA POST-PARTITA
“L’esito della partita è una sconfitta che ci penalizza. Devo fare i complimenti ai ragazzi, in pochi giorni si sono messi a disposizioni e abbiamo concesso solo qualche passaggio finalizzato al nulla. Meritavamo almeno il pari e dà un po’ fastidio, ma credo sia un punto di partenza. Abbiamo fatto 93 minuti di attenzione e strategia tattica giusta, con un po’ più potevamo anche segnare e vi assicuro che non tutti lo hanno fatto. Rimane il fatto che abbiamo dato segnali importanti. Per il futuro sono tranquillo. Evan’s è un giocatore duttile, aveva le caratteristiche giuste per impensierire la difesa avversaria. Poteva essere più lucido in porta, ma ha giocato poco e comunque ha corso 96 minuti. Bueno era il nostro specchietto delle allodole, ha preso tante botte, ha avuto spirito di sacrificio, sono soddisfatto. Da qui in avanti la strategia alla gara sarà fondamentale”.

LE PAGELLE
Neri 6.5 – Peccato per il rigore perché la prestazione è stata solida.
Marie Sante 6 – Non combina niente di sbagliato, esce infortunato. (Dal 52’ Nunziatini 6 – In un ruolo non suo regge l’urto).
Deverlan 5.5 – Torna in campo e prova a gestire la difesa, ci riesce in parte.
Sosa 5 – Altro giro altro regalo. E’ vero Arrighini compie fallo in partenza, ma si fa comunque superare e lo atterra.
Parisi 5.5 – Meglio rispetto alle uscite precedenti, tende a non crossare di prima risultando prevedibile.
Bussaglia 6.5 – Questo ragazzo migliora partita dopo partita, recupera cento palloni in un tempo. (Dal 45’ Buglio 5 – Entra e cambia la partita…in negativo).
Castellano 5.5 – Parte bene e si eclissa nel tempo, è lasciato da solo. (Dal 76’ Irace 5.5 – Giovanissimo e all’esordio, parecchio impreciso).
Gemignani 5.5 – Oggi giornata no, difende male e non attacca.
Mazzarani 5.5 – Molto molto molto fuori condizione, cammina in mezzo al campo. Da apprezzare la grinta. (Dal 62’ Bobb 5.5 – Poca roba).
Evan’s 5 – Quel ruolo potrebbe esaltare la sua velocità, invece esalta la sua non tecnica. Perlomeno ha corso 95 minuti.
Bueno 4.5 – Sembra di vedere lo spirito del primo Braken, sempre in terra, braccia aperte e lamentarsi. (Dal 76’ Caia 5.5 – Poteva fare poco).

Amelia 6: Tutto sommato la squadra non ha giocato male. Il 5-3-2 in fase difensiva stava pagando e la scelta di Bueno è dettata da un Dubickas lievemente infortunato ma pronto per domenica. Ottimo l’atteggiamento della squadra e la grinta del mister.

Riproduzione riservata ©