Cerca nel quotidiano:


Livorno-Arzachena 2-1. Riscatto amaranto. Pisa (secondo) a meno 7

Ottima prestazione degli uomini di Sottil che si prendono in tre punti e allungano sui nerazzurri fermati a Pontedera sull'uno pari. Cuneo-R. Siena rinviata per neve

domenica 03 dicembre 2017 16:40

Mediagallery

Di Anna Campani e Simone Panizzi

Era importante vincere, tornare sulla giusta strada e il Livorno non ha deluso le aspettative davanti a un’Arzachena che ha fatto veramente poco. A portare in vantaggio gli uomini di Sottil, prima Vantaggiato al 20′, poi Doumbia ha raddoppiato al 30′. Per l’Arzachena in rete Curcio al 59′. (LA CLASSIFICA)

PRIMO TEMPO: Livorno che domina la partita fin dai primi minuti di gioco, velocità sulle fasce, un Luci su tutti i palloni e un Doumbia sempre vicino all’azione, frutto di un pressing costante davanti a un’Arzachena che mai ha davvero impensierito gli amaranto. I pochi guizzi in avanti sono stati abilmente arginati dalla difesa di casa. La partita si sblocca al 20’ con Vantaggiato che segna dalla destra dopo aver raccolto da Murilo (buona la sua prestazione in campo). Dopo appena dieci minuti Doumbia raddoppia servito da Vantaggiato sul filo del fuorigioco.

SECONDO TEMPO: Stesso copione del primo tempo o quasi. Nei secondi 45’ di gioco l’Arzachena ha fatto qualcosa di più, tanto da trovare la rete con Curcio al 59’. Ma togliendo l’azione da rete, la pericolosità degli ospiti è stata blanda. Gli amaranto non hanno mai mollato, cercando la terza rete con molta determinazione, senza però riuscire a trovarla. Qualche errore c’è stato e anche una leggera sofferenza, ma non c’è mai stata partita. Il dominio di Vantaggiato e compagni è stato costante.

Pulidori 6: non si aspettava il tiro di Curcio, improvviso e angolato, rimanendo forse un po’ piantato a terra. Per il resto lavora soprattutto in uscita e con i piedi.

Pedrelli 6,5: cross sempre intelligenti, che spesso trovano l’uomo in area, uniti a un discreto lavoro difensivo.

Pirrello 6: qualche disattenzione rischia di costar cara, ma gioca condizionato da un giallo nel primo tempo.

Gasbarro 6: il lungagnone Vano lo impegna spesso, e lo costringe a giocare bendato dopo un duro corpo a corpo.

Franco 6,5: come Pedrelli dall’altro lato affonda spesso e volentieri in fascia, dietro concede le briciole a Taufel dopo avergli preso le misure.

Luci 7: il migliore in campo per intensità e per qualità delle giocate, insieme a Bruno ha preso in mano la mediana gestendo la manovra senza interruzioni.

Bruno 6,5: qualcosina meno di Luci, perché a volte lavora più nell’ombra, ma una prestazione comunque piena di lampi.

Doumbia 6,5: tartassato da Peana, trova spesso il modo di sfuggire al terzino sardo e segnare il raddoppio sull’assist di Vantaggiato (87’ Morelli sv).

Murilo 6: mescola insieme cose ottime, vedi lo spunto da cui nasce il vantaggio e il filtrante per Vantaggiato nel raddoppio, a qualche giochetto brasiliano di troppo (66’ Baumgartner 6: entra bene, dopo due minuti potrebbe subito segnare ma spara su Ruzittu. Conferma le buone impressioni di coppa).

Valiani 6,5: largo a sinistra, ma in realtà si sposta a seconda delle esigenze della squadra, coprendo ogni possibile falla della nave (87’ Perez sv).

Vantaggiato 6,5: seppur non nella sua miglior giornata, mette a referto un gol e un assist. Nella ripresa manda alto di testa da un metro (79’ Montini sv).

All. Sottil 7: forse la miglior partita casalinga del Livorno, che per una volta trova un avversario disposto a giocarsela e non a chiudersi a oltranza in difesa. Il derby è ormai definitivamente alle spalle.

LE INTERVISTE –  Mister Sottil, analizzando la gara di oggi si può dire che il Livorno abbia saputo disporre bene dell’Arzachena e che il gol subito non abbia avuto contraccolpi sulla squadra?
“Probabilmente è una della partite che abbiamo interpretato nel modo migliore quest’anno. Se devo trovare un difetto, potevamo chiuderla prima viste le tante occasioni avute. Il calcio è strano, l’Arzachena ha segnato con l’unico tiro in porta ed è assurdo trovarsi a mettere in discussione il risultato in una gara dominata. Mi aspettavo questo tipo di partita, dobbiamo crescere adesso nello sfruttare meglio le ripartenze e eliminare alcuni momenti di cali di concentrazione”.

Il centrocampo visto oggi ha avuto un impatto forte sulla partita.
“Bruno e Luci insieme sono una diga importante davanti alla difesa e uniti all’equilibrio di Valiani diventano un fattore chiave per la squadra. Abbiamo preso Bruno a inizio stagione sapendo che avrebbe potuto portare in dote queste caratteristiche, di Luci posso dire che è un professionista esemplare. Senza nulla togliere a Giandonato e Gemmi, che sono stati utili finora e lo saranno ancora”.

Adesso sotto di nuovo con l’accoppiata coppa e campionato nel volgere di una settimana.
“A Viterbo cercherò di gestire le forze e dare spazio a qualche giocatore fresco, come già fatto con l’Arezzo. A Carrara domenica ci aspetta una partita tosta, ho avuto il loro allenatore Baldini ed è uno che fa correre e tanto le proprie squadre. Non sarà facile”.

Abdou Doumbia: “Nel primo tempo abbiamo avuto molte occasioni da rete, potevamo chiuderla prima. Siamo stati bravi a gestire la palla anche nei momenti difficili, l’importante erano i tre punti, è andata bene. I tuoi gol sempre di rapina – Ormai le mie reti sono tutte così, la cosa fondamentale però è che questi gol servano per la squadra e per i nostri obiettivi. Un Doumbia che sempre di più impensierisce i terzini avversari – “Durante l’allenamento faccio semplicemente quello che mi dice il mister, in settimana lavoriamo per queste situazioni quindi la domenica metto in pratica le cose. Una prova di carattere quella del Livorno – “Dopo la partita di Pisa ci siamo rialzati subito, già mercoledì in Coppa Italia abbiamo fatto una buona gara. Come sempre adesso pensiamo al prossimo impegno, prima quello di mercoledì e poi quello di domenica prossima”.

Andrea Gasbarro: “Era importante riscattarci subito. Abbiamo fatto una buona partita, creando molto e prendendo gol nel loro unico vero tiro dell’Arzachena. Dobbiamo continuare su questa strada. In alcune occasione abbiamo un po’ sprecato – “Sì, come ho detto, oggi abbiamo creato tanto e magari concretizzato meno di quello che volevamo, ma volevamo vincere e così è stato. La cosa più positiva di oggi è stata la reazione della squadra e la nostra prestazione. Chi è entrato in corsa, come sempre, ha dato il suo contributo – “Chi è subentrato durante la gara ha fatto indubbiamente bene, siamo riusciti anche per questo a rimanere in attacco”. Un segnale forte per le inseguitrici – “Noi dobbiamo pensare solo a noi stessi e a fare bene. Poi vedremo”.

IL TABELLINO

Livorno: Pulidori, Pedrelli, Pirrello, Gasbarro, Franco, Luci, Bruno, Doumbia (87′ Morelli), Murilo (65′ Baumgartner), Valiani(87′ Pérez), Vantaggiato (79′ Montini). A disp. Romboli, Borghese, Hadziosmanovic, Marchi, Gonnelli, Gemmi, Giandonato, Ponce. All. Andrea Sottil
Arzachena: Ruzittu, Baldanzeddu, La rosa, Piroli, Peana (92′ Peana), Vano, Casini (76′ Marco), Taufer (76′ Bertoldi), Nuvoli, Curcio, Sanna. A disp. Cancelli, Esposito, Maestrelli, Sbardella, Lisai, Russu, Varricchio. All. Mauro Giorico
Arbitro: Fiorini di Frosinone (Zanardi-Magri)
Reti: 20′ Vantaggiato, 30′ Doumbia, 59′ Curcio
Note. Angoli: 9-2. Ammoniti: 8′ Vano, 11′ Pirrello, 21′ Taufer,  72′ Franco, 81′ Pedrelli. Spettatori: 4.966

 

 

Riproduzione riservata ©

Photogallery

13 commenti

 
  1. # Cotetino

    Bene…..vittoria che mette dietro l’angolo la sconfitta immeritata dell’ Arena …..ma non avevo dubbi. Ora pronti e concentrati per la prossima di Carrara se poi stasera dalla Valdera giungessero notizie..

  2. # Bull dog 1993

    Uela il piatto è servito….meno 7 e via

  3. # Ciccio

    Ok per la vittoria, ok per la squadra, ok per Sottil, ma….stiano attenti non si può “gigioneggiare”..poi ti bu’ano!!!….

  4. # Rossini

    Aveva vinto anche a Pisa. Solo che al Pisa hanno dato i tre punti.

  5. # Sde

    Secondo me , Gasbarro migliore del Livorno

  6. # Dr Baciocca

    Solo il Livorno puo’ perdere questo campionato.
    Ora a gennaio acquisti mirati ed importanti e la pratica si chiude a marzo, perché questa occasione per salire in B è unica e irripetibile.
    Sbaglio o siamo già CAMPIONI D’INVERNO?
    FORZA VECCHIA UNIONE SPORTIVA LIVORNO

    1. # Benny

      A Gennaio acquisti mirati? Sarebbe la prima volta della gestione Spinelli, ho più paura cessioni remunerative come suo solito fare.

  7. # Traf

    Dottor baciocca. Queste frasi del tipo :”solo il livorno puo’ perdere il campionato” significano poco e sanno anche di gufata. i campionati si vincono a marzo. Se segue un po’ il calcio e lo conosce..quindi non mettiamo ansia alla squadra. Una partita alla volta. Tutti sappiamo quanto sia importante levarsi da questa serie c. Ma e’ lunga. Il titolo d’inverno festeggiatelo da solo. Saluti

    1. # Dr Baciocca

      Non riesco a capire questo velo di polemica.
      Penso che tutti e due vogliamo vedere il Livorno in serie B.
      D’altra parte cosa si deve dire quando abbiamo una bella squadra,siamo primi in classifica con 7 punti di vantaggio sulla seconda ed una societa’ con persone capaci. Non è gufare è essere realisti .
      Quanto ai campioni d’inverno,le testate giornalistiche lo mettono in risalto per la serie A, non vedo perche’ non dovremmo essere orgogliosi di questo risultato , anche se capisco di importanza relativa.
      Io ne sono contento, perche’ vuol dire che siamo attualmente la meglio squadra del girone e lo festeggio brindando alla salute del ” nostro” Livorno.
      SEMPRE FORZA VECCHIA UNIONE SPORTIVA LIVORNO

  8. # Paolo

    Attenzione: Carrara partita difficile

  9. # Balloballino

    A me la Carrarese dopo il rocambolesco pareggio in casa, con i cugini di campagna, mi sembra una squadra di briai ! Contro il Livorno stai a vede come saranno belli sobri !

  10. # Enzo

    Con questo freddo ci vole un ponce

  11. # Traf

    Dottor baciocca. Nessuna polemica ci mancherebbe.non volevo dire che lei e’ un gattone nero. Le porgo i miei saluti e le stringo la mano (destra) con la sinistra stringo un ferrone di cavallo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.