Cerca nel quotidiano:


Livorno-Cittadella, Breda: “Vogliamo lasciare l’ultimo posto”

Ritorna il campionato dopo la sosta dovuta alle nazionali. Il Livorno vuole lasciare l'ultimo posto della classifica. Mister Breda opta per le due punte con dietro Diamanti

sabato 24 novembre 2018 06:44

Mediagallery

di Lorenzo Evola

Al rientro dalla sosta, il Livorno ospita il Cittadella di Venturato (calcio di inizio alle 15), proveniente dal successo interno per 3-2 con il Venezia.
Squadra tutt’altro che semplice da affrontare quella veneta che, oltre ad occupare la quarta posizione complice un sorprendente avvio di stagione, vanta la miglior difesa del torneo e sei turni di imbattibilità. Lo stesso non vale, purtroppo, per gli amaranto, ancora in fondo alla classifica con il peggior attacco del campionato e in mezzo ad una turbolenta situazione societaria. Ventidue i calciatori convocati da Breda, all’esordio al Picchi. Out Porcino e Parisi per problemi muscolari oltre a Soumaoro e Albertazzi per scelta tecnica.

In conferenza stampa, il mister amaranto si è mostrato ottimista e convinto di riuscir a portare a casa punti importanti: “C’è sicuramente voglia di lasciare l’ultima posizione che la squadra non merita assolutamente, i ragazzi li ho visti bene, tatticamente siamo pronti. Il Cittadella è una bella squadra, organizzata ma che come tutte ha dei punti deboli che dobbiamo essere bravi a sfruttare. La sosta è stata utile, tante cose saranno automatizzate con il passare del tempo ma ora come ora l’importante è far punti. Abbiamo lavorato sia sulle palle inattive a favore sia su quelle a sfavore ma ciò che conta è la partita, speriamo di vedere dei risultati. Alcuni eventuali acquisti a gennaio? La squadra è numericamente importante, devo trovare soluzioni in alcune zone del campo ma sono contento dei giocatori che ho a disposizione”. Sui singoli: “Dainelli? L’ho visto bene, ha passato una settimana un po’ particolare ma so che può darmi molto così come altri. Luci e Giannetti titolari? Luci ha lavorato molto in questa settimana ma è fermo da un po’ e bisogna dargli tempo per recuperare al meglio. Lo stesso vale per Giannetti. Il rapporto con Diamanti? L’anno scorso con me a Perugia non giocò molto perché veniva da sei mesi di inattività, quest’anno ha fatto la preparazione, fisicamente sta bene ed è molto importante per noi”. Chiosa finale su Mazzoni: “Luca lo conosco bene dai tempi della Ternana è un ragazzo intelligente ma eccessivamente passionale, deve lavorare su quest’aspetto”.

Probabile formazione (3-4-1-2): Zima; Di Gennaro, Bogdan, Gasbarro; Pedrelli, Valiani, Bruno, Fazzi; Diamanti; Murilo,  Raicevic.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # Gradinata Forever

    Contro il Cittadella isoliamo i cori contro Spinelli, sosteniamo la squadra, il resto sono problemi che non appartengono ai tifosi. Forza Livorno….

  2. # Orestino

    I cori contro Spinelli lasciamoli fuori dallo Stadio, tutti uniti per il Livorno. La proprietà della società è della Famiglia Spinelli, se qualcuno decide di comprarlo ben venga, ma teniamoci stretto il Signor Aldo che ha fatto un gran bene alla città, assicurando un lavoro a tante famiglie e facendo vedere nel tempo il Calcio che conta all’Ardenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.