Cerca nel quotidiano:


Livorno-Crotone 0-1. Ko immeritato

Seconda sconfitta in altrettante gare per il Livorno che viene battuto in casa dal Crotone. Decisiva la rete nel finale di Simy. Troppe occasioni fallite dagli amaranto

lunedì 17 settembre 2018 23:25

Mediagallery

Così come a Pescara, il Livorno guarda i propri avversari esultare al termine di una partita che avrebbe meritato un esito ben diverso (in fondo all’articolo la fotogallery). Vince il Crotone con l’unico tiro in porta subito dagli amaranto quando mancavano soltanto cinque minuti al termine del match. Purtroppo la serie B è questa qui: non puoi lasciare il minimo spazio agli avversari che subito vieni castigato. E pazienza se hai creato almeno tre nitide occasioni da rete, la dura legge del gol (come amava definirla Max Pezzali nella celebre canzone) è questa. Cosa salvare quindi di questa partita? Sicuramente l’atteggiamento della squadra che per tutta la durata della partita ha proposto il proprio gioco. Da migliorare c’è la freddezza sotto porta perché quando capitano tre nitide palle gol almeno una va sfruttata. Nonostante le numerose assenze, Lucarelli propone il suo consueto 3-5-2 con la sorpresa Maicon a destra e il debutto di Agazzi accanto a Luci e Diamanti. In attacco, complice l’infortunio di Giannetti, spazio al duo Kozak-Murilo. I primi minuti di gara sono di puro studio: nessuna della due squadre si scopre e a risentirne è lo spettacolo. Occorre attendere la fine del primo tempo per assistere alle prime occasioni ed in entrambi i casi Cordaz salva il Crotone prima su una conclusione di Diamanti poi su un colpo di testa di Dainelli. Nella ripresa il Livorno cala vistosamente e i calabresi iniziano ad affacciarsi dalle parti di Mazzoni. Lucarelli si gioca la carta Raicevic mentre Stroppa inserisce Simy. Chi indovina la mossa vincente è il tecnico del Crotone visto che il suo attaccante a cinque minuti dalla fine sblocca il match con un facile tocco da dentro l’area piccola. Nel finale altro miracolo di Cordaz su Raicevic e triplice fischio che sancisce la fine di un match che lascia molto amaro in bocca.

Il tabellino
Livorno: Mazzoni, Albertazzi (85′ Giannetti), Dainelli, Di Gennaro, Maicon, Agazzi, Luci (66′ Valiani), Diamanti, Iapichino, Kozak (72′ Raicevic), Murilo. A disp: Zima, Pedrelli, Bogdan, Gonnelli, Bruno, Soumaoro, Gasbarro, Dell’Agnello, Frick. All. Lucarelli
Crotone: Cordaz, Cuomo, Marchizza, Faraoni (59′ Stoian), Rohden (85′ Molina), Benali, Firenze, Martella, Nalini, Budimir (78′ Simy). A disp: Festa, Figliuzzi, Vaisanen, Golemic, Crociata, Romero, Zanellato, Spinelli. All. Stroppa
Arbitro: Piccinini di Forlì
Rete: 84′ Simy
Note: angoli 5-5, ammoniti Benali, Faraoni, Diamanti, spettatori 6.339, recupero 0′ + 4′

Mazzoni 6: pochissimo lavoro, prende gol da un metro senza poter far niente.

Albertazzi 6: concede poco o niente agli attaccanti ospiti, si conferma innesto prezioso (87’ Giannetti sv: pochi minuti come mossa della disperazione).

Dainelli 6: ampiamente sufficiente, è in ritardo di un soffio su Simy nell’azione del gol ma paga la disattenzione di un compagno.

Di Gennaro 6,5: un filo meglio dei colleghi di reparto, dal suo lato il Crotone non crea quasi niente.

Maicon 5,5: se la cava bene su un cliente complicato come Martella, ma attacca poco e male la profondità. Timido.

Diamanti 6,5: sprazzi di classe come ai bei tempi, sa sempre dove giocare il pallone. Lucarelli lo tiene in campo anche col segnale di riserva acceso.

Luci 6: prezioso nei raddoppi sugli attaccanti spalle alla porta, cala un po’ nel ritmo nella ripresa (66’ Valiani 6: un paio di buoni break in ripartenza, non cambia gli equilibri ma è utile).

Agazzi 6: bene in fase di recupero palla, manca forse nell’appoggiare l’azione offensiva con continuità.

Iapichino 5,5: una sola disattenzione ma fatale su Firenze che mette l’assist vincente.

Kozak 5,5: lavora più per i compagni che per sé stesso, quando ha una mezza palla buona è troppo macchinoso (72’ Raicevic 6: un tiro strozzato e un altro destinato all’angolino toccato da Cordaz. In crescita)

Murilo 6,5: subito dentro la partita, punta a ripetizione la difesa calabrese e crea diverse situazioni pericolose.

All. Lucarelli 6,5: il Livorno interpreta bene la partita, scendendo in campo concentrato e con la giusta dose di cattiveria agonistica. Occasioni amaranto nettamente superiori, ma nel calcio vince chi la butta dentro.

L’INTERVISTA AL MISTER

Il presidente Spinelli le ha fatto i complimenti e ha detto che la squadra gioca bene, cosa ne pensa?
“Facciamo uno sport dove il risultato è alla base di tutto. I complimenti fanno sempre piacere, ma sanno di commiato in partite come queste. In 180’ non abbiamo concesso tiri a Pescara e Crotone, una delle squadre indicate per la vittoria finale, eppure abbiamo perso due partite. Siamo come un aereo sulla pista di decollo, ora dobbiamo partire. Dobbiamo andare a prendere punti a Cosenza con la faccia giusta”.

Come riassumerebbe il film della partita?
“Fatto bene i primi 15’ minuti, dovevamo forse sbloccarla. Il loro portiere è stato il migliore in campo. I segnali sono incoraggianti ma ci è mancato forse energia negli ultimi quindici minuti. Siamo quasi sempre riusciti a giocare la palla nonostante loro ci pressassero alti”.

Diamanti è sembrato troppo lontano dalla porta, è stata una scelta tattica?
“No, nessuna scelta. Lui è una sorta di play spostato sul centrodestra, va spesso a prendere la palla. Secondo me ha fatto bene, magari siamo stati poco scaltri in alcune situazioni offensive”.

Quanto ha contato non avere gli esterni titolari sulle fasce?
“Non ha pesato nell’economia della partita, ma nel finale quando la stanchezza si è fatta sentire, come nell’occasione del gol. Oggi avevamo comunque cinque giocatori che a Pescara non erano in campo, oggi hanno dato tutto e sono contento della loro prestazione. Non sono abituato a cercare alibi, ma a valorizzare chi ha giocato”.

Riproduzione riservata ©

35 commenti

 
  1. # Giova 67

    Cacchio….incontriamo una squadra tosta…sarà dura…tra le favorite assolute della serie b..ma con grinta e carattere vedremo un bel match….Alino Diamanti deve giocare dall’inizio!!!….Kozak e Murillo possono fare tanto se in giornata…..certo de’….un calendario che parte in salita da subito….un campionato che ad oggi non si sa’ ancora a quante squadre sarà. .ma una certezza l’abbiamo….la nostra fede Amaranto che ci unisce…stasera sarà lotta dura…senza paura…!!!!

  2. # giancarlo

    FAZZI , UNA GROSSA ASSENZA !!!

  3. # Nevo

    Bene, avanti Livorno….bella anche Pisa-Cuneo all’Arena….qui riusciamo a vederla.
    Sono fuori in vacanza, lontano da Livorno, forza amaranto, anche se il mio posto in Gradinata sarà vuoto.

  4. # Cionci

    Il campo di gioco è veramente indecente per una squadra di serie B. Ma il giardiniere chi è Fester della famiglia Addams?? VERGOGNA!!

  5. # Livorno 23

    Radio Rai1. Interrotto il collegamento con partita di serie A. Quindi solo Livorno Crotone in questo momento… ed ancora non riescono a ripristinare il collegamento… che bello il sonoro dell’Ardenza con il tifo e gli applausi.

  6. # Stefano Antonini

    Anche questo anno, penso di aver fatto la scelta giusta….. Cioè non essermi abbonato perché tanto abbiamo una squadra mediocre che ci farà patire e non ci darà emozioni per l’ennesima annata,il centrocampo è da lega pro, e poi veder convocato Dell’Agnello in serie B cosa ti vuoi aspettare.

  7. # Marione

    Nettamente superiori nel gioco è nella mentalità; 3-5-2 fallimentare ed impresentabile.

  8. # lorenzoluca

    Siamo solo una buona squadra da serie C

  9. # max

    Altra sconfitta, se continuiamo cosi’ la C non ce la toglie nessuno. L’unica speranza la B a 22 squadre . Ce la fara’ Lucarelli a mangiare il panettone ?

    1. # Benny

      …se continua così (anche se non è colpa sua) non mangia nemmeno i fruttini

  10. # Roy

    Lui si. Guarda di mangiallo te max che ti vedo palliduccio

  11. # Gaetano Pollinzi

    Siete una bella squadra, magari poco fredda sotto porta. L’unico neo è il terreno di gioco non all’altezza della tradizione e della storia del Livorno Calcio. Ve lo dico col cuore. Vi auguro una salvezza non sudata. Gaetano.

  12. # Nena

    Un giocatore non sempre è un buon allenatore. Si da sempre colpa alle assenze, come se acciaccato ci fosse Ronaldo, alla sfortuna, all’arbitro, ed intanto gli altri segnano e noi si rimane a bocca asciutta.

  13. # piero

    IO HO VISTO UNA SQUADRA CON DEI GROSSI LIMITI DI FORZA DI TECNICA DI TENUTA ATLETICA . UN CONTO E’ LA SERIE C ALTRA STORIA E’ LA SERIE B ( VEDI LUCI ) . CREDO CHE IN QUESTA MANIERA SARA’ MOLTO DURA SALVARSI PERCHE’ LE ALTRE SONO MOLTO PIU ATTREZZATE DI NOI . COMUNQUE FORZA LIVORNO COMBATTI.

  14. # VOLTONE

    ai signori marione, lorenzoluca e max ma datevi una calmatina, non siamo ancora partiti, ne vedremo delle belle, SEMPRE FORZA LIVORNO E FORZA LIVORNESI

  15. # Emiliano

    Ma quanto vi piace criticare ,io ho 66 anni , e non ho mai sentito critiche continue così come negli ultimi anni.Probabilmente ,non essendo tifosi del Livorno , e delusi dai vostri squadroni criticate la nostra squadra .Ma come si fà a dire male a prescindere della squadra della propria città non riesco a capirlo .Spero di non trovarmi mai in gradinata ,sono sicuro che allo stadio non venite ,ma avervi accanto mi renderebbe la partita insopportabile .Sarò invecchiato io? No credo che siete senza attaccamento voi .FORZA LIVORNO e speriamo di salvarci in barba a tutti !!!!!!!!

  16. # maremosso

    Da buon livornesi…ecco già la sentenza! Sicuramente si tratta delle stessi “soloni” che tre anni fa (esattamente di questi tempi) prevedevano una vittoria del campionato a punteggio pieno. E come non poter essere così: 4 partite, altrettante vittorie con tre goal di media. Risultato: retrocessione in C. Ed ora eccoli di nuovo: danno la sentenza già dopo due sole partite! E poco importa che il migliore in campo sia stato il portiere ospite, ovvero l’ estremo difensore della squadra che viene pronosticata come la vincitrice del torneo. Evidentemente a qualcuno – da buon livornese – da fastidio Lucarelli allenatore, come del resto lo dava da giocatore, anche se grazie alle solite venti reti garantiva una tranquilla salvezza!

  17. # giancarlo

    NON RIUSCIAMO A FARE UNA RIPARTENZA . UN CENTROCAMPO DA ANDAMENTO LENTO !!! ….UN PO’ PIU’ DI GIOVANI !!!!!! LA VEDO DURA , MA DURA VERAMENTE , A QUANDO IL PRIMO PUNTO ????

  18. # noco66

    La gente che gia critica (e criticava nei mesi scorsi) e bene che non venga allo stadio tanto ogni anno e sempre la solita zorfa state sul divano a casina nel bene o nel male non ci interessano le persone come voi allo stadio i veri tifosi che sostengano la squadra forza e sempre grande unione Sportiva livorno

    1. # Oreste

      Se và avanti così, resteranno a casa anche quelli con l’abbonamento e tanta Curva Nord….i soliti 1000/1500 esasperati spettatori gli unici a seguire questa Armata Brancaleone.

  19. # marco susini

    il livorno ha giocato bene,ieri come a Pescara. I risultati arriveranno di certo. Meglio Raicevic che Kozac

  20. # Andre 67

    Basta con questo pessimismo, io vedo una buona squadra che gioca bene e con grinta. Siamo stati sono un po’ sfortunati…..ieri sera se Cordaz un faceva 2 miracoli oggi i discorsi erano diversi.Continuando così arriveranno anche le soddisfazioni….state calmi.

  21. # Fabio

    Con tutto rispetto per Lucarelli ma secondo me doveva allenare per qualche anno le giovanili. Se si vuole fare il salto di qualità serve un allenatore di esperienza, una punta che dopo il ritiro di Protti non abbiamo più avuto e un laterale come era una volta Scalzo che sulle fasce macinava chilometri

  22. # Hadj

    Abbiamo perso contro il Crotone ragazzii, andiamo avanti,Amaranto olè

  23. # Nevo

    Schemi, gioco è preparazione atletica pressoché assenti. Cambiare da subito direzione tecnica ed abbandonare il 3 5 2…..superato dalla Storia e dagli eventi – ha portato solo sconfitte – . Lucarelli al capolinea…???…rinforzi…???…diamo fiducia a CR99 a termine, poi si cambia….

  24. # Scoglio

    Ci manca un uomo di regia e un bel centravanti

  25. # FRANCE BORGO

    quanti discorsi senza senso , Cordaz ha fatto almeno due parate da convocazione in nazionale , ed il pareggio se avveniva andava piu’ stretto al Livorno , la serie b è questa una distrazione e sei fregato senza dimenticare che abbiamo giocato contro un avversario destinato a disputare un campionato di vertice , guardate intorno alla piazze piu’ o meno vicine che non sanno nemmeno se finiscono il campionato , smettete di gufare a casaccio solo perchè avete una tastiera davanti , sono convinto che molti di voi criticoni ieri sera non erano nemmeno allo stadio, è poo facile ……. FORZA LIVORNO

  26. # traf

    Giancarlo, che commento di alto livello tecnico….un pò più di giovani!!!

    sai osa, te il calcio lo mastichi si, quello della farmacia!

    sai di pisano che prende il sole a bocca d’arno con la canotta bianca e ir mutandone del nonno

  27. # walty

    france, se gli levi la tastiera ragionano coi muri…capisci anche loro

  28. # emanuele vallese

    bel mi Oreste mi piacerebbe tanto conoscerti di persona per farti capire alcune cose su come si tratta la squadra della PROPRIA CITTÀ che tu chiami “armata brancaleone”.c hai il nome a pisano e se sei livornese ancora peggio…A casa intanto stacci te,noi non seguiamo il LIVORNO perche vince,altrimenti tiferemo agile gli squadroni strisciati come fai te. Siete la vera vergogna della città

  29. # VOLTONE

    ai sig. Giancarlo, Oreste, Fabio, Nevo, a LIVORNO ni si dice : ma vi levate di vi ! SEMPRE FORZA LIVORNO E FORZA LIVORNESI

  30. # VOLTONE

    dimenticavo, forza Lucarelli e forza Spinelli SEMPRE FORZA LIVORNO E FORZA LIVORNESI

  31. # Sachem

    Ma quanti allenatori ci sono a Livorno ? Comprate la gazzetta e dedicatevi al fantacalcio !

  32. # Traf

    Il problema e’ che gufano anche al fantacalcio

  33. # vraie55

    ci vorrebbe un centravanti come Lucarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.