Cerca nel quotidiano:


Livorno-Giana Erminio 3-0, al Picchi amaranto sTREpitosi

Finisce 3 a 0 all'Armando Picchi tra Livorno e Giana Erminio. Amaranto in gol con una doppietta di Haoudi e un gol su rigore di Murilo

Mercoledì 11 Novembre 2020 — 21:00

Mediagallery

Una prova di forza che rilancia il morale degli amaranto anche in vista della partita casalinga di sabato 14 novembre alle 20.45 contro la Carrarese

Grandissima prova di forza del Livorno che ritrova i tre punti al netto di una prestazione maiuscola. Finisce 3-0 la gara contro la Giana Erminio con i ragazzi di Dal Canto che hanno giocato una partita praticamente perfetta arrotondata dalla doppietta di Haoudi ed il gol di Murilo su rigore. Una prova di forza che rilancia il morale degli amaranto anche in vista della partita casalinga di sabato 14 novembre alle 20.45 contro la Carrarese (clicca sul link in fondo all’articolo per consultare la fotogallery del match).

La partita. Primi minuti di gara partiti in salita per il Livorno che sembrava subire il pressing alto degli avversari. Una volta prese le misure, però, non c’è stato niente da fare per la Giana Erminio che ha dovuto subire le micidiali ripartenze amaranto. Nascerà infatti da una di queste la rete del vantaggio con Parisi che serve perfettamente Haoudi per il colpo di piatto decisivo. Secondo tempo tutto in discesa. La coppia Parisi-Haoudi sta vivendo un periodo magico e sarà ancora quella la combinazione vincente per il raddoppio. Stessa azione stessa rete, cross dalla destra e questa volta missile “di collo pieno” imparabile. Da quel momento sarà solo accademia per la squadra di Dal Canto che più volte andrà vicino al ko definitivo con Marsura, Morelli e Braken. Ma a spuntarla sul terzo gol sarà Murilo che su rigore, complice un fallo di mano della difesa lombarda, metterà la firma finale del match.

L’analisi. Ottima prestazione del Livorno che vince di rabbia, sacrificio e mentalità. Dal Canto subito si accorge della difficoltà iniziale e passa dal 4-2-3-1 al 4-2-1-3 con Mazzeo trequartista. Il cambio di modulo risulterà vincente, in quanto costringerà i centrocampisti offensivi avversari ad abbassarsi e a subire le percussioni degli esterni amaranto. Le azioni dei primi due gol sono praticamente fotocopia. Parisi, al momento imprescindibile in questa squadra, crossa perfettamente per Haoudi che prima di piatto e poi di potenza segna la sua prima doppietta nei professionisti. Da quel momento il Livorno sarà un treno ad alta velocità e solo la sfortuna e comunque sempre una piccola percentuale di poca concretezza, non ha fatto sì che il risultato fosse dilagante. Ci penserà per Murilo a mettere lafirma su una serata magica. Calcio di rigore procurato dal solito Haoudi e trasformato perfettamente. Cercando di trovare i (pochi) difetti della partita, gli amaranto soffrono tremendamente il pressing asfissiante e resta sempre poco concreto davanti alla porta. Una buonissima partita che cancella parzialmente la brutta sconfitta di Alessandria.

Pagelle Livorno Calcio

Stancampiano 6.5 –  Nel momento più difficile della squadra tiene in piedi la partita conle sue parate. Valore aggiunto per personalità e abilità tra i pali.
Gemignani 6 – Spinge meno rispetto al compagno di reparto, ma in difesa è perfetto.
Di Gennaro 6 – Soffre come tutti l’inizio in salita, poi si riprende e guida alla grande i suoi
Deverlan 6 – Inizio choc con due brutte palle perse, una volta riassestato torna a giocare semplice e a coprire gli spazi.
Parisi 7 – Il motorino amaranto è semplicemente imprendibile e nonostante la stazza fisica è un gigante anche quando deve marcare gli attaccanti. I due assist per Haoudi erano palloni con scritto “Basta Spingere”. (Dal 64’Pecchia 6 – Lotta in mezzo al campo con grinta e determinazione, farà comodo).
Agazzi 6.5 – Giocatore completo, sta migliorando anche tecnicamente dove salta l’uomo sempre più con facilità. Peccato per il giallo a fine gara.
Haoudi 9 – Come rispondere alle oscene frasi razziste di Alessandria? Semplice. Doppietta e rigore procurato. Il ragazzo dimostra di avere maturità anche da questo punto di vista.  Tecnicamente poi è fuori categoria.
Pallecchi 5.5 – Il ragazzo corre tanto ma a vuoto, vaga in mezzo al campo. (Dal 55’ Morelli 6 – Entra a gara in corso e contribuisce allavittoria con un paio di sgaloppate sulla fascia, attento anche a coprire sulle manovre offensive avversarie).
Mazzeo 5.5 – Sottotono e non al meglio, oggi era parecchio affaticato. Ci può stare.
(Dal 55’ Murilo 6.5 – Un altro giocatore rispetto alla scorsa stagione. E’ ovunque. La rete sul rigore è meritata per quello che sta facendo).
Marsura 6 – Vola come un’ape e punge come una farfalla. Quando parte palla al piede è letale, peccato che oggi sia stato poco concreto rispetto alle altre volte. (Dal 90′ Caia s.v.).
Braken 5.5 – Fa sportellate in mezzo al campo, ancora lontano però dall’essereuna sicurezza offensiva per la squadra. (Dal 90′ Canessa s.v.).
Dal Canto 7 – Finalmente sfrutta tutti i suoi cambi a disposizione. Perfetto nel capire la difficoltà dei suoi cambiando modulo e aggiustando così la partita sui binari giusti. Incita i suoi dal primo all’ultimo minuto spronandoli a correre anche sul 3-0. La sua grinta è lo specchio della squadra.

Le parole del mister al termine della gara:

Riproduzione riservata ©