Cerca nel quotidiano:


Livorno-Juventus U23 1-1, pareggio strettissimo per gli amaranto

Pareggio amaro per gli amaranto che hanno saputo difendere le iniziali manovre offensive degli avversari per poi attaccare senza freni nella seconda frazione di gara

Mercoledì 4 Novembre 2020 — 22:55

di Filippo Ciapini

Mediagallery

Finisce con una rete a testa il recupero della quarta giornata di serie C tra Livorno e Juventus U23

Finisce con una rete a testa il recupero della quarta giornata di serie C tra Livorno e Juventus U23. Un pareggio che sta strettissimo per gli amaranto che hanno saputo difendere le iniziali manovre offensive degli avversari per poi attaccare senza freni nella seconda frazione di gara. Primo tempo tutto sommato equilibrato con poche azioni pericolose per entrambe le squadre fatta eccezione per un paio di squilli di Murilo e Braken ben respinti da Nocchi, senza dubbio il migliore dei bianconeri. Nei secondi quarantacinque minuti però tutt’altra storia nel rettangolo di gioco con il Livorno che dopo un’iniziale sofferenza ha preso confidenza con il passare del tempo arrivando a creare nitide occasioni da rete. Nascerà poi da una di queste il gol di Braken al 70esimo, mischia in area con la palla che carambola sui piedi dell’olandese, palla spostata sul destro e tiro ad incrociare sotto la deserta curva Nord.
Il numero 9 amaranto pochi minuti più tardi avrà sui piedi la palla del raddoppio che sfiorerà il palo alla sinistra del portiere. La gara sembrava controllato a pieno quando, però, forse una diagonale sbagliata o un malinteso difensivo hanno portato alla rete bianconera al 79esimo. Tiro-cross di Rafia dalla destra che colpisce malamente Petrelli per il pareggio. Juventus U23 che sfiorerà addirittura il vantaggio nei minuti finali con Correia, ipnotizzato magistralmente da Stancampiano. Livorno che nonostante l’ottima prestazione ha forse pagato la stanchezza fisica, nonostante abbia dominato la partita ha faticato negli ultimi metri arrivando poco lucido al tiro. Un punto quindi stretto ma che potrebbe arrotondarsi con una vittoria domenica 8 novembre ad Alessandria, squadra ostica ma che potrebbe soffrire non poco gli attacchi degli amaranto.

Pagelle Livorno Calcio

Stancampiano 6.5 – Ottimo esordio per il nuovo portiere amaranto, urla e dirige i suoi per novanta minuti. Mezzo voto in più per il miracolo finale.
Gemignani 6 – Prima volta anche per lui, non stecca ma potrebbe fare dipiù.
Deverlan 6 – Sgraziato ma molto efficace, peccato per la lettura sbagliata sulla rete avversaria.
Di Gennaro 6 – L’ammonizione del primo tempo non gli permette di affondare i colpi, normale amministrazione.
Parisi 6.5 – Corre, crossa, rientra, difende. Ottima partita.
Agazzi 7 – Impossibile dargli meno, i suoi movimenti sono da Playstation. I sessantotto metri del centrocampo sono totalmente suoi.
Haoudi 6.5 – Dal Canto gli urla tutta la partita perché crede nel gioiellino classe 2001. Bello a vedersi con colpi da giocatore vero ma spesso rallenta la manovra offensiva.
Porcino6 – Mette grinta in un ruolo non suo, esce stremato (Dal 74’ Pallecchi 6 – Quando si inserisce fa male, per poco non regala la vittoria).
Mazzeo 6 – Primo tempo ottimo, anche se cala fisicamente detta il gioco.
Murilo 6.5 – Partita sufficiente, l’impegno che ci mette questo ragazzo però non si era mai visto ed anche per lui mezzo voto in più di incoraggiamento. (Dall’89 Canessa sv).
Braken 6.5 – Lento e sempre lontano dalle azioni, fa l’opposto di quello che un attaccante dovrebbe fare. Poi recupera una palla sporca ed il “Cigno di Maastricht” mette il sigillo delvantaggio. (Dall’87 Marsura sv).
Dal Canto 6,5 – Ottima la strategia di difendersi per ripartire in contropiede. Nella ripresa, vista la stanchezza fisica dei suoi, potrebbe sfruttare le forze fresche ma li inserisce soltanto dopo il pari. E a tempo scaduto. Il lavoro che sta facendo però è innegabile e adesso che avrà i nuovi rinforzi a disposizione ne vedremo delle belle.
Le parole del mister al termine della gara:

Riproduzione riservata ©