Cerca nel quotidiano:


“Nella ripresa abbiamo tirato fuori il carattere”

Domenica 27 Agosto 2017 — 23:29

Mediagallery

di Simone Panizzi e Anna Campani

In sala stampa si presenta Simone Baroncelli, vice di Sottil che era squalificato e ha seguito la partita dalla tribuna. Analisi della partita schietta e senza molti giri di parole: “Ci aspettavamo il Gavorrano chiuso nella propria metà campo e con otto-nove uomini dietro la linea della palla, in settimana avevamo preparato questo tipo di partita. Nel primo tempo siamo andati sotto per una nostra disattenzione, e avevamo troppa frenesia nelle giocate e nelle verticalizzazioni. Meglio nella ripresa, i ragazzi hanno fornito una grande prova di carattere. Li vedo in allenamento e so quanto si applicano, magari oggi c’è stata troppa pressione per il debutto in casa. Non ci scordiamo che è appena un mese e mezzo che lavoriamo, siamo abbastanza soddisfatti di quanto visto”.

Abdou Doumbia: “Non è stato facile trovare il gol, perché è stata una partita un po’ chiusa ce l’aspettavamo di trovare una squadra con questa tipologia di gioco, che puntava sulle ripartenze. Sul pallone del gol ci ho creduto, come ci ha creduto fino alla fine tutta la squadra. E’ andata bene, siamo riusciti a trovare il pareggio e poi è arrivato il secondo gol. Per quanta riguarda l’episodio del fallo in aerea, l’avversario mi ha toccato ma l’arbitro non ha visto, pensavo che fischiasse il rigore, è andata così ma va bene perché poi è arrivata comunque la vittoria”.

Ivan Pedrelli: “Sono contento per il gol ma sono più contento per i tre punti. La partita si era messa male, loro sono una squadra molto chiusa quindi era difficile segnare. Nel secondo tempo abbiamo alzato il ritmo trovando il pareggio e poi, per fortuna, anche la rete del vantaggio. Per me questa, come ho detto fin dal primo giorno, è una grossa opportunità, so in che piazza sono venuto a giocare. Il mio obiettivo è fare bene a livello di squadra non solo personale. Sicuramente è una vittoria che fa morale, ma siamo solo all’inizio e ogni squadra può essere fastidiosa, in più c’è questo mercato che ancora non è chiuso. Siamo partiti con il piede giusto. Già dentro gli spogliatoi però pensavamo alla prossima partita”.

Mister Bonuccelli: “Siamo una squadra giovane che deve tenere il ritmo e per novanta minuti non possiamo farcela. Il Livorno è venuto fuori perché ha più qualità di noi. Nel primo tempo sinceramente potevamo fare un altro gol e poi gestire meglio il secondo. Invece l’inesperienza e la gioventù dei ragazzi ha fatto sì che ci siamo abbassati e non siamo più stati in grado di ripartire. Da quel momento il Livorno è venuto fuori, con le qualità che sono superiori alla categoria”.

Riproduzione riservata ©