Cerca nel quotidiano:


Palermo-Livorno 1-1. Punto d’oro firmato Raicevic

Impresa del Livorno che riesce a strappare un punto prezioso in casa del Palermo. Di Raicevic la rete del pareggio. 

Sabato 15 Dicembre 2018 — 16:00

Mediagallery

Breda nel presentare la partita aveva detto che a Palermo il Livorno avrebbe fatto la sua figura e che non partiva sconfitto. Mai parole furono più veritiere se si guarda l’1-1 finale. Alzi la mano chi, un mese fa, avrebbe puntato anche un solo euro sul fatto che gli amaranto sarebbero usciti indenni dal Barbera. Alla squadra impaurita ed impacciata di 30 giorni fa, adesso ce ne è una tosta, che gioca senza timore e che sa ribattere colpo su colpo. Chi credeva che il cambio di allenatore sarebbe servito a poco, dovrà ricredersi. Dal suo arrivo infatti Breda ha collezionato cinque punti in altrettante partite, gli stessi di Lucarelli che però è stato sulla panchina amaranto il doppio delle partite. Adesso il Livorno è atteso da un’altra sfida delicata. Al Picchi arriva il Verona. Che sia l’occasione per passare un felice Natale?

Al cospetto della prima della classe, Breda ha confermato lo schieramento visto contro il Foggia. Ancora fiducia quindi al baby Canessa in attacco supportato da Raicevic con Diamanti libero di agire. L’inizio tuttavia è stato da incubo con il Palermo che ha colpito alla prima occasione con Moreo. Sotto di una rete, il Livorno non si è lasciato abbattere e nel giro di dieci minuti ha trovato il pareggio con Raicevic, bravo a sfruttare un assist al bacio di Diamanti. Nella ripresa, Breda ha inserito Porcino al posto di Canessa per avere maggiore copertura a centrocampo. La mossa si è rilevata vincente dal momento che i rosanero non sono mai riusciti a costruire una vera azione e Mazzoni è stato chiamato in causa soltanto nel finale. Di contro il Livorno ha rischiato di sbancare il Barbera con Di Gennaro ma Pomini ha avuto un riflesso straordinario sulla linea di porta. Va benissimo anche così, ora sotto con il Verona.

Il tabellino
Palermo: Pomini, Szymiński (62′ Trajkovski), Bellusci, Rajkovic, Rispoli, Haas (76′ Muravski), Jajalo, Aleesami, Falletti, Puscas, Moreo (85′ Embalo). A disp: Brignoli, Accardi, Ingegneri, Salvi, Chochev, Fiordilino, Pirrello, Cannavò. All. Stellone
Livorno: Mazzoni, Bogdan, Dainelli, Di Gennaro, Valiani, Luci, Agazzi, Fazzi (73′ Bruno), Diamanti (85′ Murilo), Canessa (45′ Porcino), Raicevic. A disp: Zima, Gonnelli, Gasbarro, Pedrelli, Maicon, Marie-Sainte, Iapichino, Maiorino. All. Breda
Arbitro: Marini di Roma
Rete: 12′ Moreo, 24′ Raicevic
Note: angoli 3-3, ammoniti Porcino, Fazzi, Falletti, Bellusci, Agazzi, recupero 0′ + 5′

Mazzoni 6: incolpevole in occasione del gol subito, per il resto passa una giornata tutto sommato tranquilla.

Bogdan 6,5: preciso e sicuro in tutte le chiusure. Il Palermo dalla sua parte non passa mai.

Dainelli 6,5: forse la migliore prestazione da quando è arrivato. Mai una sbavatura e puntuale quando deve fermare gli avversari.

Di Gennaro 5,5: marca troppo distante Moreo in occasione del vantaggio rosanero. Dei tre dietro è quello che va più spesso in difficoltà.

Valiani 6,5: vorremo sapere il suo segreto per correre su tutta la fascia alla sua età. Prezioso sia in fase di spinta che di copertura.

Luci 6: solita partita da parte del capitano che ci mette tutto la sua grinta per fare da diga davanti la difesa. Qualche errore in appoggio ma prestazione sufficiente.

Agazzi 6: stessa discorso fatto per Luci con l’aggiunta di qualche sortita in attacco.

Fazzi 6: raramente arriva sul fondo per crossare ma difende la sua posizione con ordine (73’ Bruno sv).

Diamanti 6,5: pregevole l’assist con il quale manda in porta Raicevic. Nella ripresa sfiora il gol in almeno un paio di occasioni. Uomo imprescindibile per gli amaranto (85’ Murilo sv).

Canessa 5,5: pochissimi palloni giocabili per il giovane ragazzo. Non riesce a mettersi in mostra così come aveva fatto contro il Foggia (45’ Porcino 6: si preoccupa di difendere la sua zona cercando di limitare le scorribande avversarie).

Raicevic 7: il migliore dei suoi. Da attaccante vero la rete con la quale realizza il pareggio, prezioso nel tenere alta la squadra nei minuti finali. Speriamo continui così.

All. Breda 7: non era facile venire a Palermo e strappare un pari. Il suo Livorno gioca senza paura e alla fine avrebbe meritato anche qualcosa di più del pareggio.

 

Riproduzione riservata ©

17 commenti

 
  1. # Enrico65

    O..de.. che dire..proviamoci..sulla carta siamo già sconfitti ma la partita va giocata DAVIDE CONTRO GOLIA..PERÒ..Ieri il Foggia ha strapazzato la Cremonese e ci ha superato nuovamente (pauligno impalpabile☺)Forza Livornooooooo

  2. # Traf

    O Enrico, per i pronostici sulla carta usa i rotoli del bagno, sai osa e sei poino menagramo…

  3. # Dr. Baciocca

    CREDIAMOCI!
    Oggi mi sono divertito a vedere il Livorno che cresce di partita in partita.
    Bravo Breda, si vede che è un allenatore esperto di categoria.
    Ora tutti allo stadio, grande tifo da parte di tutti per la maglia e per la vittoria contro il Verona.

    FORZA VECCHIA UNIONE SPORTIVA LIVORNO

  4. # Noi di Palermo

    Ma chi scrive l’ha vista la partita ? Noi a Palermo si. se i voti li tirano a sorte allora va bene. il paragone dei punti con Lucarelli è inaccettabile. il nuovo allenatore ha trovato una squadra già svezzata, non è tutto suo il merito dei 5 punti, ma della grinta di pochi in campo.

    1. # Andrea

      guarda che la danno anche in televisione è! e sé vista anche noi….la squadra è messa meglio in campo e questi punti sono tutti merito di Breda ,altro che squadra svezzata, ha trovato una squadra disastrata che rischiava di diventare lo zimbello della categoria. È inutile che tu difenda Lucarelli perché alza il pugno e si mette la maglietta delle BAL. Non era adatto…punto

      1. # luca

        preparazione atletica compresa?
        hai capito tutto.

    2. # Mino

      Eri a Palermo? chi conosce il Calcio non parla come te, io che sono tifoso del Livorno mi tengo stretto Breda!!!!!!!

  5. # giancarlo

    GRANDISSIMO CUORE E GAMBE , DICIAMO , POTEVA ANDARE MEGLIO . RAICEVIC HA FATTO REPARTO DA SOLO !!!

  6. # maremosso

    E’ ingiusto dire che Breda ha collezionato cinque punti in altrettante partite. Come considerare infatti anche quella di Cremona visto che era giunto in città appena due giorni prima? Quindi il Livorno di Breda ha disputato di fatto quattro partite. I cinque punti sono così un bottino di tutto rispetto, anche perché (è bene non dimenticarlo) avrebbero dovuto essere sette. Non resta perciò da sperare che il maltorto subito con il Cittadella ci sia restituito contro il Verona. FORZA RAGAZZI…rispetto per tutti, paura di nessuno.

  7. # giancarlo

    E’ cosi’ difficile riconoscere che Lucarelli non è ancora pronto per la B ( forse lo sarà , ma non adesso)

    1. # Nevo

      Al momento….riesce meglio come commentatore

  8. # Attila

    SI POTEVA VINCERE 3-1 e nessuno ci avrebbe detto nulla!! Perchè la parata con i “guanti” e quel “rocambolesco” davanti alla porta gridano ancora vendetta!!!….Bel LIVORNO e….AVANTI COSI….HASTA LA VICTORIA SIEMPRE!!!…

  9. # manu curva nord

    insegnate ai vostri figli ad avere idoli con maglia amaranto e appartenenza verso la nostra città! Prima il livorno. Grazie ragazzi!

    1. # Morchia

      Idoli con la maglia amaranto? Sai quante cose gli devo insegnare al mi figliolo prima di queste fesserie??????

      1. # manu 70 curva nord

        si parla di calcio non di politica.vai a comnentare da un altra parte.gia ma r tu figliolo c ha ronaldo e la maglia bianconera. ..vai bello su!

  10. # Maurizio

    Ma maiorino al posto di canessa?

  11. # Gradinata forever

    Se Breda fosse stato a Livorno dall’inizio della stagione saremmo stati almeno a metà classifica, gestione Lucarelli un vero disastro.