Cerca nel quotidiano:


Pistoiese-Livorno 1-0, Valiani spinge gli amaranto in zona play-out

Il Livorno proverà a rifarsi nel recupero del match contro la Pro Vercelli mercoledì 16 novembre alle 15

Domenica 13 Dicembre 2020 — 19:30

di Filippo Ciapini

Mediagallery

Brutta partita al “Melani” di Pistoia dove il Livorno esce sconfitto per una rete a zero. Partita dalle poche emozioni con gli amaranto, visibilmente con il morale a terra, incapaci di reagire al gol del vantaggio di Valiani dopo soli cinque minuti dall’inizio della partita. Livorno che proverà a rifarsi nel recupero del match contro la Pro Vercelli mercoledì 16 novembre alle 15 (clicca qui per consultare la CLASSIFICA).

La cronaca. Inizio da incubo per il Livorno che su un tiro sbilenco di Murilo subisce un contropiede guidato da Valiani. Il capitano Orange, lasciato completamente solo in mezzo al campo, segnerà il gol decisivo da fuori area. La partita, poi, non sarà condizionato da episodi particolarmente pericolosi da entrambe le squadre. Livorno che sembra aver perso la grinta di inizio campionato ed è più che comprensibile.

L’analisi.  Dal Canto opta per un 4-3-1-2 con Haoudi avanzato dietro le due punte Murilo e Mazzeo. Purtroppo però gli attaccanti continuano a faticare in fase realizzativa sbagliando praticamente ogni pallone toccato. Anche il centrocampo non è solido con Porcino fuori ruolo, Bussaglia è ancora in ritardo di condizione ed Agazzi non al meglio. Sul vantaggio della Pistoiese, poi, è proprio la mediana ad avere le colpe, avendo lasciato completamente solo Valiani, completamente libero di avanzare e calciare a rete. Ancora una volta dubbi sui cambi di Dal Canto, l’ingresso di Marsura ha leggermente acceso la partita ma togliere Haoudi invece di Mazzeo è stata una mossa da rivedere. Il diciannove amaranto, tra i peggiori in campo, rallenta costantemente i contropiedi del Livorno sbagliando appoggi semplici e ostinandosi a cercare colpi di tacco inutili. Va detto però, che in questo momento buio, il compito principale dell’allenatore amaranto non è quello di mettere in campo la squadra, ma di sorreggerla mentalmente e tenere unito lo spogliatoio.

LE PAGELLE

Stancampiano 5.5 – Qualche colpa sul gol, per il resto normale amministrazione.
Parisi 6 – Decisamente il più brillante degli amaranto, macina chilometri e cross.
Deverlan 5.5 – Gli attaccanti più esperti lo sovrastano, serve più attenzione.
Di Gennaro 6 – Ci prova, fa quel che può.
Gemignani 5.5 – Un paio di galoppate sulla fascia, ma niente di più.
Agazzi 5.5 – Forse ci ha abituato male, quest’oggi in ombra.
Porcino  5.5 – Non vince un contrasto, sempre lontano dalle azioni. (Dal 57’Piccoli 6 – Fa poco, partita sufficiente)
Bussaglia 5.5 – Lento e fuori condizione, serve un cambio di rotta. (Dal 65’ Marsura 6 – Il ragazzo le qualità ce le avrebbe anche, viene meno quando c’è da mettere la gamba).
Haoudi 5.5 – Meglio da mezzala che da trequartista, l’unico brivido della partita viene dai suoi piedi. (Dal 70’ Braken sv).
Mazzeo 5 -Tra colpi di tacco inutili e passaggi elementari sbagliati, gioca con la retromarcia ingranata.
Murilo 5 – La sua testardaggine porta al vantaggio della Pistoiese, le sportellate non bastano.

Dal Canto 6- La squadra ha visibilmente la testa altrove, lui prova a tenerla e in gran parte riesce nel suo intento. Chiaro che neanche lui ha più lo smalto di inizio campionato e le urla continue di incitamento ai suoi giocatori non sono più forti come prima. Le sue parole nel pre-partita sono l’emblema di chi vive sulla propria pelle questa situazione.

L’intervista al mister Dal Canto:

Riproduzione riservata ©