Cerca nel quotidiano:


Carrarese-Livorno, Amelia: “Non molliamo”

Il mister: "Siamo consci del momento di difficoltà che stiamo attraversando, ma credo nei miei ragazzi e so che non molleranno fino alla fine". Buone notizie dall’infermeria

Venerdì 12 Marzo 2021 — 18:20

Mediagallery

di Lorenzo Evola

“Sono convinto che la squadra abbia tutte le carte in regola per uscire da questa situazione. Siamo consci del momento di difficoltà che stiamo attraversando, ma credo nei miei ragazzi e so che non molleranno fino alla fine”. È un Marco Amelia ottimista quello visto nella conferenza di presentazione del match valido per la 30esima giornata, che vedrà gli amaranto in scena il 13 marzo (ore 17.30) allo Stadio Dei Marmi, casa della sempre ostica Carrarese. Ottimismo, quindi, nonostante una situazione sempre più complicata in casa Livorno con una classifica che non lascia tanto spazio a voli pindarici. Inutile dire che le prossime gare con gli apuani di Baldini e le vicine Grosseto e Pontedera saranno decisive.
Buone notizie giungono dall’infermeria. Mister Amelia infatti potrà contare su tutta la rosa a disposizione (recuperati gli acciaccati Braken e Marie-Sainte), ad eccezione del solo Canessa, fuori dall’elenco dei convocati per un problema muscolare. “In questa settimana abbiamo lavorato sull’avversario – continua Amelia – così come su noi stessi viste le problematiche che abbiamo avuto soprattutto a livello offensivo. Andiamo ad affrontare una squadra costruita per stare tra le prime della classe, ma sappiamo come metterla in difficoltà. In questo momento è troppo importante vincere, smuovere la classifica ed avvicinarci a chi sta sopra di noi. Riguardo al modulo? Penso che abbiamo bisogno di giocare con due attaccanti di ruolo, il problema del gol è determinato non solo dalle punte ma anche dal dover accompagnare l’azione offensiva con tutta la squadra e su questo dovremo migliorare sicuramente. Ci manca un po’ di cattiveria sotto porta, contro la Giana Erminio in 4-5 occasioni dovevamo essere più concreti, perché sono errori che alla fine paghi”. Riguardo ai singoli invece: “Braken? È a disposizione ma non so ancora quanto minutaggio ha nelle gambe, vedremo nella rifinitura. Haoudi è un giocatore che può ricoprire più ruoli, anche nei due di centrocampo. È un ragazzo giovane, con grandi doti tecniche, ha giocato tutto il campionato senza mai riposarsi, per questo magari adesso è un po’ in calo ma sono sicuro che da qui alla fine ci darà una grossa mano. Bobb e Bueno? Martin (Bueno) è un giocatore che sembra far parte di questo gruppo già da tempo, si è ben integrato nell’ambiente. Non so se domani partirà dal 1’, però conto molto su di lui. Bobb dichiaro già che sarà titolare, è pronto dal punto di vista fisico e ha enormi potenzialità”. “La squadra in settimana mi è sembrata vogliosa, – chiosa infine l’ex Campione del Mondo – vogliosa di dimostrare di che pasta è fatta. I ragazzi sono consapevoli delle difficoltà, ma ci sono speranze e loro lo sanno. Ho lavorato sulla testa di ognuno dei miei giocatori e spero di vedere i frutti di questo lavoro. Siamo pronti a battagliare per uscire da una situazione che questa maglia non merita”.

Probabile formazione (3-5-2): Neri; Deverlan, Blondett, Marie-Sainte; Parisi, Bobb, Bussaglia, Mazzarani, Gemignani; Braken, Dubickas;

Riproduzione riservata ©