Cerca nel quotidiano:


Spinelli: “Attendo l’offerta di Peiani”. Diamanti ko e la Curva resta in sciopero

La famiglia Spinelli replica duramente al comunicato della Curva Nord e fa chiarezza sulla questione relativa alla vendita della società fissando la dead line per il 7 gennaio 2019

Martedì 18 Dicembre 2018 — 13:43

Mediagallery

7 gennaio 2019. Segnatevi questa data perché sarà il giorno nel quale si saprà se il Livorno verrà ceduto alla cordata con a capo il socio di minoranza Mirco Peiani oppure resterà nella mani di Spinelli. E’ proprio lo stesso presidente ad annunciarlo sul sito della società amaranto in risposta ad un comunicato della Curva Nord (leggi sotto) nel quale annunciava lo sciopero del tifo e la contestazione ad oltranza. “In merito al comunicato in data odierna della Curva Nord, la famiglia Spinelli, ribadisce la volontà di cedere le proprie quote azionarie del Livorno Calcio, e rimane in attesa di ricevere la proposta della cordata coordinata dal socio di minoranza della società stessa. Il termine della transazione era stato convenuto nel 7 gennaio 2019, quindi rimane fiduciosa di riceverla a breve. Si ritiene inoltre che le vicende societarie, essendo ormai chiarita la posizione dell’azionista di maggioranza, non debbano far mancare il supporto della propria tifoseria alla squadra”.
Il comunicato della Nord – “Il gruppo curva Nord vuole rimarcare il concetto di contestazione, per fare ulteriore chiarezza a tutto il popolo amaranto sulla situazione. Preso atto che la famiglia Spinelli non si è ancora espressa sulle sorti della nostra società, il gruppo continuerà a oltranza con lo sciopero del tifo. La coerenza è alla base dei nostri valori. Proprio per questo, lo sciopero non verrà né sospeso né finirà dopo due risultati positivi. Anche se la squadra continuasse a ottenere buoni risultati, la contestazione andrà avanti fino a quando la famiglia Spinelli non farà chiarezza nel rispetto della tifoseria e della città di Livorno. Per ribadire il concetto ancora una volta, sabato contro il Verona il centro della Nord resterà vuoto e sarà delineato dai componenti dello stesso gruppo”.
Diamanti e mercato – A margine dell’incontro tra la dirigenza amaranto e i proprietari della concessionaria “Renault Clas” (clicca qui), il direttore sportivo Mauro Facci ha parlato dell’infortunio occorso a Diamanti al termine della sfida contro il Palermo: “Il suo caso sarà valutato giorno per giorno per capire quali siano le sue reali condizioni fisiche e se potrà scendere in campo sabato contro il Verona. Al momento non possiamo escludere niente”. Per quanto riguarda il mercato di riparazione, il ds ha le idee chiarissime: “Prima di tutto ci sarà da sfoltire una rosa troppo numerosa e che non permette al mister di lavorare come vorrebbe, dopo penseremo agli innesti. Avere una posizione in classifica aiuterebbe qualche calciatore ad accettare la nostra causa e magari invoglierà il presidente ad investire maggiormente. Adesso però concentriamoci sul campionato e sul cercare di fare maggiori punti possibili”.

Riproduzione riservata ©

32 commenti

 
  1. # Fabio

    Ragazzi dovete ringraziare Spinelli di averci fatto vedere il calcio che conta, altrimenti eravamo a giocare sempre con il poggio a caiano… Spinelli é un imprenditore, ha fatto giustamente i suoi interessi regalandoci la serie A e portandoci in europa, il problema che adesso ha anche la sua età, i soldi in entrata sono sempre meno e il comune non fà la sua parte. Quindi o la squadra é di Spinelli e fà come li pare o se come dite voi é della città o il comune si fruga o fatevi avanti voi per acquistare il livorno calcio. Io dico questo GRAZIE FAMIGLIA SPINELLI dopo di voi vedremo di nuovo campi come Cecina, Lamporecchio, Poggio, (con tutto rispetto per queste squadre)

    1. # Danny

      scusa Fabio, ma forse ti è sfuggito il piccolo particolare che è la famiglia Spinelli che periodicamente dichiara di volersene andare, che è un bagno di sangue, che porta le chiavi al sindaco, anzi no la vende ad 1 euro, anzi no servono un paio di milioni etc etc
      Ora , dopo circa 6/7 anni di questa noiosa e periodicamente ripetuta sceneggiata, che se ne vada una buona volta.Grazie per quello che ha fatto fino a 6/7 anni fa ma non è certamente costretto a rimanerci.
      Siamo sopravvissuti a Caresana, Salemmo e Mantovani, sopravviveremo anche dopo Spinelli.
      I ricatti da bimbo viziato hanno fatto il suo tempo.
      Spinelli Vattene!!!
      Danny

      1. # amaranto67

        d accordo su tutto, rimane il fatto che il tifo le curve lo fanno per la squadra e non per i presidenti, il nostro se ne sta a comodamente a genova e nemmeno si accorge se la gente canta o no… i ragazzi invece se ne accorgono e questo sciopero del tifo rischia di diventare lo sciopero contro una squadra (la nostra) che onestamente non lo merita per l impegno che profonde in campo.

    2. # Alessandro

      Mah? Io mi domando, ma te c’eri? Ma te hai visto come e con chi ha vinto Spinelli? A chi deve tutto e il culo che ha avuto, i soldi che ha guadagnato e il casino che ha fatto? In Europa ci sei andato per motivi che son noti….. Poi che non c’era imprenditore migliore ve volesse investire nel Livorno, ci posso credere, comunque Spinelli con il Livorno, ci ha guadagnato, poi magari non ce lo dice di certo.

      1. # amaranto67

        il tempo di spinelli a livorno è finito, è bene se ne vada quanto prima ma basta con questa storia che siamo andati in europa “per motivi noti”, lo dite come fosse da vergognassi… se l altri hanno rubato è giusto siano stati spediti in B e alla juve tra l altro n hanno voluto parecchio bene per mandalla in B e basta… per quanto riguarda il fatto che abbia guadagnato mi pare sia piu che lecito… mi dici quale imprenditore terrebbe aperta un azienda 19 anni rimettendoci i vaini? tutti boni a parlare di cosa dovrebbe spendere qualcun altro…

  2. # Triglia

    Capisco lo stato d’animo della Nord che capisco in quanto anche io tifoso e abbonato da molti anni, ma non lo condivido perché il tifo e l’appoggio alla squadra non dovrebbero mai mancare, Spinelli potrà anche lasciare ma la maglia ed il nostro Livorno rimarrà sempre, i ragazzi che nonostante una campagna scellerata della società, danno il 110% in campo meritano rispetto ed il nostro appoggio.
    In questo momento delicato, puntare il dito e tenere il punto non serve a niente e anzi credo che sia controproducente all’ambiente, alla squadra, alla città e quindi a noi tutti.
    Piuttosto riempiamo lo stadio e diamo tutto il nostro calore tipico dell’Ardenza dei tempi d’oro a questi ragazzi, salviamoci e poi ne riparleremo con o senza Spinelli.

  3. # Nevo

    Concordo con Fabio, Grazie Presidente Spinelli, concordo con Lui la volontà di lasciare questo popolo di ingrati. Ma è la cultura ed il rispetto che mancano in questa città, non a caso è a guida Movimento Cinque Stelle.

    1. # Fulmine

      Hai detto la c…a delle 17:20
      Complimenti….

    2. # marco

      invece con il PD era meglio vero……ma come si fa a scrivere queste cavolate….

  4. # Maurizio72

    P A R O L E S A N T E !

  5. # VOLTONE

    non capisco, ora, questo sciopero della Nord contro il Livorno calcio, mi piacerebbe che qualcuno mi spiegasse il motivo specialmente dopo una bella prestazione come quella di Palermo, SEMPRE FORZA LIVORNO

    1. # luca

      infatti è contro la proprietà……..

  6. # stefano59

    E’ contro la società ma ne risentirà la squadra! Ditemi voi quale grave danno comporta alla società lo sciopero del tifo…nessuno! Mentre sulla squadra avrà effetti negativi..a Livorno ci diamo sempre la zappa sui piedi!

  7. # ugo 2

    quindi, riassumendo, è come quello che per fare un dispetto alla moglie si tagliò…

  8. # max

    La curva nord non si rende proprio conto che la nostra squadra va comunque sostenuta a prescindere !

  9. # Stefano

    La contestazione contro la proprietà ci può anche stare, ma la squadra deve essere incitata da tutti. L’obiettivo è e deve essere la permanenza in serie B. I presidenti cambiano ma la maglia rimarrà sempre quella. Forza magico LIVORNO!!!! Domenica tutti allo stadio per stare il più vicino possibile si nostri ragazzi!!!

    1. # Adriano

      Domenica è chiuso. Vieni sabato e trovi aperto. 🤣

  10. # Ardenza83

    Contesta e Tifa semplice

    Prima di tutto il Livorno

    La proprietà non lo ringraziate più x favore a meno che non facciate parte dello stuolo dei non paganti caporali di giornata che vanno in tribuna gratissse.

  11. # Piero

    Il discorso sarebbe lungo, iniziando dalla considerazione che si vuole ancora considerare il calcio come uno sport, mentre sport non è più nel modo più assoluto. Ormai è un’industria e la presenza di gente più o meno scalmanata che pretende di mettere bocca nella gestione di una società è assolutamente anacronistica. Nel nostro caso Spinelli è ovvio che decida cosa fare della società che presiede. Da tifosi senza una lira possiamo solo sperare che se Spinelli lascia, lo faccia affidando la società a persone oneste e competenti come lo fu lui vent’anni fa. FORZA LIVORNO!!!

  12. # Albe62

    Visto il risultato col Foggia propongo lo sciopero del tifo della curva ad oltranza…

  13. # Sempre LIVORNO

    FUORI LA NORD DALLO STADIO!! SENZA SPINELLI NON ESISTERÀ PIÙ IL CALCIO A LIVORNO..

    1. # Danny

      ahahahhahah

    2. # amaranto67

      lo dici per ride ovviamente..

  14. # VOLTONE

    bravo sig. Piero anch’io penso che il discorso sarebbe lungo, MA chi può vada allo stadio a tifare per la nostra squadra e grazie SPINELLi per quello che ha fatto in questi anni SEMPRE FORZA LIVORNO

  15. # Zona est

    La contestazione andrà avanti per coerenza. Non è di certo per due risultati utili che bisogna cambiare. Credo che i ragazzi che vanno in trasferta, come i club, e non chi sta sul divano a commentare, siano ampiamente in credito con la squadra. Se i giocatori si impegnano fanno il suo visto che siamo ultimi dalla prima giornata. Per quanto riguarda spinelli pensi a fare calciomercato e a gestire bene la società prima. Di pensare ai livornesi. Se non ha mai ricevuto nulla, come dice lui da Livorno, è colpa Delle varie amministrazioni no dei tifosi Che ha costantemente preso in giro.

  16. # Traf

    Piero, se lo sport non fosse un’industria non esisterebbe (se non il gabbione, la campestre e lo sputo piu lontano).
    Il discorso dell industria e’ un eufemismo. al contrario eri ancora a villa chayes a vedere le partite anziche guardarle su Dazn..o sky

  17. # Danny

    quando tifano e fanno le coreografie danno noia le bandiere, i fumogeni e i tamburi,
    viene chiesto di spostarsi per 10 minuti al centro curva per far ben riuscire la coreografia e c’è chi si lamenta se deve cambiare posto… poi quando non fanno il tifo ci si lamenta per la mancanza di tutto quello che è stato contestato 3 righe sopra.
    Qualcuno deve fa pace con se stesso prima di lamentassi…

  18. # Dr. Baciocca

    Rispetto tutte le opinioni, ma ora CONTA LA MAGLIA e bisogna essere tutti uniti a sostenere il Livorno per raggiungere la salvezza.
    A fine stagione faremo le giuste valutazioni su come è andato il campionato.
    TUTTI ALLO STADIO E SEMPRE FORZA VECCHIA UNIONE SPORTIVA LIVORNO

  19. # Giova 67

    DIAMANTI KO….NON CI VOLEVA PROPRIO.!!!!..SPERIAMO SI RIMETTA PER SABATO CONTRO IL VERONA………GIUSTIFICATA LA PROTESTA DELLA CURVA …SPERIAMO CHE NON PEGGIORI LA SITUAZIONE SULLA PRESTAZIONE …DATO IL BUON PERIODO CHE STIAMO PASSANDO…
    COMUNQUE SEMPRE FORZA LIVORNO. .
    CONTRO IL VERONA SERVONO PUNTI…NON PROTESTE….

  20. # Boh

    Ma io vorrei precisare che il “Gruppo Curva Nord” non è la curva nord, che fa cosa ritiene opportuno, gruppo Curva Nord è una parte dei tifosi, se loro non vogliono venire a vedere le partite sono affari loro, a noi che ci frega? Ora non lo so se chi sta nel mezzo della curva avrà voglia di spostarsi per assecondare le loro voglie.

  21. # VOLTONE

    mi sembra che ci siano tanti tifosi del LIVORNO e della maglia amaranto, perciò chi può vada allo stadio a tifare, i presidenti cambiano e speriamo in un cambio buono che accontenti la città intera e no solo una parte SEMPRE FORZA LIVORNO

  22. # claudio

    Onestamente non mi sembra il momento migliore per fare lo sciopero del tifo, adesso che la squadra sta dando i primi segni di vita..