Cerca nel quotidiano:


“Vittoria a tavolino? Preferisco fare punti sul campo”

Raggiunto telefonicamente da Quilivorno.it, il presidente commenta così la decisione della Lega Pro e dice: "Ora servono delle amichevoli per non perdere il ritmo". Le motivazioni del rinvio

Venerdì 23 Febbraio 2018 — 17:20

Mediagallery

Invitato a commentare la decisione della Lega Pro, il presidente Aldo Spinelli dà la sensazione di essere amareggiato, certo, ma non arrabbiato: “Adesso – dice a Quilivorno.it che lo ha raggiunto telefonicamente – bisogna organizzare qualche partita amichevole per non perdere il ritmo”. E se in molti trovano più giusto dare la vittoria a tavolino (0-3) alla squadra, il numero uno amaranto pur comprendendo la “pancia” del tifoso dal suo osservatorio afferma: “I punti preferisco conquistarli sul campo. Abbiamo la forza, l’organico, per giocarcela con chiunque”. Infine sulla situazione che vede l’Arezzo in difficoltà: “Mi dispiace, c’è troppa differenza fra i contributi dati alle squadre di serie A e a quelle di serie C. La federazione deve cambiare questa situazione”.

Arezzo-Livorno rinviata – Come ventilato da Quilivorno.it ad inizio settimana, la partita in programma domenica 25 febbraio tra Arezzo e Livorno non si giocherà (clicca qui per leggere l’articolo sulle motivazioni dello stato di agitazione dei giocatori aretini) cliccate qui per il video “Livorno, unico grande amore”). Con comunicato ufficiale pubblicato venerdì 23 febbraio 2018, il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina annuncia il rinvio ufficiale della gara.
“Facendo seguito agli incontri intervenuti con l’Amministrazione Comunale di Arezzo e con le Autorità della Città – si legge nel comunicato ufficiale pubblicato sul sito della Lega Pro – preso atto dell’incertezza determinata dallo stato di agitazione dichiarato dai calciatori dell’Arezzo che non hanno sciolto la riserva in ordine all’eventuale sciopero per la gara in programma domenica 25 febbraio tra Arezzo e Livorno; valutata la necessità di un urgente intervento della Lega volto a tutelare la regolarità della competizione e ad evitare l’aggravarsi della situazione, si dispone di rinviare a data da destinarsi la gara tra Arezzo e Livorno in programma domenica 25 febbraio 2018″.

Riproduzione riservata ©

35 commenti

 
  1. # Massimo

    Se fosse successo a noi la giocavano…e di che razza…

  2. # Dado

    Vergogna assoluta…

  3. # Fabio

    Scusate ma una volta non era partita persa a tavolino se non giocavano?

    1. # pagliolo

      Infatti. Stai sicuro, a noi l’avrebbero data persa a tavolino !!

  4. # piero

    VERGOGNA LA LEGA IL PISE E IL SIENA GIOCHIAMO SEMPRE CONTRO TUTTI. BISOGNEREBBE FARSI SENTIRE ……. QUESTO E’ UN SEGNALE NON BUONO PER LA PROMOZIONE ……

  5. # NATHAN

    Ultima partita giocata dal Livorno 11 Febbraio. Prossima partita 3 Marzo. Speriamo che questo lungo stop non abbia ripercussioni sulla forma atletica dei giocatori.

  6. # Stefi

    Cosi per colpe di altri viene penalizzato il livorno che dovrà stare fermo due settimane e poi giocare tre partite in una settimana.
    Allora Spinelli deve dire ok la partita contro l’Arezzo lo decidiamo noi quando rigiocarla, la recuperiamo dopo l’ultima di campionato.

  7. # MARCO 55

    Ma il regolamento lo tirano fuori solo se è CONTRO DI NOI?
    VERGOGNATEVI!!

  8. # rassegnato

    quindi domenica sera saremo secondi e a 1 punto dal pisa. fine della corsa.

  9. # Senza parole tutti allo stadio

    Tutti allo stadio per protestare contro questo skifo…il regolamento parla chiaro le partite si possono rinviare solo in caso di forza maggiore non per sciopero dei giocatori che da mesi non percepiscono lo stipendio ma di cosa stiamo parlando…!!! Domenica tutti fuori dello stadio per protestare

  10. # Alex60

    Motivo in più per darci dentro tutti insieme contro tutto e tutti. Sempre Forza livorno!!!

  11. # Dado

    Facciamo sciopero anche noi..magari prima delle partite con Siena e Pisa……………….

    1. # Morchia

      Scandaloso

      1. # Morchia

        Scusa Dado il mio commento non era riferito al tuo, ho sbagliato, mi riferivo alla decisione della lega

  12. # Antani

    dovevano rinviare tutta la giornata e recuperarla infrasettimanale per tutte le squadre

  13. # Traf

    Ma che schfo

  14. # Marco975

    Così si sta falsando il campionato.
    La decisione della Lega penalizza ingiustamente il Livorno, che non è responsabile di alcunché e che domenica aveva il diritto di giocare la partita: se l’Arezzo non si fosse presentato, gli amaranto avrebbero dovuto prendere 3 punti.
    In questo modo si da un indebito vantaggio alle inseguitrici, perché si costringe la nostra squadra ad un ulteriore stop forzato, con ciò che ne può conseguire in termini di condizione fisica e di “pressione psicologica”
    E’ una VERGOGNA. FACCIAMOCI SENTIRE!!!

    FORZA LIVORNO SEMPRE

  15. # giova67

    Al di la’della solidarietà verso una squadra Toscana in difficoltà e verso i calciatori che non sono stipendiati da novembre 2017….CHI CI RIMETTE È SOLAMENTE IL LIVORNO SOCIETÀ IN ORDINE CON STIPENDI E SQUADRA PRIMA IN CLASSIFICA CHE RISCHIA DI ESSERE SUPERATA PER NEGLIGENZA DELLA DIRIGENZA DELL’AREZZO CALCIO.
    DETTO QUESTO. …LA LEGA AVREBBE DOVUTO DARE 3 PUNTI A TAVOLINO AL LIVORNO ED ESSERE PENALIZZATA ….INVECE SI ASPETTA PER NON SI SA QUALE CONCRETA SOLUZIONE, (AUGURANDO ALL’AREZZO UNA SORTITA POSITIVA) SE CI SARÀ.
    A RIMETTERCI TEMPORANEAMENTE È A.S.LIVORNO CALCIO E SUOI TIFOSI….IGNORI DI TUTTO E DICO CON FERMEZZA CHE SE FOSSE SUCCESSO A NOI CI AVREBBERO DECURTATO PUNTI IN CLASSIFICA E TRE PUNTI ALL’AREZZO….TUTTO QUELLO CHE STA SUCCEDENDO È FUORI DALLA NORMA…MEDITATE GENTE MEDITATE….ORA BISOGNA SPERARE CHE SIENA E PISA PERDANO..BO È..ROBA CHE HA DELL’ INCREDIBILE! !!!!!!

  16. # fabrizio

    domenica prossima che inventeranno che devono andare ad Olbia? Altro rinvio? fanno come col Pisa, ma la colpa è di chi doveva controllare ,paghino loro i giocatori! per protesta il livorno entri sempre in campo in ritardo e anche noi tifosi ,almeno facciamo capire che non siamo fessi. Guarda caso la bolla scoppia proprio con noi. Comunque colpa anche nostra che abbiamo perso delle partite per c…, adesso saremmo sul divano a vedere e a ridere di questo schifo. Campionato falsato

  17. # Dr Baciocca

    CAMPIONATO FALSATO!!!!
    Vergogna, per colpe di altri il Livorno viene penalizzato da queste cervellotiche decisioni.
    E’ chiaro il segnale del palazzo, il Livorno NON deve salire in B.
    Tutti uniti protestiamo civilmente nelle opportune sedi.
    Ancora di piu’ FORZA VECCHIA UNIONE contro tutto e tutti.

  18. # giovanni

    ma la societa’ e’ d’accordo non posso credere che spinelli la pensi come la lega cosi’ ci rimettiamo fermi due turni e l’arezzo oggi battibile poi chissa’ se verranno pagati gli stipendi magari piu’invogliati ci battono. e’ una vergogna se non vogliono giocare cidevono dare partita vinta a tavolino livorno svegliati.

  19. # giovanni

    Spinelli e societa’ sono d’accordo con la lega il livorno non vuole la seie B .Come al solito il giallone ha preso tutti in giro facendoci illudere . Grazie Spinelli.

  20. # Nena

    Ma via Spinelli, ragiona col cervello! Meglio 3 punti vinti sul campo? Ma quando ci spettano, prendiamoli e sul campo vinceremo al prossimo turno.

  21. # Ivano Falchini

    Questo il comunicato ufficiale della LegaPro:

    Con Comunicato Ufficiale pubblicato in data odierna, il Presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina,

    – facendo seguito agli incontri intervenuti con l’Amministrazione Comunale di Arezzo e con le Autorità della Città;

    – preso atto dell’incertezza determinata dallo stato di agitazione dichiarato dai calciatori dell’Arezzo che non hanno sciolto la riserva in ordine all’eventuale sciopero per la gara in programma domenica 25 febbraio p.v. tra Arezzo e Livorno;

    – valutata la necessità di un urgente intervento della Lega volto a tutelare la regolarità della competizione e ad evitare l’aggravarsi della situazione;

    ha disposto di rinviare a data da destinarsi la gara Arezzo – Livorno in programma DOMENICA 25 FEBBRAIO 2018.

    NOI TIFOSI SIAMO TRATTATI COME PEZZE DA PIEDI !!!!

    Il presidente del Siena e quello del Pisa hanno parlato di campionato falsato in caso di partita data vinta a tavolino al Livorno per mancata presenza in campo dell’Arezzo!!!
    A parte la facile ironia del “da che pulpito vien la predica”…Esistono le “NORME ORGANIZZATIVE INTERNE DELLA F.I.G.C.” che nella parte II “Funzioni” al TITOLO III.- ORDINAMENTO DEI CAMPIONATI E DELLE GARE così recita agli artt. 53 e seguenti:

    Art. 53
    Rinuncia a gara e ritiro od esclusione delle società dal Campionato

    1. Le società hanno l’obbligo di portare a termine le manifestazioni alle quali si iscrivono e di far concludere alle proprie squadre le gare iniziate.
    2. La società che rinuncia alla disputa di una gara di campionato o di altra manifestazione o fa rinunciare la propria squadra a proseguire nella disputa della stessa, laddove sia già in svolgimento, subisce la perdita della gara con il punteggio di 0-3, ovvero 0-6 per le gare di calcio a cinque, o con il punteggio al momento più favorevole alla squadra avversaria nonché la penalizzazione di un punto in classifica, fatta salva l’applicazione di ulteriori e diverse sanzioni per la violazione dell’art. 1 comma 1 del C.G.S.
    3. Qualora una società si ritiri dal Campionato o ne venga esclusa per qualsiasi ragione durante il girone di andata, tutte le gare in precedenza disputate non hanno valore per la classifica, che viene formata senza tenere conto dei risultati delle gare della società rinunciataria od esclusa.

    Art. 54
    Ritardo nella presentazione in campo delle squadre.
    Tempo d’attesa
    1. Le squadre hanno l’obbligo di presentarsi in campo all’ora fissata per l’inizio dello svolgimento della gara.
    2. Nel caso di ritardo, fatte salve le sanzioni irrogabili dagli organi disciplinari ove il ritardo stesso sia ingiustificato, l’arbitro deve dare comunque inizio alla gara purché le squadre si presentino in campo in divisa di giuoco entro un termine pari alla durata di un tempo della gara.
    3. È facoltà delle Leghe, del Settore per l’Attività Giovanile e Scolastica e dei Comitati ridurre tale termine.

    Art. 55
    Mancata partecipazione alla gara per causa di forza maggiore

    1. Le squadre che non si presentano in campo nel termine di cui all’art. 54, comma 2, sono considerate rinunciatarie alla gara con le conseguenze previste dall’art. 53, salvo che non dimostrino
    la sussistenza di una causa di forza maggiore.
    2. La declaratoria della sussistenza della causa di forza maggiore compete al Giudice Sportivo in
    prima istanza e alla Commissione Disciplinare in seconda e ultima istanza.
    Il procedimento innanzi al Giudice Sportivo ed alla Commissione Disciplinare è instaurato nel rispetto delle modalità procedurali previste dal Codice di Giustizia Sportiva.

    Queste NORME sono sottoscritte da chi partecipa ai campionati o no? Sono scritte ma si applicano come, quanto e a chi interessa?
    Non sembrano esserci deroghe o regole di difficile interpretazione

    1. # Nena

      Ma come mai le regole e gli articoli, le norme, devono conoscerli i cittadini ed i responsabili no? Vorrei vedere fosse successo ad una grande squadra!

  22. # Maurizio72

    Condivido in pieno il commento di STEFi !!!!

  23. # Gamba46

    Da quale fonte ufficiale l’hai appreso? Condivi, grazie.

  24. # Attila

    Altra “regola assurda” AMMAZZA-LIVORNO..

  25. # voltone

    Anche da questa situazione abbiamo capito molto bene che Livorno in Italia non conta nulla, ci hanno e ci vogliono affossati. Ci sarà un motivo ? meditiamo

  26. # cappuccino

    le regole sono regole e noi dovevamo prendere i 3 punti a tavolino, certo! E non siamo certo nelle condizioni di fare i grandi! Siamo psicologicamente in difficoltà e con questa pausa obbligata, vedendoci superare dalle inseguitrici, lo saremo ancora di più.

  27. # franco

    una schifezza vero, ma mi piacerebbe tanto,ma tanto, quando vengono Pisa e Siena a Livorno dargliene 3/4 pappine e rimandarli a casa a testa bassa………!!!!!!!

  28. # Federico Mini

    Cerco sempre di essere sportivo anzichè tifoso (anche se una volta, da giovane,ero un ultras da trasferta in treno…ci siamo capiti..). Penso sinceramente che rinviare la partita sia una decisione assurda. Con tutto il rispetto per l’ Arezzo, quando non ci si presenta al campo per un qualsiasi motivo tranne catastrofe ambientale o incidente grave è SEMPRE partita persa. Il Livorno sarebbe andato ad Arezzo e, di fronte alla mancata presenza dell’avversario: partita vinta 3 a 0 a tavolino. Basta.

  29. # Gino di Riglione

    Sempre a fa le vittime…… A sentí voi, siete sempre vittime del mondo calcistico…..

  30. # Biagio

    Pensate che una situazione simile non possa verificarsi anche a Livorno ? Sicuri sicuri ?
    E se dovesse succedere, voi preferite che venga rinviata la partita, dando più tempo per risolvere il problema, o prendervi lo 0-3 a tavolino ?
    Usate la testa invece che la pancia ogni tanto…

  31. # nico66

    Le regole scritte sono legge se non vengono applicate la gente le interpreta come una presa di giro per la società e tifosi comunque se la squadra ricomincia a far gioco e goal penso non c e ne x nessuno fatidici saranno gli scontri diretti forza amaranto e questo il momento per sostenere tutti i ragazzi