Cerca nel quotidiano:


Lo Zen Club conquista il trofeo Yume di Alessandria

Sabato 17 Febbraio 2018 — 18:43

Mediagallery

Zen Club conquista Alessandria. Borsa di studio ad Aurora Andreini come migliore atleta dell’anno. Rachele Giovannini sul podio nel primo “Open” universitario.
In giapponese Yume significa sogno. E lo Zen club di sogni ne ha materializzato un altro: la conquista del prestigioso Trofeo Yume ad Alessandria. Una vittoria netta, quella dei ragazzi di via Pera, ottenuta confrontandosi con numerose rappresentative di ju jitsu arrivate da tutta Italia, Sardegna compresa. Ottime le prove in tutte le categorie e specialità, da quelle classiche del kata e dei demo team, alla lotta. Per arrivare alle prove più nuove, i percorsi di parkour, un misto tra i percorsi ludici e le arti marziali. Ad Alessandria i livornesi si sono imposti in un torneo finora inedito: l’”Open” riservato agli universitari ed organizzato dal locale Cus. Ha vinto Rachele Giovannini, confermando il suo stato di forma ed onorando il recente titolo di Atleta dell’anno, conferitole dall’Unione nazionale veterani dello sport.
Il trofeo Yume si è disputato all’interno del Congresso nazionale della Wjjksa (World ju jitsu kobudo security assocation) organizzazione fondata da Maurizio Silvestri e Garry Phillips, i più alti gradi rilasciati dalla storica World ju jitsu federation che fu del maestro Clark. Nell’occasione sono stati premiati gli atleti che si sono distinti della passata stagione sportiva e una giovane livornese, Aurora Andreini, ha ottenuto una borsa di studio, offerta dalla associazione, come migliore atleta a livello nazionale. Il prossimo appuntamento per lo Zen club è la Coppa Italia che si svolgerà a Volterra nei giorni 17 e 18 marzo in collaborazione con l’Amministrazione comunale della città etrusca

Riproduzione riservata ©