Cerca nel quotidiano:


Lo Zen Club festeggia 40 anni di attività

Parla il fondatore, Maurizio Silvestri: "In questi 40 anni abbiamo preparato una moltitudine di tecnici arrivati da tutta Italia. Ma quello che più ci interessa è che in ognuno sia rimasto qualcosa, una scintilla che lo abbia aiutato, magari una volta nella vita"

venerdì 28 settembre 2018 16:42

Mediagallery

Festa grande domenica in via Pera: lo Zen club festeggia quaranta anni di attività, un traguardo importante e piuttosto raro per una società sportiva di arti marziali. Soci del passato e del presente parteciperanno all’evento. Molti di loro saranno premiati per il contributo dato in questi anni per ottenere tanti risultati sportivi ma anche in ambito sociale. Competizioni e meeting in tutto il mondo, dagli Stati Uniti al Giappone, impegno nel settore della sicurezza con numerosi progetti che, nel corso degli anni, hanno interessato centinaia di livornesi. Eppoi tante attività all’aperto, dalle escursioni all’alpinismo, speleologia e aggregazione, serate passate a divertirsi ma anche a parlare, scambiarsi opinioni. Tutto per sviluppare una idea che da sempre ispira lo Zen club: tenere in vita una associazione che, attraverso le arti marziali ed i principi più profondi che le caratterizzano, aiuti grandi e piccini a migliorarsi, a crescere insieme nel nome dell’amicizia.
Conoscendo prima di tutto sé stessi, le proprie capacità, i limiti. Ed acquisire sicurezza per vincere le paure che ognuno di noi cova al suo interno. “Crediamo di avere creato qualcosa di positivo e comunque siamo certi di esserci sempre mossi in buona fede, anche quando abbiamo commesso errori – dice il fondatore dello Zen club, Maurizio Silvestri, attualmente direttore tecnico della società sportiva – In questi 40 anni abbiamo preparato una moltitudine di tecnici arrivati da tutta Italia. Molti hanno creato le loro scuole e questo non può che farci piacere. Ma quello che più ci interessa è che in ognuno sia rimasto qualcosa, una scintilla che lo abbia aiutato, magari una volta nella vita”.
Quel settembre dell’ormai lontano 1978 sarà ricordato domenica 30 settembre dalle quattro del pomeriggio. Alle sette, dopo l’immancabile merenda, la premiazione dei protagonisti di questi anni Poi la cena e tanta musica vivo. Ovviamente in stile anni Settanta.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.