Cerca nel quotidiano:


Mori e Lucchesi, a 20 anni convocati in azzurro al Sei Nazioni

Gianmarco Lucchesi, tallonatore nato il 10 settembre 2000 ed il suo amico e coetaneo Federico Mori trequarti (nato il 13 ottobre) hanno aggiunto in questo memorabile lunedì di metà ottobre l’ennesima perla ad una collana già ricca di successi

Martedì 20 Ottobre 2020 — 11:04

Mediagallery

I due fuoriclasse della palla ovale livornese hanno festeggiato da pochi giorni il loro ventesimo compleanno. E regalo più bello, per entrambi, risulta la convocazione nella nazionale azzurra pronta a giocare sabato 24 ottobre alle 15.30 locali (16,30 ora italiana), in Irlanda in primo dei due recuperi del Guinness Sei Nazioni 2020. Gianmarco Lucchesi, tallonatore nato il 10 settembre 2000, ed il suo amico e coetaneo Federico Mori, trequarti nato il 13 ottobre 2000, hanno aggiunto in questo memorabile lunedì di metà ottobre l’ennesima perla ad una collana già ricca di successi. Lucchesi è rugbisticamente nato e cresciuto nei Lions Amaranto Livorno. I primi passi nel mondo della palla ovale, invece, per Mori, sono stati compiuto nel Livorno Rugby. Poi, nel 2015, i due si sono trovati fianco a fianco nel Granducato. A cominciare dalla stagione 2015/16, infatti le società livornesi dei Lions e degli Etruschi hanno girato in prestito alla franchigia giovanile del Granducato – fondata proprio nel 2015 – tutti i propri elementi delle categorie under 16 e under 18. Lucchesi era, ovviamente, tesserato Lions, mentre Mori era tesserato Etruschi. La meta più importante realizzata da Lions ed Etruschi nel far nascere il Granducato Rugby è stata quella di aver messo da parte rivalità e campanilismi. Il tutto per il bene comune, per far crescere (sul piano sportivo, ma non solo) i propri ragazzi. La stessa scelta del nome (Granducato appunto) testimonia la volontà di aprire il club a tutto il movimento toscano: è significativo che, negli anni successivi, abbiano aderito al progetto altre consolidate società. Nell’annata 2020/21 fa parte della franchigia anche il CUS Pisa, che nell’ultima stagione ha collaborato con i giallo-bianco-rossi under 18. Il Granducato, fin da subito, ha colto prestigiosi traguardi. Con in campo Lucchesi e Mori, terzo posto nel campionato italiano under 16 2015/16, successo nel Trofeo dell’Appennino nella stagione successiva, tra gli under 18 e settima posizione, poi, per i Granduchi under 18, nel campionato italiano, nell’annata 2017/18. Lucchesi e Mori, sempre nel giro delle nazionali giovanili, dopo aver maturato significative esperienze tre i Granduchi, hanno poi spiccato il volo. Lucchesi ha giocato due anni nell’Accademia Fir ‘Ivan Francescato’ e da questa stagione è passato nel Benetton Treviso. Mori, invece, dopo aver militato nella stagione 2018/19 nell’Accademia Fir, è passato nel Calvisano (la squadra che aveva appena conquistato il suo settimo scudetto) e, come permit player, nelle Zebre. Anche in questa annata, Mori è impegnato sia nelle Zebre, sia, a livello di Top12, nel Calvisano.

Ecco il comunicato completo inserito nel pomeriggio lunedì 19 sul sito federugby.it, nel quale viene annunciata la convocazione dei due validissimi giocatori labronici per la partita degli azzurri. “Prosegue la marcia di avvicinamento della Nazionale Italiana Rugby – si legge nel comunicato della Federazione – verso il primo dei due recuperi del Guinness Sei Nazioni 2020 in calendario sabato 24 ottobre contro l’Irlanda alle 15.30 locali (16.30 italiane) all’Aviva Stadium di Dublino. La partita sarà trasmessa in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre. Prima parte della mattinata con lavoro diviso per reparti tra riunioni e palestra a cui ha fatto seguito allenamento collettivo sul campo. Nel pomeriggio odierno seconda seduta di allenamento in programma sul campo numero 1 del Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti. Ufficializzata la lista di giocatori che proseguirà la preparazione verso il match contro l’Irlanda. Faranno ritorno ai propri club di appartenenza – e disponibili in vista dei prossimi impegni in Guinness PRO14 – Antonio Rizzi, Riccardo Favretto, Tiziano Pasquali, Giovanni Pettinelli e Monty Ioane. Hanno raggiunto il quartier generale azzurro a Roma il mediano di mischia Guglielmo Palazzani – 39 caps e 2 mondiali disputati con la maglia dell’Italrugby – e il pilone Daniele Rimpelli, esordiente. Entrambi i giocatori, in forza alle Zebre Rugby Club, potranno svolgere attività di gruppo dopo aver ricevuto l’eventuale esito negativo del test molecolare”.

Questo l’elenco aggiornato dei giocatori convocati:

Piloni
Pietro CECCARELLI (Brive, 9 caps)*
Simone FERRARI (Benetton Rugby, 29 caps)
Danilo FISCHETTI (Zebre Rugby Club, 3 caps)*
Daniele RIMPELLI (Zebre Rugby Club, esordiente)
Giosuè  ZILOCCHI (Zebre Rugby Club, 5 caps)*

Tallonatori
Luca BIGI (Zebre Rugby Club, 27 caps) – capitano
Leonardo GHIRALDINI (svincolato, 104 caps)
Gianmarco LUCCHESI (Benetton Rugby, esordiente)

Seconde linee
Niccolò  CANNONE (Benetton Rugby, 3 caps)*
Marco LAZZARONI (Benetton Rugby, 6 caps)*
David SISI (Zebre Rugby Club, 9 caps)
Cristian STOIAN (Fiamme Oro Rugby)*

Flanker/n.8
Maxime MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 20 caps)*
Johan MEYER (Zebre Rugby Club, 4 caps)
Sebastian NEGRI DA OLEGGIO (Benetton Rugby, 25 caps)
Jake POLLEDRI (Gloucester Rugby, 16 caps)
Abraham STEYN (Benetton Rugby, 39 caps) 

Mediani di mischia
Callum BRALEY (Benetton Rugby, 8 caps)
Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby Club, 39 caps)
Stephen VARNEY (Gloucester Rugby, esordiente)
Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club, 15 caps)*

Mediani d’apertura
Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 57 caps)
Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 42 caps)
Paolo GARBISI (Benetton Rugby, esordiente)*

Centri
Giulio BISEGNI (Zebre Rugby Club, 16 caps)
Luca MORISI (Benetton Rugby, 32 caps)*
Marco ZANON (Benetton Rugby, 1 cap)

Ali/Estremi
Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 25 caps)
Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 26 caps)
Federico MORI (Kawasaki Robot Calvisano, esordiente)*
Edoardo PADOVANI (Benetton Rugby, 23 caps)*
Jacopo TRULLA (Kawasaki Robot Calvisano, esordiente)*

*membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”.

Riproduzione riservata ©