Cerca nel quotidiano:


Pioggia di medaglie per i karateka della Folgore in Slovenia

Gli atleti in  "blu/azzurro" (i colori di Forza Armata) rappresentati dal settore giovanile "i folgorini" -  istituto dall'anno 2006 - , sono stati i testimonial dello sviluppo del karate  all’interno della Forza Armata nonché i  protagonisti  della competizione internazionale "𝟰𝘁𝗵 𝗞𝗢𝗡𝗝𝗜𝗖𝗘 𝗛𝗢𝗥𝗦𝗘 𝗖𝗨𝗣

Martedì 10 Maggio 2022 — 17:36

Mediagallery

L’ “Unità operativa” è la componente costituita da più elementi orientati al raggiungimento di obiettivi comuni, questa è stata da sempre la peculiarità dell’ Associazione Sportiva Dilettantistica Esercito. La ASD 187⁰ Folgore di Livorno e la ASD Accademia Militare di Modena, quali “agenzie educative”, sono state le organizzazioni operative che, con un’azione congiunta,  sono riuscite  fondere insieme ” formazione, educazione sportiva e sport  agonistico” nell’ambito del progetto Karate Fijlkam nella Forza Armata nato a seguito della convenzione stipulata tra l’Esercito e la Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Mariziali, nell’anno 2014, denominata “Il Karate nelle caserme dell’ Esercito Italiano.

Gli atleti in  “blu/azzurro” (i colori di Forza Armata) rappresentati dal settore giovanile “i folgorini” –  istituto dall’anno 2006 – , sono stati i testimonial dello sviluppo del karate  all’interno della Forza Armata nonché i  protagonisti  della competizione internazionale “𝟰𝘁𝗵 𝗞𝗢𝗡𝗝𝗜𝗖𝗘 𝗛𝗢𝗥𝗦𝗘 𝗖𝗨𝗣, svoltasi lo scorso sabato 7 maggio presso l’impianto sportivo di Konjice in Slovenia. Dal comitato organizzativo della manifestazione, sono stati registrati 76 club, provenienti da 8 paesi esteri e, un totale di 550 atleti.

Eccellenti sono state le prestazioni e le forze messe in campo dal movimento blu/azzurro, in tutte le categorie di gara, a partire dagli Under 14 ai master, che ha concorso in entrambe le specialità, Kata “forme” e Kumite “combattimento a contatto controllato”.

Nel Kumite, dopo i brillantini risultati ottenuti in ambito internazionale al circuito mondiale della Youth League, dal folgorino, Jacopo Citi ha conquistato la medaglia d’oro nella categoria Under 14 (12 – 13 anni d’età) – 45 Kg, con il dominio di 3 match e inoltre, nella categoria Cadetti (14 – 15 anni), ha disputato la “finalina” per la medaglia di bronzo, ma purtroppo, Jacopo si è aggiudicato un buon 5º posto.

Conferma la costante crescita tecnico/tattica della folgorina Emma Ludovica Frizzi che ha conquistato la medaglia d’oro, con i suoi 4 match sostenuti. Emma, incontrastata, ha primeggiato nella categoria Cadetti peso + 54 Kg. ed ha conquistato la medaglia di bronzo nella categoria Juniores (16 – 17 anni d’età) – 59 Kg.

Emergente il giovane Edoardo Ligas, che avanza nel proprio percorso agonistico nel quale l’esordiente ha conquistato la medaglia d’argento, avendo ceduto il passo all’avversario sloveno, al terzo incontro, nella categoria Under 14 – 50 Kg.

Nella specialità Kata il veterano Vincenzo Corvaglia ha conquistato la medaglia d’oro nella categoria master, prova di energica costanza agonistica.

Nel femminile ottime le prove tecnico dimostrative della folgorina Elena Di Lelio, che le hanno permesso di conquistare la medaglia di bronzo, nella categoria Seniores (a partire dall’età dei 16 anni).
Buona le prove della “new entry” nella compagine blu/azzurra di Mattia Addelio che giunto alla finalina per la medaglia di bronzo, ha ceduto il passo all’avversario, guadagnandosi un buon 5º posto. Energico ed entusiasmante è stato il percorso di gara dei giovanissimi folgorini Nicholas Simonetti, Maria Cecilia Panini e dell’esperto atleta Andrea Bozzi, il quale è stato schierato al “test di gara” esordendo nella categoria Senior nonostante la giovane età, con l’obiettivo di “tarare” il calibro e le misure con gli avversari in  funzione del prossimo salto di categoria.
La condotta del team “blu/azzurro”in trasferta è stata guidata dal “tecnico con le stellette” Antonio Citi, Rico Simonetti e Vincenzo Corvaglia, tutti insegnanti inquadrati presso la Asd 187 ai quali si è unito il tecnico Carlo Francesco Tombolini Montessori (già capitano quale ufficiale della riserva selezionata, che  attualmente riveste il ruolo di direttore tecnico della ASD Esercito Accademia Militare) che ha aderito all’organizzazione della ormai  ventennale associazione  “Esercito 187° Reggimento Folgore” ponendo le basi per una duratura e proficua collaborazione.

Riproduzione riservata ©