Cerca nel quotidiano:


Premiato Matteo neo campione del mondo di dama: “Impresa fantastica con finale da brividi”

Un titolo che, dopo i successi dell’amico e mentore Michele Borghetti (quattro volte campione del mondo), rende Livorno l’unica città dei cinque continenti a poter contare su due campioni mondiali di dama

Martedì 10 Maggio 2022 — 10:28

Mediagallery

Il sindaco Salvetti: "“Sono contento di essere qui a premiare l’ennesimo talento livornese di livello mondiale che ha raggiunto un risultato straordinario"

di Lorenzo Evola

Livorno terra di talenti. E non si potrebbe dire altrimenti visti i risultati straordinari raggiunti, nel corso degli anni, dai figli della città labronica in ambito sportivo (e non solo). L’ultimo ad iscriversi nella lunga lista delle eccezionalità livornesi, è stato Matteo Bernini laureatosi da poco campione del mondo di dama inglese (ad apertura libera) e, per tale merito, premiato lunedì 9 maggio – all’interno della Sala delle Cerimonie del Comune – dal sindaco Luca Salvetti con una pergamena celebrativa.

Un titolo conquistato da Bernini grazie alla vittoria a Tulsa (Oklahoma) sul sudafricano campione in carica Lubabalo Kondlo per tre vittorie a zero in ventidue delle ventiquattro partite previste. Un titolo che, dopo i successi dell’amico e mentore Michele Borghetti (quattro volte campione del mondo), rende Livorno l’unica città dei cinque continenti a poter contare su due campioni mondiali di dama.

“Non è stato facile – esordisce Bernini – perché il mio avversario, in quanto detentore del titolo, poteva contare su un vantaggio non da poco, soprattutto in una specialità come la mossa libera. È stata una partita fantastica, con un finale da brividi, per fortuna sono riuscito a ribaltarla a mio favore. Alla fine ero talmente emozionato che sono scoppiato a piangere, non riuscivo a credere a quello che avevo fatto e forse non riesco a convincermene neanche ora. Adesso penso che mi godrò per un po’ questa grande vittoria – continua il neo campione del mondo – cercando di ricaricare le pile per poi tornare sotto con l’allenamento costante perché tra due anni sfiderò il vincitore del torneo di qualificazione che si terrà l’anno prossimo e che vedrà partecipare i migliori giocatori a livello globale. Sarei felice di poter disputare questo incontro nella mia Livorno”.

“Sono contento di essere qui a premiare l’ennesimo talento livornese di livello mondiale che ha raggiunto un risultato straordinario – aggiunge invece il sindaco Salvetti – Ritenevo giusto, a nome dell’Amministrazione Comunale e di tutta la cittadinanza, rendere merito a Matteo per il titolo conquistato e per aver portato il nome di Livorno sul tetto del mondo. Ci organizzeremo sicuramente per riuscire ad ospitare l’incontro previsto tra due anni con il vincitore del torneo di qualificazione, perché sono convinto che potrebbe rappresentare un bel segnale sia per la città che per tutto il movimento damistico livornese”.

Riproduzione riservata ©