Cerca nel quotidiano:


Progetto sport a scuola, il generale Sganga tra i relatori

“Lealtà, spirito di servizio, dovere, integrità, onore, senso di responsabilità, coraggio e rispetto” sono stati i valori di riferimento, oggetto di analisi e di attente riflessioni

Martedì 8 Gennaio 2019 — 16:44

Mediagallery

Nella mattina di sabato 5 gennaio, nella sala sala congressi del palazzo del turismo di Cesenatico, si è svolta la conferenza relativa al Progetto Sport a Scuola – Fijlkam. Di estremo interesse tutti gli interventi proposti da relatori estremamente qualificati,tra i quali ha spiccato il comandante della Brigata Paracadutisti “Folgore”, generale di brigata Rodolfo Sganga. Erano presenti anche il direttore tecnico della Nazionale Italiana di Karate, professor Pierluigi Aschieri, il vicepresidente vicario della lotta Giovanni Morsiani, il vicepresidente settore karate Sergio Donati e, in veste di moderatore l’avvocato Carlo Francesco Tombolini Montessori, responsabile, insieme al generale Sganga, dei gruppi sportivi militari della Fijlkam, che ha diretto magistralmente tutti gli interventi.
All’evento hanno preso parte i presidenti di settore delle regioni Toscana, Lombardia, Emilia Romagna, Liguria, Veneto e il direttore della rivista “Samurai”, Spartaco Bertoletti.
“Effetti positivi sulla pratica del karate nei giovani con particolare riferimento ai valori morali”, è stata l’argomentazione tenuta dal generale, un’esposizione che ha catturato la piena attenzione della platea, ed ha evidenziato lo stretto legame che coesiste tra la vita militare e il mondo sportivo.
“Lealtà, spirito di servizio, dovere, integrità, onore, senso di responsabilità, coraggio e rispetto” sono stati i valori di riferimento, oggetto di analisi e di attente riflessioni, e che allo stesso tempo, “motivazione” e il “ruolo del leader”,  hanno rappresentato il connubio perfetto del parallelismo tra il soldato e l’atleta.

Riproduzione riservata ©