Cerca nel quotidiano:


Punti preziosi per i piloti del Moto Club Torre della Meloria

mercoledì 19 settembre 2018 17:27

Mediagallery

L’instancabile lavoro del Moto Club Torre della Meloria e dei suoi piloti ha ripreso il cammino verso la stagione autunnale 2018 anche per quanto riguarda il motocross, ripartendo col tradizionale campionato toscano che domenica ha fatto tappa sul circuito senese di Chiusdino, precisamente a San Galgano, a cura del Moto Club Siena.
Sullo storico crossdromo hanno dato spettacolo alcune classi del challenge regionale e anche la formazione labronica del manager Ivano Zanatta ha ripreso il suo cammino portando a casa, come ormai ci hanno abituato, risultati di tutto rispetto, rientrando tutti nella top ten delle rispettive classi.
Per la cronaca Daniele Venuta (Moto Club Torre della Meloria – Kawasaki) ha conquistato anche il gradino più basso del podio in virtù di due terzi posti ottenuti in classe Challenge MX2 Over 35 Dil.
Lo sfiora invece, il podio, Massimo Domenici (Moto Club Torre della Meloria – Yamaha) con un ottimo quarto posto in gara-1, che poi non ha potuto replicare nella ripresa, ottenendo comunque un buon terzo assoluto in classe Open MX1.
Quinta posizione di giornata per Thomas Ramon (Moto Club Torre della Meloria – Ktm Ferrando Motor) in ragione di un quarto posto ottenuto in gara-1 e un ottavo nella seconda manche in classe Open 125.
Sesto posto ad opera di Iacopo Mannucci (Moto Club Torre della Meloria – Honda Emmemotori) che finisce le due manche finali prima settimo e poi sesto nella Open MX2.
Infine la pur positiva settima posizione di giornata fatta registrare da Luca Menga (Moto Club Torre della Meloria – Honda Emmemotori) dopo aver portato a termine le due manche al settimo posto nella Challenge MX2.

“Sono soddisfatto. Voglio dire bravo a tutti i miei piloti – esordisce così il Team Manager del Moto Club Torre della Meloria, Ivano Zanatta – Siamo sulla buona strada. Ho visto i ragazzi molto combattivi in tutte le gare. Purtroppo a San Galgano alcuni piloti, e non parlo solo dei miei, non avevano tutta la resistenza della gara nelle braccia ma piano piano ritroveranno la piena forma e tutto andrà ancora meglio”.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive