Cerca nel quotidiano:


Scacchi e dama ancora in campo contro la ludopatia

Venerdì 9 Dicembre 2016 — 18:18

Mediagallery

Nell’ambito della manifestazione “La Toscana dei consumatori” il 7 dicembre si è svolta
a Firenze una giornata contro la ludopatia. Il progetto “Gioco scaccia gioco”, gli scacchi e la dama contro la ludopatia è stato premiato a livello regionale come migliore pratica contro il gioco d’azzardo nelle scuole.
Andrea Raiano, coordinatore di Lega consumatori Toscana ha consegnato il premio per il Comune di Livorno all’assessore al commercio Paola Baldari, per l’impegno profuso nel combattere la piaga del gioco d’azzardo fra i giovani.
Sono state premiate le scuole Brin, con il suo dirigente Antonio Manfredini, e le scuole Benci, presenti con due classi che hanno sfidato il campione del mondo di dama  Michele Borghetti e i maestri toscani di scacchi. A consegnare i premi il responsabile Coni delle discipline associate Stefano Tacconi e il presidente regionale della  Federazione scacchistica italiana Mario Leoncini. Fra i premiati il pluricampione del mondo di dama Michele Borghetti, vero e proprio testimonial del progetto nelle scuole, che sta riscuotendo un grandissimo successo a Livorno con ben 41 classi coinvolte.
Prestigiosa la presenza della Consigliera regionale Serena Spinelli, presidente dell’osservatorio
regionale sul gioco d’azzardo e della presidente del Centro tecnico del consumo Clara Gonnelli,
insieme alla direttrice Gabriella Galastri.
Al termine della manifestazione è stata firmata una dichiarazione d’intenti per sviluppare la
prevenzione del gioco d’azzardo patologico, vera e propria piaga sociale, con un giro di affari
di 90 miliardi l’anno, di cui circa 10 on line.

Riproduzione riservata ©