Cerca nel quotidiano:


Scacchi e dama, torna “Gioco scaccia gioco” contro la ludopatia

Dopo due anni di forzato stop a causa della pandemia, ritornano gli eventi finali del progetto gioco scaccia gioco, gli scacchi e la dama contro la ludopatia.

Giovedì 12 Maggio 2022 — 17:04

Mediagallery

Dopo due anni di forzato stop a causa della pandemia, ritornano gli eventi finali del progetto gioco scaccia gioco, gli scacchi e la dama contro la ludopatia.
Il progetto è ripartito quest’anno dopo la brusca interruzione del 4 marzo 2020 nell’ambito di “Scuola e città” del Cred del Comune di Livorno.
Sono stati svolti laboratori  di dama e scacchi in 35 classi per un totale di 350 ore a cura del quattro volte campione del mondo di dama Michele Borghetti, del maestro di scacchi Andrea Raiano e dell’istruttore di scacchi FSI CONI Ennio Politi.
Alla semifinale del 14 maggio parteciperanno 35 bambini, uno per ogni classe, in rappresentanza delle scuole primarie Benci, Brin, Dal Borro, Puccini, Rodari, Fattori, D’Azeglio, Campana, Thouar, Lambruschini, Natali, Villa Corridi e delle scuole medie Michelangelo e Fermi.
I primi quattro classificati delle due discipline faranno accedere l’intera classe alla finalissima che si svolgerà il 7 giugno sulla Terrazza Mascagni.
L’evento si svolgerà al circolo Arci Carli in via di Salviano, 542, sede dei club di dama e scacchi, ed è organizzato, come l’intero progetto, da Livorno scacchi e da Dama Livorno.
Il progetto gioco scaccia gioco ha ottenuto in questi anni prestigiosi riconoscimenti: dal 2017 è parte integrante del piano di contrasto al gioco d’azzardo patologico della Regione Toscana, dal 2018 è inserito nel piano di contrasto del Comune di Livorno al gioco d’azzardo patologico. Altri riconoscimenti dalla FID e dalla FSI.
Alla premiazione parteciperanno la vice sindaca di Livorno Libera Camici, l’assessora Giovanna Cepparello, il neo campione mondiale di dama Matteo Bernini e il presidente del circolo Arci Carli Fabio Altini.

Riproduzione riservata ©