Cerca nel quotidiano:


Scherma, il Fides domina al Gpg: Anna, Elena e Matteo sono campioni d’Italia

Due giorni e già tre campioni d'Italia. E' veramente un record impressionante quello messo a segno dal Circolo Fides Livorno che nelle prime due giornate di gare al Gran Premio Giovanissimi (foto Trifiletti/Bizzi)

Venerdì 13 Maggio 2022 — 18:35

Mediagallery

foto in pagina di Trifiletti/Bizzi

Un dito alzato verso il cielo come ad indicare l’infinito e oltre, come a voler toccare la vetta, come a volersi prenotare per un posto in paradiso, come a voler dire “ci siamo anche noi, hai visto?”
Poi l’abbraccio a koala, le lacrime, quel fioretto che spenzola, che balla e oscilla tra un attimo di infinito e due minuti di gloria. Una stagione intera in un frammento d’eterno. Al collo dopo ci saranno le medaglie, ma adesso no. C’è il battito del cuore del suo maestro che va all’unisono con il suo. Stretti stretti in un abbraccio che vale più di ogni medaglia, più di ogni podio. Un abbraccio che vuol dire tutto, che vuol dire “ce l’ho fatta, ce l’abbiamo fatta, siamo quassù… ed è bellissimo rimanere senza fiato e guardare il panorama”. Ecco il fermo immagine di Beppe Pierucci e della sua allieva Elena Picchi. Ma potremmo parlarvi di Ilaria Bianco e della gioia condivisa con i due neo campioncini di sciabola Matteo Casavecchia e Anna Torre. In realtà vi parleremo di tutto questo fantastico movimento schermistico livornese che sta dominando in terra romagnola.
Due giorni e già tre campioni d’Italia. E’ veramente un record impressionante quello messo a segno dal Circolo Fides Livorno che nelle prime due giornate di gare al Gran Premio Giovanissimi, il rinomato Gpg in svolgimento in questi giorni a Riccione, ha portato al primo posto tre dei suoi atleti facendogli mettere al collo la medaglia del materiale più pregiato.
Ma andiamo con ordine. La prima a salire sul gradino più alto del podio è Anna Torre che si conferma per la seconda volta consecutiva campionessa italiana grazie ad una gara dominata dall’inizio alla fine che la conferma ai vertici della categoria (Giovanissime Sciabola Femminile).
In più Anna è stata la vincitrice anche del trofeo Kinder+Sport 2021/22 a conferma della grandissima stagione conclusa.
Un vero peccato invece per Giulia Saracaj che non riesce per un soffio a confermarsi nelle prime 8. Dopo un buon girone e una bella vittoria in diretta, nel match successivo cede per 10-8 contro l’atleta di Napoli, Fusco. Stop prematuro per Diletta Farneti, il girone non perfetto ha incanalato la sua gara subito in un tabellone molto difficile. Nelle Giovanissime di Fioretto ad un passo dai primi 8 Ginevra Zucchelli, poche stoccate non le hanno permesso di giocarsi una posizione nella migliori. Subito un ottimo girone che la porta al numero 2 della classifica. Due belle dirette vinte ma nel match valido per la finale ad 8 non riesce a ripetersi. Tra i maschietti nei Giovanissimi Fioretto. Ad un passo dai primi 64 Tommaso Lucarelli, l’emozione di questa importante competizione ha giocato un brutto scherzo, ci sarà modo di prendersi una bella rivincita.
Seconda giornata da incorniciare poi per il circolo di via Allende. Nella categoria Ragazzi Sciabola maschile si laurea campione d’Italia Matteo Casavecchia.
Una presentazione davvero fantastica fin dalla mattina che non ha lasciato scampo agli avversari, gli incontri finali sono stati dominati (semifinale vinta per 15-4 e la finale per 15-10). Matteo chiude la gara da imbattuto, un risultato meritatissimo per la stagione disputata che lo consacra ai vertici della categoria. Ma le gioie non tardano ad arrivare neanche per le Ragazze del Fioretto con Elena Picchi che sale sul tetto d’Italia. Splendida gara di Elena che domina dall’inizio alla fine e si porta a casa un meritassimo titolo tricolore. Subito in controllo dal girone con tutte vittorie e il 2° posto nella classifica dopo i giorni. Una bella serie di vittorie nelle dirette e una semifinale vinta in rimonta per 15-14, la finale si è conclusa per 15-6.
Nella categoria Bambine fioretto femminile top 32 per Ginevra Matteini al suo primo Gpg in assoluto, una buona prova dopo le due tornate di girone. Supera la prima diretta ma non riesce a ripetersi nel turno successivo. Resta la grande esperienza vissuta in questa grande manifestazione. Negli Allievi Sciabola maschile si registra un vero peccato per l’assalto degli ottavi di Davide Vivaldi che non entra nei primi 8 per un vero soffio. Ottimo inizio di gara con 5 vittorie nel girone, poi due buoni assalti di diretta. Solo due stoccate hanno separato Davide dai primi 8. Stop nei 64, invece, per Giorgio Marchini a causa di un girone non perfetto che ha compromesso fin da subito il tabellone di eliminazione diretta.

Riproduzione riservata ©