Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Triathlon. Ancora soddisfazioni per i colori amaranto, anche nel settore giovanile.

Venerdì 27 Maggio 2022 — 14:03

I triatleti livornesi hanno ottenuto ottimi risultati e podi in tutte le categorie, supportati dai loro tecnici e allenatori e da uno stuolo di genitori che hanno fatto un tifo esagerato per i loro paladini

Domenica 22 maggio si è disputata anche la prima tappa di triathlon del Campionato Interregionale del settore giovanilea Ostia. Ben 34 triatleti livornesi, dai Minicuccioli (6/7 anni) sino agli Junior (18 anni) hanno inaugurato la stagione del triathlon con una gara ben organizzata e molto partecipata. Inutile dire che i nostri ragazzi hanno ottenuto ottimi risultati e podi in tutte le categorie, supportati dai loro tecnici e allenatori e da uno stuolo di genitori che hanno fatto un tifo esagerato per i loro paladini.
I ragazzi e le ragazze livornesi ha affrontato le tre discipline in modo impeccabile, senza tralasciare alcun dettagli. La partenza a nuoto nello splendido scenario del porto turistico di Roma ha visto brillare le capacità degli atleti labronici, hanno raggiunto le proprie bici e senza commettere errori si sono lanciati sul percorso piatto e veloce che ha determinato una seria selezione degli atleti più forti. In fine in pochi si sono trovati a vilare sul tracciato di corsa dopo aver velocemente abbandonato la bici nella zona di transizione. Nell’ultima fase gli atleti sono letteralmente volati verso il traguardo senza lasciare agli altri alcuna possibilità di recupero.

Abbiamo chiesto di condividere le sue emozioni con noi a Rachele Bellini, categoria Esordienti Ragazze, da pochi mesi dedita al Triathlon e, a Ostia, alla sua prima gara: “Prima della gara avevo moltissima ansia, ma credo che sarà così per tutte le gare. Mi sono divertita molto, tutte le discipline sono state belle. In mare ho nuotato più forte che potevo, in bici ero stanca e quindi sono andata un po’ più piano per tenermi le forze per la corsa. Pure a corsa ovviamente ero stanchissima, ma comunque sono andata più forte che potevo e non mi sono fatta superare dalle avversarie. Una delle cose per cui sono più felice è di avere fatto la mia prima gara insieme alle mie compagne: Elisa, Ilaria e Betti.”

Condividi:

Riproduzione riservata ©