Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Us Livorno 1915, presentati Neri e Rossi

Giovedì 21 Luglio 2022 — 17:06

Nella foto i due esterni di attacco, livornesi, Giacomo Rossi (classe ’89) e Francesco Neri (classe ‘96). Al centro il neo Ds Marco Braccini

I due esterni livornesi Rossi e Neri - i primi colpi della campagna acquisti - insieme al cubano Samon Rodriguez andranno a comporre un trio di attacco di tutto rispetto

di Lorenzo Evola

Volti nuovi in casa amaranto. In attesa dell’esito della sentenza tra Tau e Figline (novità previste entro i primi di agosto), il neo Ds Marco Braccini prosegue nella ricerca di elementi in grado di perfezionare la rosa di mister Collacchioni in vista della nuova stagione. Ufficializzati il portiere Gabriele Fogli e i terzini Mattia Lucarelli Andrea Fancelli, sul fronte offensivo si registra l’innesto dei due esterni livornesi Giacomo Rossi (classe ’89) e Francesco Neri (classe ‘96) – i primi colpi della campagna acquisti – che insieme al cubano Samon Rodriguez andranno a comporre un trio di attacco di tutto rispetto. Sullo sfondo, oltre all’addio di Ferretti, resta invece ancora incerta la posizione di Vantaggiato e Torromino, i quali, così come Russo, scopriranno il proprio futuro in seguito al colloquio con la società.

Ma è tempo di scoprire le due nuove frecce labroniche dell’Us Livorno: in una conferenza tenutasi la mattina di giovedì 21 luglio, all’interno della sala stampa dell’Armando Picchi. sono stati infatti presentati Rossi e Neri. Conferenza alla quale ha partecipato anche il Ds Marco Braccini: “Siamo veramente contenti di essere riusciti a chiudere questi due colpi importanti – esordisce l’ex direttore sportivo della Pro Livorno Sorgenti – Conosco entrambi molto bene, soprattutto Giacomo, col quale ho vissuto tante avventure negli ultimi anni, e quindi so cosa possono portare a questa squadra, ovvero esperienza e qualità. Non sono da sottovalutare, inoltre, la livornesità ed il senso di appartenenza che li accomuna e sui quali, in generale, la società sta puntando moltissimo. Insomma, sono convinto che riusciranno a fornire un contributo fondamentale per gli obiettivi della squadra”. La parola passa poi ai due protagonisti di giornata: “Ci tengo in primis a ringraziare la società per l’occasione concessa – dichiara Neri, ex capitano e bandiera del Picchi e autore di 15 gol in 19 presenze nell’ultima stagione in Eccellenza – L’esperienza al Picchi, e l’ultima stagione soprattutto, è stata importante perché mi ha permesso di crescere e diventare un giocatore più completo, ma adesso sono pronto a dare il 100% per questa nuova maglia. L’esordio, da avversario, in questo stadio è stata un’emozione incredibile, non me lo scorderò mai. Il Livorno come punto di arrivo o partenza? Io credo che per un livornese giocare nel Livorno rappresenti, allo stesso tempo, un punto di arrivo e un punto di partenza, perché è una maglia pesante, che porta delle responsabilità e per questo deve essere meritata”.

“Da livornese sono onorato di essere qui a difendere questi colori – spiega invece Rossi, ex capitano della Pro Livorno Sorgenti (30 presenze e 8 reti per lui nella scorsa stagione) –Il percorso che ho fatto con la Pro Livorno è stato bello ma adesso sono concentrato su questa nuova avventura. Arrivo in una squadra composta da giocatori importanti, di livello e che ha sfiorato la promozione poche settimane fa. Riguardo al ruolo in campo? Fondamentalmente sono un esterno d’attacco ma posso ricoprire altri ruoli secondo le esigenze del mister. Sono pronto a mettermi in gioco, l’importante non è il ruolo ma il contributo che riuscirò a dare. Non appena è arrivata la chiamata del Livorno non ci ho pensato due volte ad accettare, perché volevo fortemente indossare la maglia amaranto e sono contento che questo sogno si sia trasformato in realtà”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©