Cerca nel quotidiano:


“Chi fermerà la lirica?”, ecco la stagione in streaming del Goldoni. Il programma

Dal 14 novembre 15 appuntamenti suddivisi in “7voci”, “Opera Box” e “Poker d’Opera”. Tutti gli streaming sono gratuiti sul canale Youtube del Teatro e su Livu.it e poi su Granducato TV, Sky Classica e Radio Toscana Classica

Mercoledì 11 Novembre 2020 — 17:40

Mediagallery

Menicagli, il direttore amministrativo del Goldoni: "Dopo l'ultimo DPCM ci siamo messi subito al lavoro per ripensare quello che poteva trasformarsi da stato di necessità in virtù ed è nato il format WebOpera"

Presentata l’11 novembre “Chi fermerà la lirica?“, la nuova stagione in streaming del Teatro Goldoni. In apertura di conferenza stampa (qui potete rivedere la diretta Fb sulla pagina del Teatro, in fondo all’articolo il programma completo e la fotogallery dei 4 attori e 7 cantanti) il video di Red Canzian dei Pooh che ha ringraziato il Goldoni per la scelta del titolo che prende spunto dalla nota canzone “Chi fermerà la musica?”.
Dal 14 novembre (ad aprire la stagione sarà il tenore Marco Ciaponi) 15 appuntamenti nelle tre originali sezioni “7voci” con protagonisti 7 cantanti, “Opera Box” con protagoniste quattro compagnie teatrali livornesi e “Poker d’Opera” con protagonisti quattro attori italiani. Tre diversi “percorsi lirici” che aiuteranno a rendere meno dura e gravosa l’obbligata separazione del Goldoni dal suo pubblico, nell’attesa che possa riaprire al pubblico.
Tutti gli streaming saranno disponibili gratuitamente sul canale Youtube del Teatro Goldoni e su Livu.it e successivamente su Granducato TV, Sky Classica e Radio Toscana Classica. Nella sezione Poker d’Opera saranno quattro i noti attori: Ambra Angiolini, Neri Marcorè, Ubaldo Pantani, Paola Minaccioni. Ognuno racconterà un’opera lirica in un format semplice adatto a tutte le età e ad ogni tipo di pubblico. Una narrazione originale che dialogherà e si intreccerà con i momenti musicali salienti di ciascun capolavoro tratti da video storici. On demand tutti i sabato dal 6 al 27 febbraio. “Il nuovo stop indetto dal DPCM – Mario Menicagli direttore amministrativo Fondazione Teatro Goldoni – ha imposto anche al nostro teatro un “dietro-front” improvviso su quella che di lì a poco sarebbe stata la prima parte di una nuova stagione, complicata ma per la quale ci eravamo già preparati. Un attimo e ci siamo messi subito al lavoro per rimodulare e ripensare quello che poteva trasformarsi da stato di necessità in virtù. Ecco nascere, quindi, un nuovo format e un nuovo logo, quello di WebOpera nell’attesa di ritrovarci presto ancora tutti assieme dentro il nostro meraviglioso teatro”. “Sono particolarmente soddisfatto – ha detto il sindaco nonché presidente della Fondazione Goldoni collegato dal proprio ufficio in Comune – di un elemento: siamo riusciti, nonostante tutto, a fare tantissime cose nel 2020 legate alla cultura, al teatro e al mondo dello spettacolo in generale”.

Alla conferenza stampa hanno partecipato il sindaco Luca Salvetti e l’assessore alla cultura Simone Lenzi collegati in video dai rispettivi uffici in Comune, il direttore amministrativo Teatro Goldoni Mario Menicagli, il direttore artistico Emanuele Gamba e l’attore Ubaldo Pantani.

Riproduzione riservata ©