Cerca nel quotidiano:


Via a Effetto Venezia, gli eventi di 5 giorni.
Un minuto di silenzio per Mauro Filippi. Polemiche, la Folgore dà forfait

Martedì 26 Luglio 2016 — 07:51

Mediagallery

Mercoledì 27 luglio apre la 31esima edizione di Effetto Venezia 2016 (clicca qui – un minuto di silenzio e luci abbassate per il portuale deceduto in un incidente in porto), la grande festa d’estate livornese di musica, cultura, arte e spettacolo. Cinque serate consecutive, ogni sera a partire dalle ore 19, fino a domenica 31 luglio (clicca sul link in fondo all’articolo per consultare il programma della festa). Sarà presente anche il Teatro Goldoni con uno stand per sapere tutto sulla nuova stagione (clicca qui per saperne di più). Da segnalare la rinuncia della Banda Musicale della Folgore a partecipare (clicca qui). Ecco invece dove poter parcheggiare durante la festa (clicca qui).

Tantissimi gli appuntamenti in programma che si terranno in tutto il quartiere: in piazza del Luogo Pio (epicentro della festa) ma anche nelle piazze, nelle fortezze, sui ponti e lungo i canali che caratterizzano questa parte antica della città. Già la prima sera di programmazione, mercoledì 27 luglio, si preannuncia ricca di eventi sia musicali che teatrali. Sul palco di piazza del Luogo Pio alle ore 22 Paolo Migone e i Gatti Mezzi, due miti assoluti dell’ironia in salsa toscana, apriranno la festa con lo spettacolo-concerto  “DoveEri”; una nuovissima produzione di Guascone Teatro con la complicità di Andrea Kaemmerle. Lo spettacolo sarà introdotto alle ore 21 da I 10 Diaz in concerto. Già dalle ore 20.30 la musica entrerà “prepotentemente” nelle vie del quartiere con la Fanfara dell’Accademia Navale composta da 22 elementi. E poi Serata Jazz in via del Consiglio con gli allievi dell’Istituto Mascagni e al Teatro Vertigo (via del Pallone) Spazio d’autore 2016, il famoso premio musicale dedicato alla canzone d’autore italiana . Tra gli ospiti Ermal Meta, Le Soprano, Giorgio La Neve, Fanya Di Croce. Ancora musica, ma del tutto insolita, quella che si potrà ascoltare all’interno di Palazzo Huigens dove sarà proposto “Cristallofonia”, concerto per bicchieri musicali a cura di Robert Tiso.
Nellasplendida cornice della Fortezza Vecchia musica e teatro. Musica jazz con Andrea Pellegrini (ore 21.15) all’interno della Quadratura dei Pisani  e “Summer Talent Show” (ore 21.30) , una sorta di “Italians’ got talent”  in salsa labronica dove cantanti, ballerini, giocolieri e cabarettisti saranno giudicati da una apposita giuria tecnica e da una popolare. Nella Galleria della Cannoniera ( ore 21.15 e 22.15) tornano “Le Stanze Livornesi” a cura di Emanuele Barresi. Il pubblico sarà accompagnato nei sotterranei dell’antico fortilizio alla scoperta di personaggi storici livornesi confinati nella fortezzadell’oblio. La rassegna musicale “Le vie del canto” proporrà per la serata di apertura due suggestive esibizioni corali nelle chiese di Santa Caterina e di S. Ferdinando. Coro gospel nella prima con il Jubilation Gospel Choir ( ore 21.30) e Corale Mascagni ( ore 20) nella seconda in un repertorio di musiche  di Vivaldi, Mozart, Bach, Puccini e naturalmente Mascagni.
Due palchi, uno in via del Forte San Pietro e l’altro sugli Scali delle Barchette saranno riservati alle band livornesi emergenti che avranno 30 minuti ciascuna a disposizione per presentare il loro repertorio. In prima serata saliranno sul palco i NothingStreet, i Mostri di Caletto, Acusticha, Dimitri Cappagli e Major. Ma Effetto Venezia sarà anche animazione di strada, artigianato e mostre mercato, spazi dedicati ai bambini e installazioni scenografiche.

Riproduzione riservata ©

35 commenti

 
  1. # Libero

    La Banda Musicale della Folgore ha dovuto rinunciare a partecipare a esibirsi davanti al pubblico livornese durante questo festoso evento, grazie al veto posto, in ambito cittadino, da gente gretta e ottusa . . . . . !

    1. # Luciano

      Peccato! Era l’unica cosa che mi avrebbe convinto ad andare ad Effetto Venezia, cosa che sono anni che ormai non faccio più.

  2. # emilio

    VIA LA FOLGORE DA LIVORNO !

    1. # franco

      Certo, poi via l’Accademia, i Carabinieri, la Polizia, la Finanza tanto a Livorno la gente si fa giustizia da sola come nel Far West
      Dimenticavo… mandi via tutti e così Livorno diventa un paese e va sotto Collesalvetti.
      Invece di essere fieri di avere sedi così prestigiose…
      Tu devi essere uno di quelli che ha tirato le uova a Salvini, tanto per far figure di fango in tutta Italia!
      Ma dimenticavo… la capitale di Livorno non è Roma… noi siamo cubani…

    2. # orso

      Sarebbe l’ora ma di mandare via la gente ignorante da Livorno .

      1. # Luciano

        Hai ragione, ma diventerebbe una città semi-deserta.

    3. # italia

      Emilio…..
      posso solo dire ed augurarmi che il prossimo ad essere preso in ostaggio dai terroristi saraii tu…
      solo cosi’ capirai il valore delle Forze Armate.
      ah… dimenticavo …. non avrai fatto il militare e se lo hai fatto sei stato una burba per tutto il periodo.
      Un saluto a te etutti coloroi quali lapensano come te.

      1. # emilio

        SI SI SI BRAVI TUTTI….AH AH AHA HAAH…..POVERACCI, NON SAPETE COSA SCRIVERE, MA PERCHE’ NON TORNATE DA DOVE SIETE VENUTI CON LE VOSTRE DIVISE E TRICOLORI ? SE MI RAPIRANNO PACE……VIA LA FOLGORE DA LIVORNO !!!!!!

  3. # Degrado a Livorno

    Una parata militare all’interno di una manifestazione come effetto venezia che ci combina?
    Effetto Venezia è Musica cultura arte e spettacolo, che senso ha una parata militare in tutto questo?
    Di gente gretta vedo solo chi ha pensato di inserire questa parata all’interno della manifestazione

    1. # Luigi Corti

      A parte lo spettacolo di scarso valore di Migone … si sfotte anonimi tra livornese e pisani… che novità!!! Mi sembra invece che molto spazio l’hanno avuta gli anarchici con striscioni in bella vista appesi ovunque. Ma perché il Comune non gli ha fatti togliere???

  4. # Giacomo

    Pienamente d’accordo, i militari devono stare in caserma e uscire quando servono (es. disastri naturali o situazioni di emergenza) .
    Veder parate militari in situazioni del genere mi sembra di tornare al tempo del fascio

    1. # Dani

      Certo……questa è la grande considerazione ed importanza che da lei a queste persone…..non sono importanti, lo diventano solo quando vengono a salvarti la vita.Le persone che operano in situazioni di emergenza e disastri naturali vanno elogiati sempre in qualsiasi occasione e non ricordarsene solo quando ” servono”. Soprattutto se fanno parte della nostra città. Onore e rispetto sempre…

    2. # Dani

      Certo…..questa è l’importanza e la grande considerazione che ha lei di queste persone…..hanno importanza solo quando vengono a salvare la vita.,altrimenti come se non esistessero.Le persone che operano in situazioni di emergenza o disastri ambientali, proprio per questo,devono essere elogiate sempre in ogni situazione e non essere considerati solo quando come scrive lei….”servono”. Onore e rispetto sempre.

  5. # Libero

    E perché, la Banda Musicale della Folgore non è Musica?
    Non è certo una parata militare!!!

    1. # Sergio

      Si, la Banda Musicale della Folgore fa musica ma il punto è un altro. I soldati sono pagati con le tasse dei cittadini per andare in guerra o presidiare i confini nazionali, non per fare altro con i nostri soldi. Se voglio sentire la musica vado a un concerto e mi frugo, e questo vale anche per Carabinieri, Bersaglieri, la banda della Polizia etc.

  6. # Libero

    Allora, se a Effetto Venezia c’era invece, a cantare, il Coro della Armata Rossa, che io conosco e che apprezzo molto per la meritata e consolidata bravura artistica dei coristi, imponevate, per “par condicio”, il veto di cantare (e suonare) anche a loro?
    Non credo proprio!!!

  7. # andrea

    Anziché giocare a carte dalla mattina alla sera,in tempi come questi,visto che son anche pagati bene,li mandassero a controllare posti sensibili ad atti terroristici un sarebbe male,e poi una parata militare ad una “festa” del genere non lo ritengo ne giusto ne opportuno.

  8. # vivalivorno

    Livorno è “anche” la Brigata Folgore. Non volerlo ammettere vuol dire essere ciechi. Livorno nel tempo si è sempre più depauperata. E’ una città che lentamente ma inesorabilmente sta morendo. Ed è quando leggo commenti come quelli sopra che capisco che c’è un perchè. Certo, possiamo rinunciare alla Brigata Folgore e Livorno continuerà ad esistere , ma sarà ancora un pochino più asfittica, un pochino più moribonda. C’era una volta un rally famoso, non esiste più, c’era una maratona, non esiste più, c’erano cinema e teatri ed un bel centro città, non esiste più nulla, c’era uno stadio, quello attuale casca a pezzi, c’era un ippodromo, non esiste più. Se ancora il nome di Livorno può essere conosciuto nel mondo è grazie <> ai nostri militari. I nostri ufficiali di Marina escono dall’Accademia e quando vanno a giro per il mondo o presentano il loro curriculum vitae possono scrivere “Ha frequentato l’Accademia Navale di Livorno”. I nostri soldati della Folgore vanno a giro per il mondo e magari parlando con altra gente , altri soldati, dicono che vengono da Livorno , e magari la nostra città può essere ricordata anche tramite queste piccole cose, e da cosa nasce cosa. E poi , scusate, di questi tempi mettersi per traverso nei confronti di chi ci può proteggere mi pare davvero un controsenso. Però sono d’accordo, via la Folgore da Livorno e via la Folgore da Effetto Venezia. A fare vigilanza sotto la Sinagoga in Piazza Benamozegh ci penserà il buon Emilio con i suoi slogan, e anziché veder sfilare la Folgore con il suo repertorio truce e crudele e così tremendamente fascista spero che sfili una banda formata da ragazzi e ragazze e adulti dei circoli Arci, loro si così democratici, che urlano e cantano a squarciagola bandiera rossa e bella ciao.

  9. # Alessandra

    W la Folgore!

  10. # roberto

    povero livorno!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!non dico altro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  11. # floyd

    A Livorno ormai abbiamo raggiunto un livello di ottusità intollerabile, e non c’entra neanche troppo la politica in sé. Dispiace notare certe cose nel 2016. Altre città di medie dimensioni si sono ormai emancipate, come elasticità di pensiero, invece Livorno… Io non sono vicino come “sensibilità culturale”ai paracadutisti, e non sono esattamente un fan delle divise in genere, ma… impediamo a delle persone di suonare??? Allucinante.

  12. # marco65

    menomale fra 5 giorni finisce… anche troppo

    1. # Zefirus

      Non sono l’unico a pensarla cosi, vedo….menomale

  13. # Astarotte

    Gli attriti tra Folgore e popolazione di Livorno sono roba vecchia. La Folgore attuale è formata da persone in gamba: faccio volontariato e molte volte ho lavorato spalla a spalla con loro che quando c’è bisogno ci sono!
    Il signor sindaco dovrebbe chiedere scusa a nome della città e riformulare l’invito .

  14. # karl

    Mal signor..Giannini una volta zitto mai? ma se uno voleva vedere la banda dei paracadutisti un la può vedere per colpa di uno ..dobbiamo pagare tutti…

  15. # elena meniconi

    non ho capito bene. due bande quella de accademia e quell dei paracadutisti si offrono di suonare per i livornesi. una viene accettata l, altra no questo mi sa di puro estremismo. speriamo che Livorno non abbia mai bisogna del loro aiuto

  16. # roby

    22 ELEMENTI DI UNA BANDA MILITARE CHE FANNO ESLUSIVAMENTE I MUSICISTI QUANTO COSTANO ALLA COLLETTIVITA’. MANDATELI A FARE SERVIZIO DI POLIZIA E SICUREZZA NELLE CITTA’, LORO ETUTTI QUELLI CHE STANNO A CIONDOLA’ TUTTO IL GIORNO NELLE CASERME!!! SE POI HANNO L PASSIONE DELLA MUSICA LO FACCINO COME VOLONTARIATO, TANTO A FINE GIORNATA NON SONO DI CERTO STANCHI

  17. # Libero

    A proposito: a me risulta che per parata militare si intende un gruppo di militari inquadrati in plotoni che, armati di tutto punto (mitra, pistole o quant’altro), marciando, sfilano in corteo lungo le strade. O no !?!
    A meno che anche una banda musicale possa sparare raffiche di . . . . . . tromba o di tamburi!!!

  18. # elena meniconi

    non ho capito, due bande musicali si offrono per suonare ai livornesi. una quella del accademia viene accettata l, altra dei paracadutisti no . questo e estremismo puro . speriamo che la citta non abbia mai bisogno del loro aiuto

  19. # Ale

    Che noia darà la banda della folgore? Mah….

  20. # Kristy

    Volume troppo alto altro che decoro.

  21. # mifairide

    Ma che senso ha effetto venezia? È l’autocelebrazione del nostro provincialismo! Ospiti da battaglia, banchetti di gingilli… mi dite cosa ne sa un turista che arriva in città di questa gente? Aprite un po’ le menti, siamo una città di mare dovremmo dare l’esempio! Ps ovviamente non ci metto piede!

  22. # Le chat

    Una cosa è certa: che il dott. Lamberto Giannini, autoproclamatosi il censore che decide se una banda musicale può partecipare o meno a effetto venezia, avrà tanti altri pregi ma non brilla proprio di apertura mentale!!!

  23. # salvatore

    Un sistema che ha ucciso un lavoratore e cerca poi una tribuna che in pochi minuti getti la colpa sul destino é un sistema ormai arrivato alla disfatta. a nulla servono i silenzi, la politica che maschera la propria nullità rispetto l’economia produttiva che non conosce umanità.
    Belle le parole di Luca dei 10 DIAZ
    MIGONE ha fatto solo piangere… non si accorge che ormai anche lui é arrivato alla disfatta

  24. # salvatore

    Bene ha fatto la Folgore a rifiutare. Ha dimostrato parecchia materia grigia e di conoscere la realtà meglio della politicuccia livornese. Il dott. GIANNINI pensa che ci sia ancora qualche camicia nera nascosta pronta col moschetto a farlo fuori. Essendo egli stesso laureato, voglio spingerlo a riflettere un po scientificamente sullo studio della geopolitica e capire come le cose si sono modificate nel corso degli anni. Il mondo si divide in due parti, come diceva John Reed: borghesia e Proletariato. E lui fa parte della borghesia. Il fascismo come movimento borghese fa parte della storia. E te caro GIANNINI fai inequivocabilmente parte della borghesia capitalistica.