Cerca nel quotidiano:


Cacciucco Natale, il racconto del “Bugiardino d’Argento” Carlo Banchieri

Lunedì 21 Dicembre 2020 — 11:14

Mediagallery

Cacciucco di Natale è un racconto che ho scritto un paio di anni fa, ma oggi vorrebbe essere un pensiero per quei livornesi, ce ne sono molti, che non possono mai permettersi di mangiare un cacciucco vero (clicca sul link in fondo all’articolo per leggere il racconto).
Nel racconto cito Rosso e Seme, uomini che sono realmente esistiti nel periodo in cui è ambientata la storia, ma gli altri nomi sono tirati lì, di fantasia. Il protagonista, Erino Barlacchi, è invece ispirato alla figura di mio nonno. Dedicato quindi ai meno fortunati, ma anche a chi ama le nostre tradizioni e la nostra storia, visto che torniamo, indietro nel tempo, nella Livorno del 1946.

PS. Le note a piè di pagina le avevo messe per eventuali lettori non livornesi, ma credo non ce ne sia bisogno.

Buon Natale a tutti!
Carlo Banchieri*

(*vincitore del premio “Bugiardino d’Argento” d’Italia)

Riproduzione riservata ©