Cerca nel quotidiano:


“E ora pubblicità”, tre docenti commentano gli storici spot Coop

Appuntamento sabato 9, alle 10, all'ex teatro Lazzeri in via del Fante. Saranno proiettati e commentati gli storici spot Coop, da Ugo Gregoretti al Tenente Colombo, da Woody Allen a Luciana Littizzetto. L'incontro è aperto a tutti e gratuito

giovedì 07 Novembre 2019 15:16

Mediagallery

Sabato 9 novembre appuntamento alle ore 10 all’ex Teatro Lazzeri di via del Fante 1-5 a Livorno con “E adesso pubblicità! Coop per immagini: storia, evoluzione e ruolo educativo del linguaggio pubblicitario”. Interverranno: Enrico Menduni, professore ordinario di Cinema, fotografia, televisione al DAMS dell’Università Roma Tre; Antonella Capitanio, docente di Storia dell’arte – Università di Pisa; Stefano Oliviero, docente di Storia dell’educazione e dei processi formativi – Università di Firenze. Modera Giacomo Niccolini, giornalista di QuiLivorno.it. Saranno proiettati e commentati gli storici spot Coop, da Ugo Gregoretti al Tenente Colombo, da Woody Allen a Luciana Littizzetto, fino al carrello ambientalista protagonista dell’ultima campagna pubblicitaria. L’appuntamento è organizzato da Unicoop Tirreno in occasione della mostra “Coop_70 Valori in scatola” allestita al Teatro ed è inserito nel settembre pedagogico del Comune di Livorno e nel Festival educazione scuola e consumo dell’università di Firenze. La mattinata è aperta a tutti e gratuita.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.