Cerca nel quotidiano:


E’ livornese la prima donna ad arbitrare una squadra di Serie A

L'arbitro livornese Maria Sole Ferrieri Caputi è entrata nella storia del calcio italiano: è la prima donna ad aver mai diretto una squadra di massima serie. Si tratta del Cagliari che ha battuto per 3 a 1 il Cittadella nel match valevole per i sedicesimi di Coppa Italia

Mercoledì 15 Dicembre 2021 — 22:11

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Ne avevamo parlato poche settimane fa. Era il 17 ottobre quando Maria Sole Ferrieri Caputi, livornese classe 1990, scese in campo per arbitrare un match di serie B tra Cittadella e Spal terminato 0-0. Questa volta il fischietto della sezione AIA di Livorno Renato Baconcini del presidente Marco Bolano ha battuto ogni record. Se per la partita del campionato cadetto è stata la seconda donna nella storia a a dirigere un match di B, adesso è entrata ufficialmente negli annali della storia del calcio per aver arbitrato una squadra di serie A. Si tratta del Cagliari che nel pomeriggio di mercoledì 15 dicembre ha sfidato il Cittadella vincendo per 3 a 1 nell’incontro valido per i sedicesimi di Coppa Italia.
Maria Sole Ferrieri Caputi fa parte del Can C e, ormai dal 2019, è un arbitro internazionale. Come ha raccontato a QuiLivorno.it in un’intervista rilasciata il 21 ottobre scorso, il suo primo incontro mai arbitrato risale al 2007 quando, terminato da poco il corso per diventare arbitro di calcio, fischiò il match di Esordienti tra Antignano Banditella e Sorgenti. Da lì una lunga ma inesorabile scalata che l’ha portata a questo primato tutto al femminile. E adesso l’asticella si alza ancora. Prossimo obiettivo? Arbitrare un match di serie A. In bocca al lupo!

Riproduzione riservata ©