Cerca nel quotidiano:


Il Fides ancora una volta sul tetto del mondo con il fioretto di Lombardi

Dopo il doppio oro conquistato agli Europei a Novi Sad, Giulio Lombardi "infilza" un altro titolo: quello di campione del mondo under 20 a squadre. E a fondo pedana il maestro Beppe Pierucci

Giovedì 7 Aprile 2022 — 19:32

di Giacomo Niccolini

Immagini che puoi sentire. La gioia, l’abbraccio, la fatica, la soddisfazione. Il sentimento che lega uno schermidore al suo maestro che va al di là di qualsiasi legame di amicizia, di allenatore-atleta, di giocatore-mister. Grazie ancora alla fantastica foto di Augusto Bizzi che pubblichiamo in apertura sembra di essere lì. Di poter condividere la gioia e le lacrime, di poter sentire il sudore addosso di chi ha combattuto per un obiettivo, l’odore di vittoria che sovrasta la delusione della sconfitta, l’orgoglio del campione che trova rifugio umano tra le braccia di chi lo ha sempre sostenuto e che lo ha visto sputar sangue fuori e dentro la palestra.
Ecco il trionfo. La gioia eterna e indimenticabile. Giulio Lombardi è appena diventato campione del mondo e abbraccia il “suo” maestro. Anzi no, è Beppe Pierucci che lo prende in collo e lo guarda come la prima cosa bella. Ed effettivamente una cosa bella l’ha fatta per davvero l’atleta del Circolo Scherma Fides che insieme ai compagni di squadra azzurri Damiano Di Veroli, Tommaso Martini e Jacopo Bonato conquista una grande medaglia d’oro a squadre ai Mondiali di Dubai under 20. Ancora un volta il circolo più medagliato al mondo si mette in bacheca un titolo iridato e una medaglia dal valore più bello. E a fondo pedana di questa impresa un altro livornese che da poco è stato ingaggiato nello staff della nazionale di fioretto under 20: Beppe Pierucci.
Nella finalissima affrontata dal team italiano ancora una volta viene superata la formazione della Francia. Un risultato che arriva dopo un grande lavoro svolto da Giulio in questi anni e mette la ciliegina sulla torta di una grande stagione. Lombardi è infatti recente protagonista di un doppio oro raggiunto ai campionati Europei Under 20 a Novi Sad.
La gara inizia subito con una vittoria netta contro la formazione dell’Argentina per 45-14 nel turno dei 32.
Nel match successivo anche la formazione di Israele è costretta a fermare la sua corsa dopo un assalto dominato sin dall’inizio da parte degli azzurri con il punteggio di 45-24.
Tabellone dei primi 8 altra vittoria netta contro la Slovacchia per 45-21, incontro che vale l’accesso alle semifinali. Semifinale molto tesa con l’avversario più ostico di tutta la stagione il quartetto polacco. Ma anche stavolta una bella prestazione permette a Lombardi e compagni di strappare un posto in finale con il punteggio di 45-30.

Riproduzione riservata ©