Cerca nel quotidiano:


L’arbitro livornese Maria Sole debutta in serie B. E’ la seconda donna in Italia

Maria Sole Ferrieri Caputi, arbitro classe 1990 del Can C della sezione A.I.A. di Livorno, domenica 17 ottobre alle 20,30 farà il suo debutto in serie B fischiando in notturna nell'incontro tra Cittadella e Spal. Prima di lei solo la collega Maria Marotta

Giovedì 14 Ottobre 2021 — 11:02

di Giacomo Niccolini

Mediagallery

Iniziò ad arbitrare nel 2006 perché trovò il volantino del corso arbitri in partenza sul parabrezza del suo motorino e venne incuriosita dalla sfida. Determinata e caparbia, ha un motto che ripete spesso anche ai suoi colleghi uomini: l'ambizione è un'attitudine

Sia ben chiaro, scriviamo questa notizia affinché questo genere di news possa presto, il prima possibile… non far più notizia. Stiamo parlando di Maria Sole Ferrieri Caputi, arbitro livornese classe 1990 del Can C della sezione A.I.A. di Livorno “Renato Baconcini”, timonata dal neo presidente Marco Bolano, che domenica 17 ottobre alle 20,30 farà il suo debutto in serie B fischiando in notturna nell’incontro tra Cittadella e Spal.
Un’impresa, perché così è tale definirla al momento in un mondo di fischietti prettamente maschili, che fino ad oggi era riuscita solo la passata stagione, a maggio del 2021, alla sua collega Maria Marotta che ha arbitrato la 38esima giornata del campionato cadetto in Reggina-Frosinone.
La nostra concittadina nella vita, oltre a fischiare e tirar fuori cartellini, è ricercatrice alla fondazione Adapt e dottoranda all’università di Bergamo.
Iniziò ad arbitrare nel 2006 perché trovò il volantino del corso arbitri in partenza (a proposito a Livorno inizierà il 9 novembre) sul parabrezza del suo motorino e venne incuriosita dalla sfida. Determinata e caparbia Maria Sole Ferrieri Caputi, internazionale dal 2019, ha un motto che ripete spesso anche ai suoi colleghi uomini: l’ambizione è un’attitudine.
La sezione livornese vanta un’ottima tradizione di arbitri donna. Maria Sole è infatti la diretta discendente nonché “allieva”, in ambito arbitrale, di Carina Vitulano, ex arbitro della sezione Baconcini, divenuta internazionale femminile e attualmente dirigente.

Riproduzione riservata ©