Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Cristiano, lettera al figlio Mattia: “L’amaranto è la nostra pelle”

Mercoledì 13 Luglio 2022 — 17:13

La lettera che Cristiano Lucarelli ha dedicato su Instagram al figlio Mattia, neo acquisto dell'US Livorno 1915: "Hai voluto fare di testa tua, non mi hai ascoltato, hai rinunciato al professionismo, è giusto, oramai sei grande, va bene così. D’altronde per noi Lucarelli è la normalità quando vediamo quei colori, l’amaranto è "la" nostra pelle. E quando in partita sarai stanco alza la testa e guarda verso la Curva Nord, li troverai tutto ciò di cui avrai bisogno"

Pubblichiamo la lettera che Cristiano Lucarelli ha voluto dedicare su Instagram al figlio Mattia, neo acquisto dell’US Livorno 1915. “Tanti auguri di buon compleanno Mattia, sono sicuro che lo consideri il più bello, il più speciale. Ora potrai restituirmi la maglia originale di Mario Palazzi, ne avrai una tutta tua. Hai voluto fare di testa tua, non mi hai ascoltato, hai rinunciato al professionismo, è giusto, oramai sei grande, va bene così. D’altronde per noi Lucarelli è la normalità quando vediamo quei colori, l’amaranto non è la nostra seconda pelle, l’amaranto è “la” nostra pelle. Mi raccomando non leggere i social, non ascoltare nessuno, vai dritto per la tua strada perché non ti puoi permettere di perdere energie. Non giocare nel Livorno da Livornese perché saresti solo foga e rabbia, perderesti lucidità. Gioca senza pensare al cognome che porti, te sei Mattia ed hai la tua storia, Cristiano è un’altra cosa ma soprattutto un altro ruolo, quindi il paragone per te non deve esistere, non deve darti ulteriori responsabilità rispetto a quelle che già avrai. Non cercare il consenso di noi livornesi perché non lo avrai mai, non siamo cattivi, siamo semplicemente fatti così, se uno fa i soldi è perché ruba o spaccia, se fa carriera è perché è raccomandato, ignoraci e tutto sarà più facile. Ah dimenticavo… quando in partita sarai stanco, stremato, in difficoltà perché il risultato non ci sorride, alza la testa e guarda verso la Curva Nord, li troverai tutto ciò di cui avrai bisogno. Di Padre in Figlio (è una malattia infinita so che durerà una vita)”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©