Cerca nel quotidiano:


Via Lucarelli, Breda nuovo allenatore. Aldo e Roberto Spinelli dimissionari: “Così non possiamo andare avanti”

Lucarelli è stato esonerato, Breda nuovo allenatore. Aldo e Roberto Spinelli si sono dimessi dalle rispettive cariche. La società sarà traghettata dal dg Peiani in attesa della nuova assemblea dei soci

martedì 06 novembre 2018 18:20

Mediagallery

Un cda fiume, iniziato alle 12 e finito intorno alle 17.30. Questa, per il Livorno calcio, è stata una delle giornate più dolorose e complicate. La famiglia Spinelli ha ufficializzato il suo addio alla società dopo 19 anni mentre Lucarelli è stato esonerato e al suo posto è arrivato Roberto Breda  (la presentazione avverrà nella tarda mattinata del 7 novembre).  A fare il punto della situazione ci ha pensato Roberto Spinelli raggiunto telefonicamente nel pomeriggio del 6 novembre. Il figlio del patron ha iniziato parlando della società: “Abbiamo voluto dare un segnale forte alla città e questo gesto sta a sottolineare anche le nostre colpe. Visto che anche noi abbiamo commesso degli errori allora è giusto lasciare il passo. Posso quindi ufficializzare che sia io che mio padre ci siamo dimessi dalle rispettive cariche (presidente e amministratore delegato, ndr). E’ sicuramente una scelta dolorosa ma è diventato impossibile poter gestire una società a 200 km di distanza”. E adesso cosa succede? Spinelli lo spiega chiaramente: “Tutto il consiglio è dimissionario ma rimarrà in carica fino alla nuova assemblea dei soci dove saranno assegnate le nuove cariche. Nel frattempo sarà il direttore generale Peiani a fare da traghettatore insieme ai manager. Tutti dovranno lavorare pensando alle vite di tutte quelle persone che ruotano intorno al Livorno calcio. Saranno loro che cercheranno nuovi giocatori visto che in passato ci siamo fidati troppo spesso dei suggerimenti dei procuratori”.
Per quanto riguarda la squadra, Spinelli ha le idee chiare: “Questa formazione per quanto fatto vedere in campo ha la voglia di potersela giocare con tutti. Penso che in questa serie B ci siano squadre peggiori della nostra. Sono sicuro che il Livorno ha tutte le potenzialità per salvarsi”.
L’ex amministratore delegato poi torna sulla partita contro il Perugia: “A mio avviso Dainelli andava sostituito prima e il terzo rigore non c’era. Tuttavia non si possono commettere certi errori. Quando parlo di livornesità non mi riferisco all’attaccamento alla maglia che credo sia insito in tutti i giocatori ma quanto agli eccessi di alcuni calciatori come Mazzoni. La sua espulsione è stata del tutto gratuita dal momento che la squadra doveva recuperare un gol”.
Chiusura su Lucarelli: “Mi dispiace per l’esonero di Lucarelli perché sicuramente non tutte le colpe sono sue, ma in questi casi chi ci rimette è sempre l’allenatore. Probabilmente un’esperienza così per lui era troppo presto. E’ un ottima persona, un amico e siamo tutti quanti molto dispiaciuti. Un altro allenatore al suo posto sarebbe durato massimo quattro partite. Dal punto di vista umano e professionale siamo veramente amareggiati per come è andata a finire questa storia”.

Esonero Lucarelli – Come detto dall’ex amministratore delegato, Lucarelli non è più l’allenatore del Livorno. La comunicazione al tecnico è arrivata intorno alle 17.30. Il tecnico paga sicuramente avvio di stagione difficilissimo con sette sconfitte in dieci giornate. Il posto del tecnico livornese sarà preso da Roberto Breda, nell’ultima stagione al Perugia. Il tecnico è una vecchia conoscenza del ds Facci visto il loro trascorso al Latina. Non a caso il direttore sportivo aveva caldeggiato il suo arrivo in estate ma la società aveva preferito puntare su Lucarelli.

Il commento di Nogarin – Intanto sempre nel pomeriggio del 6 novembre, dopo quello di Igor Protti che trovate più sotto, è arrivato il commento di Nogarin più volte tirato in ballo dal presidente: “Nel momento in cui il presidente Spinelli, che ha appena formalizzato le proprie dimissioni, darà concretezza alle parole espresse a mezzo stampa, firmandomi un mandato a vendere la società al prezzo chiaro ed esplicitato nel mandato, entrerò in maniera attiva in questa partita. Fino ad allora mi limiterò al ruolo che spetta a un sindaco, quello di facilitare i contatti tra l’attuale proprietà e nuovi eventuali compratori. Ciò non significa non avere a cuore le sorti del Livorno, al contrario. Significa rispettare in modo chiaro i ruoli ed avere consapevolezza delle responsabilità di ciascuno. Troppo spesso come sindaco vengo tirato in ballo per questioni che non sono di mia competenza e questo non è opportuno. Al di là delle questioni contingenti, che spero siano passeggere, tutti riconosciamo all’ex presidente Spinelli l’impegno profuso in questi anni e dispiace che un ciclo a tratti esaltante debba concludersi in questo modo, in un momento così difficile per la squadra”.

Il club manager Igor Protti – “Ho appreso con stupore ed incredulità delle dichiarazioni del signor Roberto Spinelli che mi riguardano e che si riferiscono ad un mio voler apparire solo nei momenti belli della stagione. Se le critiche possono essere accettate, inaccettabile è lo stravolgimento della realtà. In questi due anni e mezzo ho sempre parlato poco all’esterno e rilasciato altrettante poche interviste perché credo nel lavoro e non nelle chiacchiere. Ma le volte in cui sono intervenuto l’ho fatto sempre nei momenti più difficili. A memoria ricordo la conferenza stampa dopo il derby perso a Pisa lo scorso anno, la difesa della squadra, della città, della tifoseria e della società dalle dichiarazioni del presidente dell’Alessandria la settimana della gara contro la Cremonese, il mio andare sotto il settore ospiti da solo ad Arezzo dopo la sconfitta con la contestazione dei nostri tifosi così come ad Olbia ed ultimo proprio sabato scorso dopo la sconfitta di Salerno con la squadra ultima in classifica. Eccoli qua i presunti momenti belli in cui sono intervenuto. Per quanto riguarda gli applausi quest’anno dopo ogni sconfitta sono sempre andato sotto la curva con i calciatori e l’allenatore. Sapete quando non sono andato? Al termine dell’unica gara vinta contro l’Ascoli. Sono rimasto in mezza al campo ad applaudire la squadra è sono sceso negli spogliatoi per lasciare il giusto omaggio ai calciatori e al Mister. Tutto questo è facilmente riscontrabile attraverso video, giornali e testimonianze di chi era presente. Quindi il Signor Roberto Spinelli ha probabilmente confuso la mia persona con qualcun altro oppure essendo lontano ha una percezione della realtà decisamente distorta”.

Parla Spinelli (articolo del 5 novembre) – La sconfitta contro il Perugia (clicca qui), per Spinelli, è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. Il presidente si aspettava sì un avvio di campionato difficile, ma non in questo modo. La squadra, ultima con sette sconfitte in dieci partite, non sembra dare margini di miglioramento e la pazienza del patron è arrivata ad un punto di non ritorno. “Lascio la società ai livornesi, adesso basta” è il succo del pensiero di Spinelli. Un discorso sentito e risentito in più occasioni. Forse troppe volte per crederci veramente. Per dovere di cronaca però è giusto riportare le affermazioni di un presidente che sembra più che mai deciso a non tornare sui suoi passi. Il concetto lo aveva già espresso nella mattinata del 5 novembre ai microfoni di Radio Rai e lo ha ribadito anche quando lo abbiamo raggiunto telefonicamente: “Quella contro il Perugia è stata la mia ultima partita – commenta Spinelli -. So che questa frase è stata detta da me tantissime volte però adesso non torno indietro. Ho assistito a cose che in quasi venti anni di presidenza non avevo mai visto. Io e la mia famiglia non ne possiamo veramente più”.
Come ammesso anche dallo stesso patron, questa non è la prima volta che minaccia di lasciare il calcio: “Mi sono stufato e nella mattina del 6 novembre consegnerò le chiavi della squadra al sindaco Nogarin. Prima però verrà convocato un consiglio di amministrazione e sia io che mio figlio saremo dimissionari. In seguito verrà nominato un commissario che, insieme ad un commercialista, porteranno avanti la squadra fino a fine anno. Poi il futuro dipenderà dai livornesi: io il mio l’ho fatto per oltre 19 anni, adesso ci pensino loro”. Parole dure quelle del presidente che sembra voler portare avanti la sua causa: “In tutti questi anni ho sempre fatto tutto da solo e adesso sono arrivato nella condizione di non potermi occupare più della squadra. La mia famiglia non può morire per il Livorno, così è giusto farsi da parte. Ogni anno è una rimessa continua dal punto di vista economico ma quello che mi fa più male sono i risultati. E’ fuori dubbio che in estate sono stati commessi degli errori che si stanno ripercuotendo sulla stagione e qualcuno mi ha preso in giro. I nomi? Non voglio farli, ma tanto è facile intuire a chi mi riferisco”. Chiusura su Lucarelli: “Il tecnico rischia? Non è un mio problema. Se ne occuperà il commissario. Adesso non voglio sentir parlare di aspetti tecnici perché non me ne occuperò più io personalmente”. Siamo veramente arrivati alla fine dell’era Spinelli? Probabilmente sì anche se, conoscendo il presidente, con un filotto di risultati utili consecutivi tutto potrebbe, come per magia, rientrare.

Squalifica Mazzoni, Porcino ko – La sconfitta contro il Perugia, oltre ad uno tsunami societario, ha potato in dote anche l’espulsione di Mazzoni a causa di reiterate proteste nei confronti del direttore di gara. Il giudice sportivo ha fermato il portiere amaranto per due turni per “comportamento scorretto nei confronti di un avversario. (Seconda sanzione); per avere, al 32° del secondo tempo, rivolto al Direttore di gare, con fare
intimidatorio, reiterate espressioni offensive”. Per l’estremo difensore anche una multa di 1.500 euro. Per quanto riguarda Porcino invece, uscito a metà del primo tempo, gli esami hanno evidenziato uno stiramento di primo grado al flessore della gamba destra.

Riproduzione riservata ©

116 commenti

 
  1. # Emme

    Ma tanto se ne va anche lui. Quando la situazione generale bolle meglio tagliare la corda. Ma chi ce l ha le capacitá di risollevare la cittá. Ma anche l Italia?

  2. # Marione

    Pensavo….Sindaco, Presidente, Allenatore no…???…magari anche raccattapalle, ci penserà con tutta la Sua squadra a Palazzo Civico a risolvere la situazione, come persona di grandi relazioni. Una grande opportunità che potrà sfruttare in chiave elettorale, la sede della Società in Piazza Garibaldi, dove il M5S ha aperto il punto di ascolto….

    1. # Stefano

      Ganzo deh, così fanno le righe blu anche sul campo.. al portiere per stare fermo 90′ in area piccola gli servirà 3 euro e cinquanta a partita, magari ci sarà un abbonamento stagionale..

  3. # Marcobob

    Siiiiiiiiii

  4. # Valerio

    Nonostante tutti gli errori che può aver fatto in 20 anni, il Livorno è rimasto nelle categorie maggiori solo grazie a Spinelli. Quindi c’è solo da dirgli grazie.
    Anche perché, se lui lascia, nel giro di 1-2 anni torniamo a giocare con la cuoiopelli…

    1. # Nicola

      Io ci andavo.Anche a staggia, ponsacco ,Gualdo tadino e perfino a stabbia(Cerreto guidi) e mi divertivo più di ora….

      1. # gigi

        beato te………….

      2. # Carlito

        Chi si accontenta gode

      3. # Cecco Brahne

        Facevo le stesse trasferte, e sento le stesse sensazioni sue. Oltre a Staggia, ci metto ancor di più le meravigliose quanto casuali ed impreventivabili trasferte di Linz e Barcellona. Tuttavia credo che il mio maggior divertimento fosse dovuto alla mia giovane età, ed al fatto che fossero socialmente tempi più spensierati.

    2. # Mauro 67

      Anche meno. Si retrocede,si fallisce e si rifanno le trasferte in motorino.

  5. # Nevo

    Se il Presidente lascia le colpe sono da ascrivere anzitutto ai risultati, alla gestione tecnica della squadra, alla scarsa professionalità di diversi giocatori, ai tifosi con i cori di ingratitudine.
    Ora i problemi sono del Sindaco al quale verrà affidata la gestione straordinaria. Una bella carta da giocare per prendere una manciata di voti prima che il Palazzo Civico venga affidato a chi sa governare la città.
    Ragazzi si ripartirà dai dilettanti….ormai è una strada senza ritorno., il Siur Aldo non si rimangera’ la parola.
    Calcio&Città allo sbando, crisi senza precedenti.

    1. # Maria Giovanna Rapisarda

      A saperlo chi sarà capace di governare Livorno. Tu hai già qualche idea? Fosse per me manderei a lavorare tanti dei calciatori di tutte le categorie, cattivi esempi di come sprecare denari di quei gonzi come noi che li osannano 😕

  6. # Opos

    Se il calcio a Livorno deve essere questo, allora meglio chiuderla qui. Basta. Società senza programmazione. Dove vogliono andare? Grazie Spinelli ma ora ciaone.

  7. # ElMoroSchietto

    De,si farà come quello.

  8. # Fabio

    Ho sentito dire che spinelli non prenderà decisioni sul tecnico ci pensera chi verrà dopo di lui. Sono dispiaciuto che spinelli ci lasci perche non ci sono imprenditori all’altezza nella nostra città. Grazie alla famiglia Spinelli abbiamo assostito al calcio che conta come i cugini Pisani al tempo che avevano il grande Romeo Anconetani, Presidenti con la P maiuscola che giustamente come imprenditori hanno fatto i propri interessi ma hanno cercato di dare il meglio malgrado l’amministrazione comunale non sia mai andata incontro ai problemi della società. ANCORA GRAZIE.

  9. # Fausto

    Comunque vada grazie Spinelli

  10. # Eralora

    Bene, così almeno finisce il casino sotto casa. Speriamo che smontino anche stadio, inferriate e tornelli.

    1. # AMAranto

      Sei vergognoso…forse non sei un vero livornese se pensi questo… capisco il casino delle partite per i residenti ma i tornelli e compagnia bella mica è colpa del Livorno calcio. In ogni caso vergognati perché anche se non ti piace il calcio, il nome di Livorno sarebbe bello fosse sempre nelle alte sfere, qualsiasi sport o campo sia

      1. # fabio

        secondo me invece ha ragione..

      2. # Eralora

        Definisci “vero livornese”. Stai parlando per frasi fatte, il “vero livornese” è un ossimoro.
        Sarebbe bello che Livorno tornasse ad essere quella degli anni 70, quando eravamo generosi, ospitali, ironici, solidali, divertenti, felici. Ora siamo una città “normale” razzista, egoista, conformista.
        Per quale motivo mi dovrei sentire orgoglioso di essere livornese? Per i tramonti?
        Se mi convinci mi vergogno e mi metto in ginocchio sui ceci. Giuro.

        1. # Fabio1

          La disamina non fa una piega. Speriamo di aver già toccato il fondo.

        2. # Ig

          Bravo! Sei un grande! È proprio così. Io mi vergogno, ma di essere livornese….e prima ne andavo fiero. È successo qualcosa di brutto a questa città….non mi stupirei di vedere il prossimo sindaco della Lega….
          Allora si che si fa una bella figura di m….
          Altro che il calcio……
          C’È rimasto solo da nascondersi o andare via.

    2. # Andrealoga

      Quando hai preso casa li lo stadio era già li quindi non ti lamentare o cambia casa ,grazie

    3. # Enrico

      …e poi si presume, che se almeno non tu sia nato prima del 1915, lo stadio li’ ci sia sempre stato , quindi prima di comprarci la casa, se ti da tanto noia la confusione….potevi anche pensare di comprarla da un’ altra parte……nooooo?….. che gente!

    4. # Alfonso

      Sono innanzi tutto che il Pres. Spinelli che per tutti questi anni ci ha fatto vedere categorie che i giovani si sogneranno in futuro, ma a coloro che abitano in zona stadio sanno che “compravano” case con la clausola della vicinanza stadio…Perciò che vi lamentate?…Non lo sapevi?..Avevate letto le clausole?….
      Addio CALCIO LIVORNESE, così sui libri ricorderemo Magnozzi, Picchi, e tanti altri che fecero grande il LIVORNO…..
      Che DELUSIONE……

  11. # andrea

    E: fallo una volta per tutte!!

  12. # nato in Borgo

    Chiamate subito “Tengo il conto”.

  13. # Alberto

    C’è poco da dire, mi sarei rotto le scatole molto prima. Tanti tra quelli che criticano non si ricordano il Livorno preso in c2 e portato in coppa uefa. Grazie Aldo

  14. # Robylivo

    Tant’è ne avete parlato e ne state parlando male che il patron si è veramente stufato. Ora prepariamoci ad avere decenni di buio (guardate il Pisa) perchè tanto nessuno si farà avanti. Ma chi compra il Livorno con uno stadio che prima o poi farà la fine del ponte Morandi? L’avete visto in che condizioni è? Fa paura solo a guardarlo, figurarsi ad entrarci dentro… ma dove si vuole andare….

    1. # Poco tifoso

      Non ti vorrei deludere, ma sono 10 anni che almeno una volta l’anno dice di andar via. I tifosi si adeguano a ciò che dice.

  15. # Giorgio

    Se mette tutto in mano a Nogarin. siamo a posto. Allo stadio ci fa un bel parcheggio a pagamento (anche per i residenti) e così risana il bilancio Comunale.

    1. # Ivan

      Hai dimenticato le rotatorie

  16. # giancarlo

    SPINELLI : IL TEMPO E’ SPIETATO , GIUSTO CHE TU TI SIA STANCATO ! COMUNQUE RESTERAI NELLA STORIA DEL LIVORNO !!!!!!

  17. # Leo

    Tecnicamente vuol dire mettere in liquidazione la società. Solò così può essere nominato un commissario liquidatore. Spinelli però rimane il proprietario e, come tale, sarà sempre al comando. Mettere in liquidazione la società significa che il liquidatore non può spendere più di quanto incassa ( per dirla in parole povere ). Se trova poi un acquirente, bene, altrimenti la società vende a pezzi il vendibile e chiude ( o fallisce ).
    P.s. a me sembra la solita sparata di Spinelli …

    1. # Abitante

      Ooooh l’unico commento serio… Signor Leo è un dottore in diritto societario o magari una persona che ragiona? (sono serio è un complimento)

      1. # Leo

        Tutte e due … Grazie 🙂

  18. # gary

    Ora fa la vittima signor Spinelli? Non penserà mica che la colpa è dei livornesi signor Spinelli se il Livorno è ultimo più che andare allo stadio cosa si deve fare ce lo dica signor Spinelli, le squadre non le fa il pubblico ma i dirigenti e se lei signor Spinelli si circonda di persone incapaci è colpa nostra? ora la saluto signor Spinelli noi vogliamo bene al Livorno e lei sicuramente no cordiali saluti signor Spinelli.

    1. # Pippo

      Giusto!!!!!

    2. # Bonjo

      non credo che ti leggerà

  19. # emme

    Come al solito si devono trovare i colpevoli che , dopo tanti anni di gestione sono molti, troppi. Ma la vera colpevole forse é stata la città (intesa in senso politico), che non ha saputo offrire a Spinelli spazi utili nella propria attività a scapito dei soliti storici usurpatori rossi (si fa per dire) che mai hanno cacciato mille per la società Livorno. Ora col rosso verniciateci le mura dello stadio vuoto, magari inframezzandolo con qualche bel murales che ricordi la storia del Livorno calcio. Sigh!

  20. # Caosdastadio

    Ma liquidatela la società e che non c’è ne siano mai più che la domenica non si vive!

  21. # Oreste

    Fa bene ad andarsene, squadra è tifosi gente ingrata….

  22. # Miketyson

    Livornesi Ingrati ad una persona che vi A regalato la A!!!!

  23. # lev

    Bene tutti a puli’ le rotatorie!

  24. # ALEX

    Un ringraziamento al presidente per come ci ha preso e dove ci ha portato.ma era naturale che facesse questo passo questa squadra ha bisogno di rinforzi ma non uno o 2 giocatori ma almeno 6 o 7 e sapeva benissimo che a gennaio doveva frugassi per fare magari un campionato dignitoso per riuscire a salvarsi..ecco perchè ha mollato tutto e tutti e questa volta credetemi penso proprio che non tornerà più indietro anche perchè è dall’anno scorso che è sparito dallo stadio durante le partite del livorno èvenuto solo una volta quest’anno questo la dice lunga è da tempo che si era stufato e questa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso e lui l’ha colta al balzo

  25. # Luca

    Solo grazie Spinelli…a prescindere dai suoi numerosi errori…ma i meriti son ben superiori…ora livornesi datevi da fare col fare il terzo figlio così Nogarin vi da un pezzo dell’Armando Picchi da coltivare in comodato d’uso…in che stato siamo…

  26. # Max

    Il sindaco dia la precedenza a lavoro asili infrastrutture e sanità.
    Poi forse ma proprio se avanza qualcosa pensi al calcio.
    Tanto i calciatori mica sono senza lavoro o cassa integrati…..
    Tutto ruota intorno al calcio a Livorno… ma basta… nemmeno fosse il Real Madrid…. precedenza alla realtà e ai problemi veri dei cittadini e della città.

    1. # Il santo

      Chiedigli quanto ha speso da quando c e’ per adeguamenti e ristruttazioni urgenti da quando e’ in carica…..poi ti spaventi….

  27. # Giulia

    Si ero piccino….ogni volta al lupo al lupo poi è sempre li.

    Il problema che non sempre riescono le nozze coi fiii secchi.

    E con tutto il rispetto, la squadra è deboluccia e l’allenatore una pura scommessa, giocata più sul blasone del nome…del Giocatore, allenare è altra materia.

  28. # Guarguanella

    Ma poverino lasciatelo in pace ir sindaco!!! Poi sennò si sente male perché è oberato ….

  29. # Francesco

    Ero piccino !!
    Oh vai !!
    Quando il Livorno va male te ne voi anda’.
    Quando va bene lo vorresti vendere a peso d’oro, ma di frugarsi un se ne parla !!
    Se vuoi andare Vai!!!!!
    C è né faremo una ragione !!!
    Può essere che venga qualcuno peggio di te, ma pol’esse che venga meglio!!
    Le vie del Signore sono infinite. GRAZIE E ADDIO

  30. # Giovanni

    Se ne andrà lasciando la squadra più scarsa della sua gestione. Domenica avevamo un centrocampo composto da ultra trentenni ed un difensore quasi quarantenne. In attacco una punta che ha fatto 8 reti in tre anni. Poi parliamo anche dall’allenatore, cosa ha fatto di importante da allenare questa squadra in serie b. Ultimo pensiero: vi rendete conto che siamo stati promossi per caso?

  31. # 049livorno

    …ma l’azionista che ha il 20% della Società ( Pejani ndr ) dov’è ?

    1. # gary

      Sparito, quando la barca affonda tutti l’abbandonano

  32. # archimede2

    tanto di cappello al sig. Spinelli……… ma che ci abbia rimesso economicamente nel tenere il Livorno calcio lo pensa solo lui………. solo con le agevolazioni avute per entrare con le sue ditte in porto ha già pareggiato le eventuali perdite ………..se poi si pensa agli incassi delle vendite dei giocatori……….. Chiellini …Lucarelli…. Diamanti……..Paulinho…….e altri di cui ora non rammento i nomi………penso che le perdite non ci siano state!!!!! comunque se ha deciso di farsi da parte lo faccia a testa alta senza scuse e piagnistei ……….come quando era presidente del Genova dopo aver raggiunto le stelle (vittoria a Liverpool,…Skuravy… Aguillera e altri grandi giocatori) ha mollato gli ormeggi facendo decadere una squadra blasonata ……….. forse anche li ormai aveva raggiunto il massimo dei propri interessi………….in ogni caso grazie di tutto………

  33. # Giorgio

    Grazie Spinelli, di vero cuore!!

  34. # freefree

    dentro lo stadio nogarin ci farà una bella rotatoria , tanti semafori e tanti alberi di platano

    1. # StefanoL

      Palme, “freefree”, palme non platani… hahahahhaha…

  35. # Dredd

    Finalmente, non se ne può piu con il gioco dei piedi, almeno fossero bravi, smontatelo lo Stadio e fateci una campo di atletica. Lo stadio con quei cancelli sembra un ghetto.

  36. # unavolta

    cosa c’entra Nogarin?

  37. # adriano

    vorrei un euro per quante volte il sig Spinelli ha detto questa frase, un briciolo di coerenza certe frasi si dicono quando siamo sicure e non tanto per dire per poi fare l’ennesimo voltafaccia

  38. # fabio

    ma chi se ne frega, anzi meglio.. almeno finisce quest’assurdità che ci costringe ogni volta a blindare mezza città a spese di tutti. Magari qualcuno si disintossica dal calcio e trova forse anche qualcosa di utile nella vita

  39. # Dr. Jack

    Lui avrà tanti difetti ed avrà commesso molti errori…MA E’ L’UNICO CHE SI E’ VERAMENTE ‘FRUGATO’ IN QUESTI ULTIMI 20 ANNI. Abbandonato da tutti, imprenditori locali in primis ed amministratori. Noi siamo bravi a chiaccherare ed a lamentarci…sempre a sbandierare quella ‘Livornesità’ e quel ‘Senso di appartenenza’ che non esistono più da tantissimi anni. SERVONO I SOLDI e GLI INVESTIMENTI SERI….altro che “Livornesità”!!
    Facciamola finita con questi ragionamenti da circolino e guardiamo in faccia alla realtà, con obiettività.

  40. # MARCO 55

    CARI CONCITTADINI, SCORDIAMOCI
    IL CALCIO CHE CONTA A LIVORNO|

  41. # Antonio Caprai

    Lascia le chiavi al sindaco? Se di tutti gli sport il Sindaco dovesse avere le chiavi sai che peso avrebbe? Il calcio in genere purtroppo nutre da parte della partitica tanta attenzione, oltre quella sportiva. Forse un ridimensionamento della sua importanza non sarebbe male, a prescindere dalle sorti del Livorno Calcio, che spero possa comunque salvarsi. Livorno comunque è portata avanti nel mondo grazie a quasi tutti gli altri sport, meno ricchi, meno pubblicizzati nei giornali o alla TV. Non cito i tantissimi esempi per non fare torto a nessuno ma abbiamo atleti livornesi che si impongono nel mondo attraverso Atletica Leggera, Pallavolo, Nuoto, Canottaggio, scherma, ecc….

    1. # emme

      Si, pero’ non contano nulla o quasi sul piano economico. Contano i danari, poi ogni 4 anni si possono’ vedere anche le Olimpiadi. I bravi atleti che fanno volteggio equestre, lotta, canottaggio, podismo sono bruscoli nel panorama sportivo che conta.

      1. # vedolontano

        Boia de’. Devi esse De Coubertain.

  42. # ANDREA

    L’assessore Vece preparatore atletico…

  43. # Ric57

    Se non c era il porto Spinelli non sarebbe mai venuto a Livorno non scopro il buo alle onche.
    Non si rimane presidenti di una squadra di calcio x 19 anni…. che riesce x altro a riempire lo stadio solo con Juve Inter o Milan.Troppo poco.
    (Romeo Anconetani si lamentava delle stesse cose e le pay Tv a quel tempo non esistevano)
    Con gli abbonamenti (pochi), i diritti televisivi e i tre gatti che vanno alle partite il Livorno puo ambire ad una buona serie C. Quindi grazie di tutto Spinelli.

  44. # Ivan

    Bene così potrò ritornare allo stadio, meglio in c che con Spinelli!

  45. # Interrogativo

    … Ma un ci vorrà mia lo Stadio novo!!!???

  46. # ema

    Che Spinelli ci abbia rimesso soldi non ci crede nemmeno lui

  47. # asdrubale

    Grazie alla famiglia Spinelli per aver visto per alcuni anni il Calcio a Livorno.
    Probabilmente tornando a giocare in campionati di molto inferiori (non lo auguro, ma la fila a spendere soldi su Livorno non c’è)
    a Livorno ci si inizierà ad occupare di altro e di cose più importanti.

  48. # giancarlo

    ALDO , BUTTA FUORI TUTTI , SE VUOI RIMANERE , CHIUDI LA NORD . E RICOMINCIA DA CAPO … TANTI ASPETTANO CHE TU LASCI PER TORNARE A GIOCARE CON LO STAGGIA . COSI’ SI SENTONO SUPERIORI …. OLTRE LA C , QUALUNQUE SQUADRA ARRIVA I SUOI SUPPORTERS CI DANNO LEZIONE !

  49. # Alvaro

    Tranquilli….. Ora ci pensa Nogarin al livorno… Giù lo stadio è stalli blu a tutto spiano…

    1. # ug8o nogarin sono 8

      per andà da una porta all’artra ci fa la rotatoria o mette un semaforo inutile

    2. # Peter

      Perché no, spianare tutto compreso l”ippodromo e creare un area per le manifestazioni, almeno si porterebbe un po’ di lavoro. In alternativa si rufolino abbonati e tifosi senza rompere le scatole al comune.

    3. # Luca

      L’Armando Picchi lo dovideranno a lotti e lo daranno a chi fa il terzo figlio… così ci pianteranno du patate e du cetrioli…in che stato siamo a Livorno…nel Burundi ormai di’ono ” roba da Livorno”…

    4. # Annibale

      M’importa assai del Livorno, e mi rompeva anche le scatole il traffico alla fine delle partite, ma perchè se interessa tanto questo sport, un si frugano gli ultrà delle curve?

  50. # Quattromori

    Credo che Spinelli ne faccia una ragione prettamente economica sono anni ormai che probabilmente non guadagna più col calcio (forse era l’unico presidente che riusciva a farlo ) era abituato male con le plus valenze vedi le vendite di Lucarelli chiellini diamanti… senza contare il disfacimento delle squadre a gennaio con la vendita dei pezzi più pregiati… ora i tempi delle vacche grasse sono finiti….e lo sono anche in prospettiva….Ma sono curioso di vederlo rinunciare alle fideussioni che ha versato… Credo che non abbia mai voluto il bene del livorno calcio ma solo del livorno visto come impresa redditizia

  51. # Amaranto49

    Ringrazio il Presidente per questi venti anni, ho quasi settanta anni e non ricordo, essendo andato allo stadio molto presto, un periodo così denso di successi e di tranquillita’. Certo quest’anno ci saranno stati anche errori ma vorrei chiedere ai vari tifosi amaranto che vogliono mandare via Spinelli quante volte hanno pensato alla presentazione della fideiussione al pagamento degli stipendi ecc… come avviene per tante altre realta’. Avrei voluto vedere se l’allenatore fosse stato di Torino quante settimane rimaneva in carica prima della…….,rivoluzione. Mazzoni un argomento a parte la livornesita’ e’ furbizia, scaltrezza, coraggio non fare l’airone il mezzo al campo con le ali aperte a litigare con chiunque passi nei paraggi compagni ed avversari. GRAZIE PRESIDENTE.

  52. # Mike

    Se è vero che, come ESSI dicono, tengo tantissimo alla maglia del Livorno, questo è il momento di dimostrarlo. DIANO ANCHE’SSI IMMEDIATAMENTE LE DIMISSIONI. Mi riferisco come è ovvio a Lucarelli e Protti.

  53. # Marco

    Bene!
    Basta con il Livorno!

    Almeno cominciate a pensare a qualcosa di più importante…

    1. # ettoro

      Livorno turistica!

      1. # Cecco Brahne

        A, B…

  54. # Tonfoni

    Bene se va via Spinelli, così saranno contenti tutti i tifosi che aspettavano questo momento.

    1. # ug8o nogarin sono 8

      TI GIURO UN VEDO L’ORA

  55. # Lisa

    Ma basta con queste partite servono solo a far ingrassare chi lo è già. Poi ci sono cose più importanti di vedere rincorrere una palla, soldi buttati che potrebbero far star bene tante persone e famiglie

  56. # SERGIO

    CARO SPINELLI TI RINGRAZIO CI HAI RESI FELICI SEI STATO GRANDE GRAZIE

  57. # fabio

    finalmente!! adesso saremo liberi da avere tutta la città in ostaggio e in assetto di guerra ogni due settimane!
    magari qualcuno trova anche qualcosa da fare nella vita..

  58. # TEX WILLER

    Ma non vi siete resi ancora conto che il calcio non esiste piu’………? e’ solo una industria dove si arrichiscono tanto solo gli addetti ai lavori e basta e come sport non c’e’ rimasto piu’ nulla.
    Le partite sono quasi gia’ decise dalle squadre prima ancora di andare in campo e io non ce l’ho mica con nessuno ma con i tifosi sfegatati che permettono tutto questo.
    Se solo ritornasse il vero calcio senza nessun interesse vorrei vedere quanti rimarrebbero dentro questo mondo.
    Io sono anni che il calcio non lo seguo piu’ perché falsato ma seguo altri sport.

  59. # Alessino

    Ringraziare il comandante che abbandona la nave mentre affonda??? Prima ci salvi poi te ne vai e ti si ringrazia…

  60. # Unodicurva

    Spinelli prima di andare via ridarci i 20 euro dell’ abbonamento….

    1. # Alvaro

      Deh immagino hai tenuto a digiuno i bimbi per pagarlo

  61. # Beppino

    Poveri brodi. Uscito Spinelli ci si trova a giocare col Lamporecchio, almeno simamgia i brigidini

  62. # Opos

    Igor se era rimasto fuori, una ragione ci doveva essere. ECCOLA. Squadra di cialtroni e Spinelli se la prende con tutti fuorché ammettere i suoi errori. Meglio chiudere baracca e burattini.

  63. # guernica

    E ora, a ruota, Alino rescinde…aspettiamocelo

  64. # Pierre

    Nemo profeta in patria, non era aria…!!!!…con tanti tifosi ingrati verso Spinelli ed in parte verso Lucarelli meritano tutto questo…!!!…a Livorno non esiste cultura sportiva e rispetto delle persone. È bene che finisca tutto così.

  65. # Marco

    GRAZIE SPINELLI di questi 20 anni passati tra gioie (tante)e dolori.Prima di lei ho visto 30 anni solo di dolori (eccellenza e serie C a gogo). Sempre e SOLO __FORZA LIVORNO SEMPRE __

  66. # Ivan

    Se abbiamo visto la serie A e la coppa uefa non è grazie a Spinelli ma di due calciatori che pur di giocare a Livorno hanno accettato contratti inferiori “Protti, Lucarelli” il Gabibbo ha solo avuto tanta fortuna!

  67. # Roberto

    Breda pare un bravo allenatore ed una brava persona (ex assessore allo sport del Comune di Salerno, di sinistra). Mi spiace per Cristiano, ma ora dobbiamo guardare avanti.
    Forza Livorno!

  68. # Maurizio72

    “Uno di curva”…ho letto bene??..o avrai sbagliato a scrivere!?…20€ lhai pagato l’abbonamento in curva?? Io quasi 300 in gradinata..e non voglio niente in dietro..xche in 19 anni mi sono divertito e mi ha fatto vedere giocatori ” live” che non avrei mai pensato di vedere (se non con il telecomando in mano)

  69. # maremosso

    14-10-1923: Livorno-Juventus 3-2; 2-3-24: Liv-Inter 3-0; 13-4-25: Liv-Milan 4-0; 13-11-27: Liv-Inter 2-1; 17-2-29: Liv-Milan 1-0; 17-11-29: Liv-Milan 4-1; 4-2-34: Liv-Milan 4-0; 4-3-34: Inter-Liv 1-2; 19-3-39: Liv-Juventus 1-0; 27-10-40: Liv-Milan 1-0; 9-3-41: Liv-Juventus 1-0; 11-1-42: Juventus-Liv: 2-3; 29-3-42: Liv-Inter 3-0; 14-6-42: Milan-Liv 0-2; 11-10-42: “grande” Torino-Liv 1-2; 22-11-42: Inter-Liv 0-1; 7-3-43 Liv-Inter 4-2; 25-4-43 Liv-Milan 3-1; 10-5-46: Liv-Milan 1-0; 16-6-46: Liv-Inter 1-0; 15-6-47: Liv-Inter 3-1; 16-11-47: Liv-Inter 3-2; 26-12-48: Liv-Milan 2-1; 23-1-2005: Livorno-Milan 1-0……………………l’ amaranto è la nostra bandiera……………….non piegare un istante giammai Vecchia Unione……..

  70. # Dos Pelotas

    Ma fatela finita!!!
    Con i problemi e la fame di lavoro che abbiamo a Livorno state a pensare al calcio!!!!
    Pensate a lavorà e fate le persone serie!!!!
    Quattrini e tempo per il Livorno son finiti.
    Una città di serie D come la nostra deve giocà a calcetto!!
    Meglio disoccupati all’Ardenza che Ingegneri a Milano lo possiamo dì solo noi livornesi che siamo abbastanza coglioni!!!
    Io Livorno lo voglio sentire nominato per le cose serie e importanti e non per lo sport.
    La mia speranza è che non si parli più di calcio per i prossimi 20 anni.
    Ce n’è di cose da fare…hai voglia!!!!

  71. # Romeo

    Condoglianze da cugini pisani

  72. # giancarlo

    …….e adesso andiamo a trovare , Bari , Cesena , Avellino , ….la differenza è : il Bari , l’Avellino troveranno qualcuno che le traghettare per salire , il Livorno …..notte fonda !!!!!

    1. # Real

      Fidati è tutta una messa in scena della famiglia Spinelli perché non sapevano come esonerare Lucarelli

  73. # MARCO 55

    NOI LIVORNESI SIAMO VACCINATI AD INGOIARE BOCCONI AMARI.
    MA GLI SFOTTO DAI PISANI NON CE LI MERITIAMO!

  74. # CHE GENTE

    ben 104 commenti… per le cose importanti Livorno si mobilita…

  75. # giovanni

    La serie B va’ salvata a qualunque costo sia economico che fisico non importa chi va via o chi viene l’inportante e’ rimanere nel calcio che conta, ma non si rendono conto dell’importanza della seie B e iI sacrificio che abbiamo fatto sia noi tifosi e della squadra per vincere un campionato di serie C che da quanto e’ difficile ci sono squadre che sono decenni che provano a vincerlo, e noi cosa facciamo lo buttiamo via cosi dopo appena un anno.No non e’ da noi livornesi arrendersi siccome ci sono 26 partite da fare ancora allora la societa’ e I giocatori drvono fare l’impossibile per farci rimanere in serie B che e’ il bene piu’ prezioso che abbiamo attualmente a livorno.Forza lottiamo.

  76. # gino

    Ma cosa vuol dire dimettersi, se sei comunque il padrone della società e prendi comunque le decisioni incluse quella di allontanare Protti e esonerare Lucarelli
    come se il cambio di allenatore servisse a qualcosa a parte creare una grandissima conclusione
    basta vedere cosa è successo negli anni passati in serie B e l’anno scorso in C quando si è iniziato con la girandola di allenatori

  77. # guernica

    AL BUONTEMPONE CHE CI FA LE CONDOGLIANZE: PENSI ALLE PALLONATE CHE HA PRESO DOMENICA A CHIAVARI E AL FATTO CHE CI SARA’ UNA SOLA PROMOZIONE ED E’ GIA’ PRENOTATA PROPRIO DA QUELLI CHE VI HANNO BATTUTO DOMENICA

  78. # Arconada

    Caos incredibile. Ora aspettiamoci la reazione dei giocatori, che vista l’intervista di Diamanti domenica sera mi sembra in assoluto favore di Lucarelli. Si sta facendo di tutto per dilapidare il patrimonio serie B.

  79. # VOLTONE

    sempre grazie al grande e anziano Presidente Spinelli. Quando sei il capo della società e tiri fuori i soldi (tanti o pochi non mi interessa) perciò sei economicamente il responsabile. Quando la squadra per un verso o per l’altro non fa risultati devi prendere delle decisioni, belle o brutte, ma devi fare qualcosa per smuovere la squadra. Penso che alcuni personaggi che hanno uno stipendio assicurato dovrebbero guardarsi allo specchio e levare mano. Poi se vogliono veramente bene al Livorno si frughino o cerchino in giro un altro o altre persone che si frughino. Senno è troppo facile. SEMPRE FORZA LIVORNO e grazie Lucarelli

  80. # VOLTONE

    Per il sig. maremosso bella disamina, a Livorno dal tempo del fascismo fino alla fine della grande guerra ne è passato del tempo ( è bene ricordarne le imprese sportive ) ma per ora arrivare a quei traguardi è una cosa irraggiungibile, ci ha fatto sperare e inorgoglire di essere livornesi solo il Presidente Spinelli, questo ricordiamocelo sempre. SEMPRE FORZA LIVORNO e grazie Lucarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive