Cerca nel quotidiano:


Giana-Livorno 2-2.
Non basta Murilo

Il Livorno si fa fermare sul 2-2 dal Giana Erminio. Non basta una doppietta di Murillo alla squadra amaranto

Domenica 2 Ottobre 2016 — 17:35

di Redazione

Mediagallery

Il Livorno non sa più vincere. Da due trasferte sulla carta più che abbordabili contro Olbia e Giana Erminio gli amaranto tornano a casa con soltanto un punto in tasca. Poco? Decisamente sì per una squadra che punta quantomeno a restare aggrappata ai primi posti (LA CRONACA). E dobbiamo anche benedire questo punto guadagnato perché se il Giana (squadra di Gorgonzola) avesse vinto nessuno avrebbe avuto da ridire (LA CLASSIFICA). Oltre ai due gol infatti alla squadra lombarda ne sono stati annullati altri tre con l’arbitro che ha graziato il Livorno in almeno una circostanza quando avrebbe potuto concedere un rigore all’undici di Albè. Difficile dire costa stia accadendo a questo Livorno che sicuramente non pensava di incontrare tutte queste difficoltà nella prima parte della stagione (LE INTERVISTE).

size-medium wp-image-203801″ src=”http://www.quilivorno.it/wp-content/uploads/2016/09/livorno-carrarese-4-200×300.jpg” alt=”Murillo” width=”200″ height=”300″ />

Foscarini aveva annunciato che avremo visto un Livorno diverso. Per certi versi è stato così dal momento che gli amaranto per la prima volta sono riusciti a segnare due reti e, almeno nel primo tempo, hanno creato più di un pericolo. Poi nella ripresa si è assistito al solito calo complice anche l’espulsione di Lambrughi. Sarebbe inutile e ripetitivo parlare dei tanti infortunati anche perché ci si può appellare a questo fino ad un certo punto. La difesa, settore dove sono abili e arruolabili quasi tutti, continua a ballare in maniera preoccupante e su questo dovrà lavorare molto Foscarini. Infine una considerazione, provare a prendere Pinardi a centrocampo era così difficile? Non pensiamo che il Giana lo ricopra d’oro…

Murilo c’è – E pensare che la partita era cominciata nel migliore dei modi con Murilo abile a girarsi in area di rigore e a battere Viotti. Primo gol in partite ufficiali per il brasiliano che finalmente si è sbloccato. Sull’1-0 chi pensava di assistere ad una gara in discesa si è dovuto ricredere presto. Il Giana non si è mai scomposto e piano piano si è avvicinato dalle parti di Mazzoni. Prima con un gol annullato a Chiarello poi trovando il pareggio grazie a Okyere, giocatore che l’anno scorso giocava in D. Il Livorno non è più pervenuto e soltanto l’imprecisione ha impedito a Bruno di fare 2-1.

Ancora Murilo – La ripresa è iniziata esattamente come la prima frazione. Alla prima palla toccata Murilo ha riportato il Livorno in vantaggio. E puntualmente è accaduto che il Giana non si è demoralizzato e si è rigettato in avanti alla ricerca del pari. Negato prima dall’arbitro che non vede almeno un calcio di rigore solare per i lombardi poi dal guardialinee che annulla la rete di Perna per un fuorigioco di Bruno. Il Livorno ha arretrato troppo il suo baricentro ed è stato punito su rigore da Pinardi causato da Lambrughi, espulso, che ha trattenuto Perico in area. Sotto di un uomo, Foscarini si è coperto inserendo Borghese. Il Giana ha continuato a spingere sull’acceleratore e dopo un altro gol annullato si è visto negare la gioia della rete da Gasbarro che ha salvato sulla linea un diagonale di Iovine. Finisce quindi con il Livorno che deve esultare per aver conquistato un punto sul campo del Giana Erminio.

Il tabellino
Giana: Viotti, Perico, Montesano, Solerio, Iovine, Chiarello (82′ Ferrari), Pinardi, Marotta, Augello, Bruno, Okyere (45′ Perna). A disp: Sanchez, Bonalumi, Rocchi, Sosio, Pinto, Greselin. All. Albè
Livorno: Mazzoni, Morelli, Rossini, Lambrughi, Gasbarro, Luci (45′ Giandonato), Marchi, Ferchichi (76′ Toninelli), Venitucci, Maritato, Murilo (68′ Borghese). A disp: Falcone, Tonelli, Grillo, Raimo, Bergvold, Dell’Agnello, Jelenic. All. Foscarini
Arbitro: Valiante di Salerno
Rete: 3′ Murilo, 28′ Okyere, 47′ Murilo, 66′ Pinardi (r)
Note: angoli 6-4 per il Giana, ammoniti Venitucci, Maritato, Ferchichi, Toninelli, Montesano, Marchi, espulso Lambrughi al 65′, recupero 4′ + 4′

pagelle 01

Mazzoni 6: quando può ci mette una pezza. Forse sul diagonale di Okyere poteva fare qualcosina di più.

Morelli 6: perfetto quando deve sfondare sulla destra, da rivedere la sua fase difensiva. Rischia un rigore su Bruno.

Rossini 5: si lascia superare con troppa facilità da Okyere in occasione del pareggio. Si vede che è in costante difficoltà.

Lambrughi 4,5: non convince come centrale nella difesa a quattro. Combina la frittata quando, già ammonito, trattiene Perico prendendo il secondo giallo e concedendo il rigore agli avversari.

Gasbarro 5,5: è ancora un lontano parente di quello ammirato la passata stagione. Mezzo voto in più per aver salvato sulla linea il gol del possibile 3-2.

Luci 5: in costante difficoltà nel cuore del centrocampo. Foscarini se ne accorge e la sua partita dura 45 minuti (45’ Giandonato 5: non fa tanto di più rispetto al capitano amaranto. In sofferenza anche lui).

Marchi 5,5: corre come un pazzo per tutto il centrocampo senza mai trovare la giusta posizione. Spaesato.

Ferchichi 6,5: tra i migliori in campo. Il giovane centrocampista è una delle note più liete di questa domenica (76’ Toninelli sv).

Venitucci 6: si guadagna la sufficienza per l’assist offerto a Murilo in occasione del momentaneo 2-1. Si vede a sprazzi.

Maritato 5: dopo il gol di tacco contro la Carrarese le sue prestazioni sono andate in calando. Anche oggi mai pericoloso in area di rigore.

Murilo 7,5: due gol, uno con una girata pregevole, uno di rapina. Speriamo che il brasiliano si sia sbloccato perché con Cellini e Vantaggiato ai box abbiamo bisogno dei suoi gol.

All. Foscarini 5,5: deve fare di necessità virtù. Non convincono però le scelte di Lambrughi centrale e di privarsi di Murilo e non di Maritato una volta in inferiorità numerica.

GIANA ERMINIO 

Viotti 6: non molto reattivo sul primo gol, salva poi il Giana con due interventi decisivi.
Perico 5: perde il confronto con Murilo. Il brasiliano lo beffa sempre.
Montesano 6,5: bella la sfida con Maritato che lo vede uscire sempre vincitore.
Solerio 5,5: qualche buona chiusura alternata a sbavature.
Iovine 6,5: tra i più pericolosi e i più imprevedibili. Partita degna di nota.
Chiarello 6,5: i suoi inserimenti creano più di un grattacapo alla difesa amaranto (82’ Ferrari sv).
Pinardi 7: quanto farebbe comodo uno come lui nel centrocampo del Livorno. Detta i tempi e fa girare tutta la squadra.
Marotta 6,5: il capitano non si risparmia e macina chilometri su chilometri. Inesauribile.
Augello 5,5: forse il più in ombra. Raramente si vede nei pressi dell’area di rigore avversaria.
Bruno 6,5: veterano della categoria, spesso fa reparto da solo. Giocatore prezioso.
Okyere 6,5: scheggia impazzita dell’attacco lombardo. Pregevole la rete dell’1-1, mette in difficoltà la difesa (45’ Perna 6: non fa rimpiangere il compagno anche se combina meno).
All. Albè 7: la sua squadra fa due gol e gliene annullano altri tre. Il tutto condito da moltissime azioni pericolose. Cosa chiedergli di più?

Riproduzione riservata ©

26 commenti

 
  1. # Amilcare

    Portatevi le fette del pane….Bone con il gorgonzola!!!……..

  2. # Morchia

    Boia che fine… si gioa col gorgonzola, chissà i pisani come stanno godendo

    1. # mala

      e si perde anche

  3. # Stefano

    Cioè la mentalità da perdenti

  4. # frabarzz

    Nel prossimo turno di Europa League il Livorno affrontera’ la vincente del derby tra Real Stracchino e Atletico Groviera…….

  5. # Dr Baciocca

    Vergogna ci hanno preso a pallonate! Risultato bugiardo, doveva vincere il Gorgonzola, squadra ,con tutto il rispetto, formata per la maggior parte da volenterosi dilettanti.
    Tutti via, non possiamo tollerare simili umiliazioni calcistiche.

  6. # Fabio

    Anche a gorgonzola ci hanno preso a pallonate e tre gol annullati. Vergogna Spinelli o vendi o frugati basta farci fare queste figure

  7. # Antonio

    Anche quest’anno una squadra fatta al risparmio anche la gianerminio sembra il Barcellona, e questi sono i risultati grazie Spinelli ma peche no teme VAI e vendi prima di portarci in eccellenza ‘!!!!!!!!!!!!!!!!!
    FORZA LIVORNO

  8. # Paolo Niccolai

    Che tristezza!!!!! Ma lo avete visto lo stadio del Giana Ermino??? Meglio, e di parecchio, quello del Bientina………sembrava una partita di Prima Categoria……..

  9. # Fox65

    Daje…un’altra figura di m…a ….con giocatori che una qualsiasi primavera riuscirebbe a battere……
    Mettiamo in campo la primavera del livorno che magari sono più attaccati alla maglia

    1. # geso

      non c’è piu la primavera.

      1. # Fox65

        Appuntoooooooo

  10. # Perplesso sempre di più !!

    Giana Erminio…… non lo trovo nemmeno con Google maps !!!!!

  11. # Andrea

    Vergogna ma a voi che continuate a seguirlo…se nn lo seguivate piu da qualche anno sicuramente il VOSTRO PRESIDENTE se n era gia andato…VERGOGNA

  12. # Obbiettivo

    …….cerchiamo di creare qualcosa di positivo e non sbracare sapendo che la squadra è questa ed ha come massimo degli obbiettivi il decimo posto…..

    1. # ardotisidaffoo

      scusa obbiettivo, a me sembri un po’ troppo ottimista, se non ci sarà nel futuro immediato un cambio al vertice della società retrocediamo anche quest’ anno.
      questo è il mio pensiero.

  13. # Nicola

    Mai più in B!
    Spinelli ce lo aveva promesso….. ingrati!!!!!

  14. # Franco

    Non voglio fomentare rivolte ma credo che ci siamo vicini. Genova è a 180 km…
    Io fossi Spinelli non girerei troppo tranquillo.
    Sindaco!!! Chiudi lo stadio!!! Dopo giana erminio è giusto giocare in Banditella, alle Sorgenti, a Stagno…

    1. # orso

      Gira tranquillo si, noi livornesi purtroppo abbiamo dimostrato di essere solo cani da pagliaio, abbaiano tanto …
      e c’e’ perfino 3.600 abbonati e gente che qui continua a ringraziarlo in ginocchio…

      1. # Andrea

        Vedi qualcuno che realmente dice qualcosa di serio e sensato…e io ribadisco,che ormai di livornese c e rimasto solo la città di nascita…non eravamo cosi prima…che rabbia de…!

  15. # ugo

    Godo per gli abbonati

    1. # tifosostagionato

      io godo quando scriverai su Pisa Today … e’ anni che gufi , forza Livorno

  16. # [email protected]

    domenica rivado allo stadio con fiducia e a tifare per il LIVORNO arriveranno anche momenti migliori…Sempre FORZA LIVORNO

  17. # ferretti alessandro

    allo stadio a tifare Livorno sempre! Ora bisogna veramente iniziare a contestare il giallone. Abita a Genova? Non importa dobbiamo colpirlo dove a lui fa più male il suo lavoro ,dobbiamo rendergli difficile la vita lavorativa

  18. # AHIO

    Certo deh andà allo stadio a tifà Livorno per ‘un rigovernà è davvero grossa!!!!

  19. # Marco975

    Prestazione vergognosa, come del resto quasi tutte le precedenti.
    Le assenze contano fino ad un certo punto, non è ammissibile giocare così male. Siamo d’accordo che in C non si vince solo con il “nome” e che contano i valori del campo: ma farsi prendere a pallonate da Olbia e Giana Erminio è grossa, anche con questo organico…Noi tifosi amaranto non meritiamo queste umiliazioni.
    Dopo lo spettacolo vergognoso dello scorso campionato, se possibile questa sembra una stagione ancor più deprimente.
    Detto questo, c’è un solo ed unico responsabile di questa situazione: Aldo Spinelli.
    Smettiamo di litigare fra tifosi e contestiamo -seriamente- il Giallone.
    Forza Livorno sempre e comunque.