Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Livorno-Lucchese 1-1.
Gli highlights del match.
Ospiti: fischiato Ciampi

Domenica 18 Settembre 2016 — 17:42

Dopo due vittorie consecutive, il Livorno viene fermato in casa dalla Lucchese. Al gol di Venitucci ha risposto Mingazzini

di Riccardo Campopiano e Simone Panizzi

Non ci poteva andare sempre bene. Non potevamo sperare che con un tiro e un gol si risolvessero tutte le partite. Alla fine, prima o poi, gli avversari segnano. E così è stato (LA CRONACA). Dispiace, perché il gol di Mingazzini è arrivato a pochi minuti dal termine, ma visti i 90 minuti l’1-1 tra Livorno e Lucchese è più che giusto (GLI HIGHLIGHTS). Il pareggio lascia moltissimo amaro in bocca perché gli amaranto avevano tutte le carte in regola per portare a casa i tre punti (LE INTERVISTE). Il bilancio di queste prime partite resta comunque positivo perché 10 punti sono comunque una buona partenza (LA CLASSIFICA).

size-medium wp-image-204987″ src=”http://www.quilivorno.it/wp-content/uploads/2016/09/AM0_3502-300×200.jpg” alt=”am0_3502″ width=”300″ height=”200″ />

C’è da dire che affrontavamo la terza partita in una settimana con gli stessi uomini. Normale che un calo ci poteva essere. Il problema è che mancano i ricambi, come ha ammesso anche Foscarini nel post gara. Bisognava farne rifiatare almeno tre o quattro ma il mister ha preferito rinforzare la difesa in virtù del prevedibile assalto della Lucchese. Una scelta che purtroppo non ha pagato visto che il Livorno a destra ha iniziato a soffrire e non a caso il gol è arrivato proprio da quella parte. Come se non bastasse, Cellini sul finire della prima frazione ha chiesto il cambio per infortunio. Si parla di stiramento e in questo caso dovrebbe stare fuori almeno un mese. Senza contare che Vantaggiato è ancora ai box. Foscarini chiederà un super lavoro a Maritato alternando Dell’Agnello e Murilo.

livorno-carrarese-13

Super inizio – Prima del fischio d’inizio c’è stato un minuto di raccoglimento in memoria di Ciampi. Da censura i cori dei tifosi della Lucchese che hanno inneggiato a Mussolini e poi intonato il coro “uno di meno”. Speriamo che chi di dovere indaghi. Fatta questa dovuta premessa, il Livorno ha iniziato con il piede sull’acceleratore visto che dopo neanche un quarto d’ora si è trovato in vantaggio con la seconda rete consecutiva di Venitucci. Partita in discesa quindi? Macché. Dietro la difesa ha ballato in più di un’occasione e soltanto l’imprecisione degli attaccanti avversari ha permesso agli amaranto di chiudere il primo tempo in vantaggio.

livorno-carrarese-24

La beffa – La ripresa è stata di pure sofferenza. Il centrocampo ha smesso di funzionare ma, nonostante tutto, la squadra poteva e doveva sfruttare meglio qualche ripartenza, specie con Dell’Agnello. La sensazione che la Lucchese potesse segnare da un momento all’altro era grande, ma prima Mazzoni ha salvato tutto con una parata super su Bruccini, poi Terrani ha sbagliato clamorosamente da buona posizione. I pericoli sembravano scampati ma ecco all’84 la beffa firmata Mingazzini sull’ennesima ingenuità difensiva. Prendiamoci questo punto che muove comunque le classifica e prepariamoci ad un mese difficilissimo visto che l’attacco titolare è fuori per ko. Potremo aprire qui una discussione sul mercato effettuato, ma preferiamo soprassedere.

livorno-carrarese-16

Il tabellino
Livorno: Mazzoni, Toninelli, Gonnelli, Rossini, Lambrughi (63′ Gasbarro), Luci, Giandonato, Marchi, Venitucci (81′ Borghese), Cellini (43′ Dell’Agnello), Maritato. A disp: Falcone, Romboli, Gasbarro, Morelli, Grillo, Ferchichi, Gemmi, Murillo. All. Foscarini
Lucchese: Di Masi, Espeche, Dermaku (60′ Maini), Capuano, Cecchini (53′ Terreni), Bruccini, Mingazzini, Nolè, De Feo, Longobardi (53′ Fanucchi), Forte. A disp: Nobile, Melli, Fratini, Florio, Gabatini, Gargiulo, Merlonchi, Martinez, Cecconello. All. Galderisi
Arbitro: Mancini di Fermo
Rete: 15′ Venitucci, 84′ Mingazzini
Note: angoli 5-3 per la Lucchese, ammonito Marchi, Capuano, Espeche, Di Masi, recupero 1′ + 4′, spettatori 4.348

livorno-carrarese-14

pagelle 01

Mazzoni 6: paratona su Bruccini, non vede partire il tiro di Mingazzini.

Toninelli 5: attacca senza verve, difende ancora peggio. Saltato regolarmente nel finale.

Gonnelli 6: centralmente è quello dei due che soffre e sbaglia meno.

Rossini 5,5: qualche buco pericoloso, qualche rilancio impreciso. Deve ancora crescere.

Lambrughi 6,5: il migliore dietro. Accelerazione devastante che scombussola la corsia destra lucchese e assist per Venitucci (63’ Gasbarro 5,5: sfrutta male la freschezza da subentrante nel finale).

am0_3557

Marchi 5,5: si muove molto ma a conti fatti non lascia tracce evidenti nella storia della partita.

Giandonato 6: conferma di esser gradualmente in crescita. Per un tempo bene, cala come tutti dopo l’intervallo.

Luci 6,5: partenza lenta, fatica a trovare i tempi. Pian piano aumenta i giri e a conti fatti è uno dei migliori per intensità.

Venitucci 7: secondo gol consecutivo, ha trovato continuità realizzativa. Spesso nel vivo del gioco, per la Lucchese è un problema di difficile soluzione (81’ Borghese 5,5: dentro per blindare la difesa, dopo 3’ dal suo ingresso arriva il pari. Sfortunata coincidenza).

livorno-carrarese-21

Maritato 5,5: costretto dagli eventi a farsi la seconda da titolare in quattro giorni, disputa una partita onesta ma costellata di piccoli errori.

Cellini 5,5 : esce infortunato (probabile stiramento) dopo aver sbagliato il raddoppio. Non che prima avesse fatto granché (43’ Dell’Agnello 5: eccetto qualche colpo di testa su palle vaganti, non fa niente che ricordi il bagaglio tecnico di una punta).

All. Foscarini 5,5: è vero che è costretto a far due cambi per infortunio, ma la scelta finale di inserire Borghese non paga. La squadra regge un tempo, poi cala: se non è un problema atletico, come sostiene, lavori allora sulla testa dei giocatori.

LUCCHESE

Di Masi 6: bucato sull’unico tiro nello specchio del Livorno, non ha colpe.

livorno-carrarese-3

Espeche 5,5: sverniciato da Lambrughi nell’azione del gol, risale lentamente dall’apnea.

Dermaku 6: controlla senza sudar freddo gli attaccanti di Foscarini (60’ Maini 6: dentro a freddo per l’infortunio del compagno che rileva, non dimostra insicurezza).

Capuano 6: nonostante non abbia più lo smalto di un tempo, guida la difesa con autorità.

Cecchini 5,5: timido, sbaglia molto e rimane basso senza iniziativa (53’ Terrani 6,5: una delle chiavi con cui Galderisi acciuffa il pari, sull’esterno mette in crisi gli amaranto).

Mingazzini 7: si perde Venitucci sul gol, ma anziché deprimersi ha un’impennata di orgoglio, tanto da segnare il pari.

livorno-carrarese-4

Bruccini 6,5: buona prova in mediana, pericoloso al tiro per due volte.

Nolè 5,5: nel centrocampo ospite è quello che si nota meno, si annulla con Marchi.

Longobardi 5: perde più tempo a discutere con l’arbitro che a impensierire Mazzoni (53’ Fanucchi 6: non decisivo come Terrani, ma aumenta il tasso tecnico dei suoi).

Forte 5,5: si vede che ha mezzi importanti, ma sbaglia per fretta un paio di occasioni buone.

De Feo 5,5: uno dei pochi a far qualcosa per la Lucchese nel primo tempo, poi si isola sull’esterno.

All. Galderisi 6,5: indovina i cambi ed è aiutato dalla sorte nel trovare il pari a cinque minuti dalla fine. La sua Lucchese dopo un tempo timido trova gioco e convinzione nella ripresa.

 

 

 

Condividi:

Riproduzione riservata ©