Cerca nel quotidiano:


Livorno, presi due giganti!

Presentati Dainelli e Kozak. In attesa di Bogdan ora sono 10 i colpi della coppia Facci-Signorelli che non si ferma: "Compreremo ancora un difensore, un centrocampista ed un attaccante". Appello del dg Peiani. In arrivo le prime amichevoli. Squadra in ritiro

lunedì 16 luglio 2018 14:27

di Filippo Ciapini

Mediagallery

La notizia era nell’aria da giorni ma adesso è ufficiale: Dario Dainelli (classe 1979) e Libor Kozak (1989) sono ufficialmente giocatori del Livorno Calcio (clicca qui – Intervista e fotogallery a Lucarelli e clicca qui – Intervista e fotogallery a Diamanti). Entrambi i calciatori, alti rispettivamente 191 cm e 193 cm, sono stati presentati il 16 luglio all’Hotel Palazzo (divenuta ormai la  “casa” amaranto per presentazioni e conferenze stampa) con il padrone di casa e dg Mirco Peiani che ha sottolineato ed esaltato il lavoro della coppia Facci-Signorelli e lo sforzo del presidente Spinelli: “Sono acquisti di alto livello, giocatori che hanno fatto la serie A e che sono un lusso per questa categoria, non hanno bisogno di presentazioni”. I nuovi arrivati sono già partiti per Fiumalbo e saranno subito a disposizione di mister Lucarelli per le amichevoli del 22 (da decidere l’avversario, ndr), 25 (vs Ravenna) e 28 luglio (vs Cuneo). Dainelli avrà la maglia numero 3, Kozak la 18.
Prima di concludere la conferenza stampa, mentre Mauro FacciElio Signorelli hanno delineato le prossime strategie amaranto “Cristiano ci sta dando indicazioni, con calma, compreremo un difensore, un centrocampista ed un attaccante“, Peiani ha lanciato un appello ai giovani calciatori livornesi: “Sarò ripetitivo ma siamo una società solida che sta investendo e non ha problemi economici come altre squadre. Andare alla Juventus o all’Atalanta non vuol dire sfondare nel calcio dei grandi, qua siamo circondati da veri professionisti che si occuperanno del vostro sviluppo, i livornesi devono rimanere a Livorno”.

Libor Kozak: “Sono contento di questa nuova esperienza anche se arrivo da un lunghissimo infortunio fisicamente sto bene, adesso vediamo come risponderò in campo. Caratteristiche simili a Lucarelli? Lui è stato un bomber, sarà un vantaggio allenarmi e imparare da lui, non vedo l’ora”.

Dario Dainelli: “Mi ha convinto l’entusiasmo del mister, lo conosco da quando giocavamo insieme a Lecce, poi ci siamo dati qualche sportellata da avversari (ride), anche Alino Diamanti mi ha parlato in questi giorni di Livorno e del Livorno. Il ritiro sarà fondamentale sia dal punto di vista fisico che del gruppo, il campionato è lungo e quindi bisognerà lungo la stagione aiutarci e sopperire alle mancanze degli altri. Sono venuto per lottare e mettermi in gioco, non ho bisogno di fare presenze a caso”.

Riproduzione riservata ©

17 commenti

 
  1. # PIERO

    MANCA ANCORA UN BOMBER ….E UN CENTROCAMPISTA DI SPESSORE SONO FIDUCIOSO IN SPINELLI E PEIANI E IO DOPO 13 ANNI FACCIO DI NUOVO L’ABBONAMENTO IN GRADINATA SOLO PER RICAMBIARE LIMPEGNO DELLA SOCIETA’ . QUESTO LO DIRO ‘ ANCHE SE LE COSE NON DOVESSERO ANDARE BENE

    1. # Mauro 67

      Ho pensato e fatto la stessa cosa. Abbonamento in gradinata per ricambiare l’impegno della società. Era dall’ultimo anno di A che non lo facevo.

  2. # Maurizio72

    GRAZIE PRESIDENTE DEI PRESIDENTI !
    * dopo di lei solamente il vuoto *

  3. # Ale70

    BEL LAVORO ! Grazie a Facci, Peiani e naturalmente Spinelli! Noi confermiamo 3 abbonamenti!!! Forza Livorno!

  4. # Max

    Sig. Peiani, tanto di cappello per tutto quello che sta facendo…unico imprenditore locale che ci sta mettendo i soldi e la faccia con una passione che ha dell’incredibile. Si vede che crede in questo progetto e ci sta mettendo il cuore. Quindi chapeau! Però se un ragazzo viene chiamato da Juventus, Inter o Atalanta, o comunque da società di serie A con strutture importanti che investono tanto e credono da anni nel proprio settore giovanile, è giusto anche assecondare la sua legittima aspettativa e le sue aspirazioni.

  5. # Nena

    Forse ho letto male, ma Dainelli ha 39 anni?

  6. # marco susini

    Spinelli ha dimostrato ancora una volta di essere un grandissimo Presidente.

  7. # Fabio

    Il ritorno dell entusiasmo del presidente e di suo figlio ha di nuovo incendiato la piazza se continua così torneremo piano piano al pubblico di una volta tanto famoso in Italia e All estero

  8. # stefano59

    Sono sempre stato uno Spinelliano convinto..ho sempre sperato che non vendesse la società e rimanesse lui al comando perché e veramente una garanzia..il miglior Presidente della storia del Livorno calcio! Ed ora che è anche affiancato economicamente da un vero ed entusiasta livornese puro come Peiani non potrà che fare cose migliori di quelle (stupende) che ha già fatto! GRAZIE SPINELLI E GRAZIE PEIANI!!

  9. # Robylivo

    Livorno in B….pisa in vivinC…..

  10. # maverick

    Dainelli… classe ’79 (39 anni)… largo ai giovani!!!

    1. # Si vabbè

      Magari hai il bimbo nelle giovanili… se è bravo non vedo perché non debba giocare anche se ha 39 anni.

      1. # Max

        Questo è un aspetto che ho riscontrato solo qui a Livorno!!! Quando dici ‘Largo ai giovani’ o Valorizziamo prima i nostri ragazzi…’ arriva l’immancabile ‘Dè…di si’uro c’hai ir bimbo che gio’a nelle giovanili’.
        E io ci vedo sempre tanta invidia in queste risposte…magari di chi faceva il fenomeno e poi non ha sfondato.

  11. # Giorgio

    Ho sempre detto che Aldo e un grande presidente, e uno dei pochi che capisce di calcio .
    Con l’accoppiata Lucarelli Protti innamorati del nostro Livorno faranno una squadra all’altezza della categoria.
    Grazie

  12. # Sandro'65

    Ho già rinnovato il mio abbonamento in gradinata. La squadra che sta nascendo mi pare (almeno sulla carta) interessante. Va difesa la categoria a tutti costi. Mi fa piacere che altri tifosi si riavvicinino alla squadra, c’è un rinnovato ma non eccessivo entusiasmo, e va bene così.

  13. # Dr. Jack

    Dobbiamo abbonarci in massa…non ci sono più scuse.

  14. # Si vabbé

    Allora porta questo fenomeno dal mister e chiedi un provino invece di stare a ragionare con gli invidiosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.

Passa alla versione desktop Torna alla versione responsive