Cerca nel quotidiano:


“I miei primi cento giorni da sindaco”

La mostra su Modigliani, mobilità sostenibile, piano sicurezza e piano protezione civile: il documento con il dettaglio. "Una cosa che non rifarei? I fuochi a Effetto Venezia. Troppo lunghi"

martedì 01 Ottobre 2019 18:21

di Letizia D'Alessio

Mediagallery

Cento giorni sono passati da quando Luca Salvetti e la sua giunta si sono insediati. Il 1° ottobre, nella sala delle Cerimonie del Comune, il sindaco ha tracciato un bilancio in diretta Fb su Quilivorno.it (in fondo all’articolo trovate il pdf con il dettaglio). “Non sembrano cento giorni ma mille – ha esordito Salvetti – tante sono le cose che abbiamo fatto”. La più importante è la mostra su Amedeo Modigliani che, utilizzando le parole dell’assessore alla cultura Simone Lenzi, servirà come “un innesco per il cambiamento di mentalità in città”; l’avvio del percorso che porterà al nuovo piano di protezione civile; l’avvio del percorso sul piano della mobilità sostenibile; la riorganizzazione della macchina comunale.
Entro fine 2019, poi, l’amministrazione potrà contare su oltre cento dipendenti in più, a cui sono da aggiungere i lavoratori stabilizzati dei servizi cimiteriali, sedici in tutto, e i sessanta lavoratori assunti di Aamps. “Molte le persone che potranno pensare al futuro in maniera più serena – ha continuato il sindaco – è un bel risultato”. Il bilancio di questi primi cento giorni è quindi positivo: “Abbiamo ridato luce alla città e sono contento di come le persone fin da subito abbiano iniziato a collaborare. Appena arrivati abbiamo visto molte cose che non ci convincevano e non ci sono piaciute. Una tra tutte la situazione dei dipendenti comunali. C’è qualcosa che non rifarei? I fuochi d’artificio a Effetto Venezia. Troppo lunghi. Dovevano essere una festa, si sono trasformati in imbarazzo. Troppo lunghi. Nel 2020 faremo diversamente”.

Raccolta porta a porta e Aamps – Raphael Rossi, l’amministratore unico dell’azienda dei rifiuti, da quando è arrivato ha cominciato un percorso di revisione dei vari uffici. Sul fronte operativo della raccolta porta a porta servirà fare una ricognizione delle varie situazioni. “Per alcune zone serve una rivoluzione totale – ha detto l’assessore all’ambiente Giovanna Cepparello – e a breve annunceremo delle novità importanti”.

Lavoro e porto – “Siamo riusciti a far riaprire dossier, come quelli delle aree Sin e Sir chiusi da tempo – ha fatto sapere l’assessore al lavoro Gianfranco Simoncini – che riguardano molte imprese. Adesso potremo permettere a nuove attività di potersi insediare in città”. Sul fronte portuale ha fatto sapere Barbara Bonciani di aver avviato un confronto con gli armatori e con altri soggetti dell’ambito turistico per riuscire a realizzare un pacchetto attrattivo che abbia come obiettivo proprio i molti croceristi che arrivano in città.

Piano della sicurezza – “Chiederò subito un comitato per la sicurezza che si occupi di Coteto – ha rassicurato Salvetti – dove la situazione si sta sviluppando in negativo”. Tuttavia Salvetti è anche convinto del fatto che vada fatta un’attenta analisi sui numeri e sui casi reali, andando oltre alla semplice percezione di pericolo. Per i luoghi sensibili il Comune ha partecipato a un bando che consente l’installazione di telecamere di sorveglianza e se dal bando non dovessero arrivare tutti i soldi necessari, la giunta li stanzierà direttamente nel prossimo bilancio. “Inoltre stiamo lavorando con l’Università di Pisa per creare un progetto di collaborazione – ha detto la vicesindaco Monica Mannucci – per consentire ai cittadini di aggregarsi in associazioni e di vivere direttamente il quartiere”.

Stalli blu – Su questo fronte è stato spiegato che si guarda alla revisione delle fasce orarie e delle tariffe. È necessario inoltre togliere gli stalli blu nelle zone a traffico limitato. Ne sono convinti sia il sindaco Salvetti sia l’assessore Cepparello e dall’incontro del 2 ottobre si aspettano che possa venire fuori un crono-programma delle modifiche complessive che devono essere fatte.

Riproduzione riservata ©

36 commenti

 
  1. # stefano voir

    Nemmeno un commento??? tutto a posto??? o la testa e nella sabbia???

    1. # ORA SI

      ormai i commenti vengono tutti filtrati e scelti, prima invece venivano pubblicati tutti e senza filtri (ovviamente se negativi meglio :))

      1. # Eli

        Vero! Si vede che tra giornalisti si agguantano e non fanno passare le critiche ad un ex collega…. qui Livorno nn mi piace più, tanto non lo pubblicherete come al solito, non lo dico solo io, le lamentele sulla censura sono tante.

  2. # Pax

    Mah…..x adesso noi abitanti del centro non abbiamo visto miglioramenti…..stalli blu intatti e spazzatura ad ogni porta…….

    1. # Alessandro

      Dai di cosa ti lamenti nella zona C hanno dimezzati i posti auto sui fosso dove prima c’era il parcheggio per i residenti come in via Giovannetti a detta della vecchia amministrazione per rendere le strade più sicure e scorrevoli e poi sono utilizzabili da tutti purché si paghi e se per assurdo i posti che prima erano destinati ai residenti sono tutti già presi compresi come quelli nella zona a traffico limitato,da cosa non si capisce perché non ci sono ne telecamere e i vigili che posso verificare chi ha il diritto di parcheggiare sono impegnati a fare la guardie a 2 venditori abusivi mentre altri 9 vendano a quando loro si depositano gli ambulanti si danno il cambio e i residenti possono pagare il parcheggio nei vecchi stalli blu .tutto nel nome della democrazia già perché se sei residente in centro e hai la macchina paghi la lettera e il parcheggio ma se abiti nelle nuove zone con lettera puoi parcheggiare su tutti gli stalli blu della zona senza pagare il parcheggio più che zone mi sembrano serie a.b.c.d. come il calcio tanto amato dal nuovo sindaco noi del centro siamo in serie promozione.

    2. # enzo

      Aggiungo Degrado totale dei marciapiedi, Topi e Blatte.

  3. # Fabio

    Non mi è chiara una cosa….. a parte i vari “stiamo valutando”, “stiamo studiando” , “stiamo pensando”, in 100 giorni cosa avete fatto?

    1. # 0586

      Vedi allegato ,leggitelo e valuta poi fai domande

      1. # israel hands

        e’ proprio leggendo l’allegato che si capisce che per il momento sono soprattutto parecchi discorsi ma di ciccia poina poina (a parte i 100.000 in più all’anno al direttore generale che invece purtroppo discorsi non sono)

      2. # ugo

        ce poo da legge…..tanti bla bla mancano i fatti

  4. # Virgilio

    Migliorie per ora zero. Sempre la solita fuffa. Aspettiamo fiduciosi

  5. # Ughetto

    Nulla è cambiato, ma tutti contenti perché sono tornati ai vecchi santi, tanti auguri Livorno.

    1. # Troppabiada

      Abbiamo il coraggio di portare i turisti al mercato e lungo i fossi.Ma qualcuno in comune( compreso quelli di prima) hanno una idea del degrado di queste zone?I turisti si fermano guardano il fosso Reale e increduli fotografano sghignazzando tra loro.Saracinesche di ex negozi di abbigliamento in putrefazione topi e circoli nautiici recintati da tavoloni e inferriate da tetano.Basterebbe così poco.

  6. # Stefano

    Tutte le sere, in piazza Cavour, dalle 20,30 alle 23,00 circa ci sia un’ attività di scarico/ricarico di immondizia da camion Amps. Faccio presente che queste operazioni vengono svolte su una piazza centralissima della nostra città e sinceramente non è un bel vedere e sentire i cattivi odori causati dalla movimentazione dell’immondizia da un camion all’altro!!! Tutto questo si svolge sotto gli occhi dei residenti e non. Sarebbe opportuno che tali operazioni venissero svolte in zone fuori dalla città. Saluti Stefano.

    1. # Arbe

      Hanno già imbrattato mezza piazza. L’asfalto è tutto macchiato da liquidi oleosi colati dai camion dell’immondizia. Mi chiedo come possa venire in mente un’idea del genere.

    2. # ugo

      ora è sporca e puzza anche quella…ma vi rendete conto? e nessuno fa niente

  7. # LUCA

    Molto più di quello che hanno fatto i pentastallatici in cinque anni…rosiconi…

  8. # Tengoilconto

    arrivo eh…non vi preoccupate….datemi una mezza giornata e parto….mi sa che mi diverto quasi come quelli di prima

    1. # Peter

      Chissà, forse anche di più.😂😂😂

    2. # Eugenio

      AI vostri posti….
      Pronti???
      VIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA:…..

      Evviva Tengoliconto!

  9. # Liburnico

    Tuttavia Salvetti è anche convinto del fatto che vada fatta un’attenta analisi sui numeri e sui casi reali, andando oltre alla semplice percezione di pericolo.
    E tutti quelli a cui succede qualcosa e stanno zitti…

    1. # ugo

      bla bla bla

  10. # MARIO

    IO VORREI SAPERE QUANDO E’ PREVISTA L’ASFALTATURA DI VIA GRANDE (LA VIA PRINCIPALE DELLA CITTA’)
    DA QUANTO IL SIG SINDACO NON LA PERCORRE IN BICICLETTA ??

    1. # Tonfoni

      Nessun problema, dal momento che tutti transitano in bicicletta sotto i portici di via Grande, senza alcuna preoccupazione di essere fermati.

  11. # ugo

    «Chi arriverà in piazza del Luogo Pio dovrà sentirsi calato in una capitale europea», dice Luca Salvetti…….\nogarINO si mangia le mani se pensa contro chi ha perso

    1. # stefano a strisce

      ma cosi noi pisesi ci fate scomparì

  12. # Salvatore

    Tanto se qualcosa va storta è sempre di quelli di prima….VERO?????…..In 70 anni abbiamo perso il BELLO DI LIVORNO….(Vedi BARRIERA MARGHERITA, che da monumento è diventato un OTTOVOLANTE)….

    1. # uno a caso

      in 5 anni di 5S non ho mai sentito una parola su Barriera Margherita e varie crociate per quel rudere delle terme del corallo. Il bello di Livorno è vedere la Terrazza Mascagni che nell’era dell’avvento turismo dei 5S è ancora in questo stato..

  13. # Max

    io vorrei un centro molto più pedonale, ciclabile e con mezzi pubblici ancora più efficienti e a impatto 0, vedi modello Oslo, e voi?

  14. # Carlo

    “cambiare tutto per non cambiare niente”

  15. # rx

    Segnalazione: nei parchi ci sono tanti cani sciolti e senza museruola che circolano liberamente invece di stare negli appositi spazi recintati a loro dedicati…..i bambini poi si trovano a giocare in mezzo a escrementi ed altro.
    e’ possibile non capire da parte dei padroni che le loro bestiole devono stare dove consentito.
    un esempio: basta vedere il parco di Via E.Zola/ Via Terreni che cosa sta succedendo…..veramente una indecenza!!!
    Chi dovrebbe controllare????

    1. # luca

      da proprietario di un cane devo purtroppo darti ragione.
      Fino a quando non si mette mano al portafoglio a chi si comporta incivilmente non c’ è soluzione.
      e mi riferisco anche ad altri tipi di incivili……

  16. # Ferdinando

    Tassa sui cani, da accorpare alla tassa rifiuti. Vedrai come puliscono tutto

    1. # Sossio di shangai

      Quindi anche tassa sui fumatori e automobilisti e scooteristi che inquinano e quelli maleducati che gettano di tutto per terra. Altro che tassa sui cani io la tassa la metterei su ogni incivile umano e a scanso di equivoci chiarisco che mi riferisco ai maleducati, troppi, e non agli educati troppo pochi

  17. # Peppa

    Non si può pagare un euro per mezz’ora di parcheggio sugli scali Saffi

  18. # Giorgetto

    Le sanzioni a niente servono, giorni fa a villa fabbricotti ho fatto presente a un signore di tenere il suo cane al guinzaglio e cercare di non farlo andare dove giocano i bambini a urinare, mi ha risposto di chiamare le guardie per farlo multare, tanto essendo nullatenente e solo al mondo le multe lo fanno sorridere. Era la prima volta che lo vedevo e spero l’ultima che sia stato solo di passaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.